Monza: il ritorno del mondiale Turismo

Monza WTCC preview
Monza WTCC preview
Il Campionato World Touring Car Championship, che mancava dal 2013, è un altro fiore all’occhiello del ricco calendario sportivo 2017 dell’Autodromo. Nel fine settimana anche i talenti del FIA Formula 3, una categoria definita da Ivan Capelli “imprescindibile” per un giovane pilota. Altre cinque gare con il FIA European Touring Car Cup e il Campionato francese F4.

Il ricco calendario sportivo 2017 dell’Autodromo Nazionale Monza propone per questo fine settimana il ritorno del WTCC (World Touring Car Championship). Era il mese di marzo del 2013 quando in un piovoso fine settimana il plurivincitore della serie Yvan Muller (4 volte campione mondiale Wtcc) si impose con la sua Chevrolet in entrambe le gare che si disputarono sul circuito brianzolo (bissando, fra l’altro, la doppia affermazione dell’anno precedente). A distanza di quattro anni ritorna quindi il campionato Fia che ha una lunga tradizione a Monza, sin dalla stagione inaugurale del 1987 proseguita poi nella nuova era iniziata nel 2005. Protagoniste sedici vetture (con le iridate Citroen C.Elysée, vincitrici delle ultime tre edizioni, vi saranno Honda Civic, Chevrolet RML Cruze TC1, Volvo S60 Polestar, Lada Vesta) condotte da piloti di dieci nazionalità.rnrnIl campionato, che quest’anno prevede 10 appuntamenti anziché i 12 delle ultime stagioni, ha preso avvio tre settimane fa in Marocco sul circuito di Marrakech dove si sono distinti, in particolare, Honda e Chevrolet, portate alla vittoria nelle due gare, rispettivamente, dal portoghese Tiago Monteiro (Castrol), autore anche della pole, e dall’argentino Esteban Guerrieri (Campos Racing). Bene anche l’ungherese Norberto Michelisz con l’altra Honda del Castrol Team e l’olandese Nicky Catsburg con la Volvo Polestar.
Si attende una riscossa da parte delle Citroen (miglior risultato in Marocco un terzo posto con il pilota di casa Mehdi Benanni) che, fra l’altro, ottenne i migliori tempi con il britannico Rob Huff (Al-Inkl.Com Muennich Motorsport) nei test di metà marzo a Monza. Huff è atteso anche perché può vantare nel suo palmares già due vittorie in Brianza (nel 2011 su Chevrolet). Il programma prevede le varie sessioni di qualifica nella giornata di sabato, mentre le gare si svolgeranno domenica con partenza alle 12.15 (9 giri) e alle 14.15 (11 giri).
Nel fine settimana sarà protagonista anche la FIA Formula 3, la serie propedeutica che tanti grandi campioni ha introdotto ai vertici dell’automobilismo internazionale, sia nel campionato continentale, sia nelle molte versioni nazionali. Nell’albo d’oro dei campioni europei, accanto ai nomi di Alain Prost, Michele Alboreto e Riccardo Patrese, troviamo anche quello di Ivan Capelli: “Ebbi modo di affermarmi nel 1983 a livello nazionale e nel 1984 a livello continentale, vincendo anche la gara di Montecarlo. – sottolinea l’attuale presidente di AC Milano – Come allora anche oggi, nonostante le formule propedeutiche si siano negli anni moltiplicate, la Formula 3 è la categoria che più di altre risulta imprescindibile per un pilota per effettuare il salto di qualità”.
Il campionato 2017 prevede 10 appuntamenti: Monza è il secondo round dopo l’esordio di due settimane fa a Silverstone. Fra la ventina di giovani promesse, alla guida di vetture Dallara F317 motorizzate Mercedes-Benz o Volkswagen, spiccano i figli d’arte Mick Schumacher e Pedro Piquet. Sicuri protagonisti saranno i vincitori delle prime tre gare stagionali: i britannici Lando Norris (il più veloce nei test svoltisi ieri sotto una pioggia battente e ben conosciuto a Monza per una brillante affermazione l’anno scorso nella Formula Renault 2.0) e Callum Ilott, unitamente allo svedese Joel Eriksson.
Tre piloti per tre team differenti che puntano al titolo: rispettivamente, Carlin, Prema Powerteam e Motopark. Si attendono conferme anche dagli altri piloti andati a podio a Silverstone, a dimostrazione di una lotta molto aperta: il britannico Jake Dennis (Carlin), il tedesco Maximilian Guenther (Prema Powerteam), il britannico Jake Hughes (HitechGP). Nel lotto dei partecipanti anche Ferdinand Habsburg (Carlin), pronipote dell’ultimo imperatore d’Austria, reduce dalla positiva stagione in Euroformula Open. Tre gare (di 33 minuti + 1 giro) previste sabato, con partenza alle 11.05, e domenica, il via alle 11.00 e alle 15.15.rnrnAltra interessante serie formativa è il Campionato di Francia Formula 4 che quest’anno prevede tre round su sette fuori dai confini nazionali: Monza, secondo appuntamento, è uno di questi e ha in programma le tre gare (20 minuti + 1 giro) sabato con partenza alle 13.15 e alle 17.35, mentre domenica il via sarà alle 16.25, ultima competizione del fine settimana.
A bordo di monoposto Signatech motorizzate Renault, una ventina di piloti a caccia del titolo che vale l’inserimento nella Renault Sport Academy. Galvanizzati giungono a Monza i vincitori della prima tappa di Nogaro: il francese Victor Martins, vincitore di gara 1 e 3, e il messicano Javier Gonzales, vincitore di gara 2.rnrnMonza rappresenta invece la gara inaugurale per il FIA European Touring Car Cup, campionato che comprende sei tappe: tredici le auto comprese nella entry list (Seat Leon Cup Racer, Honda Civic, Audi RS3 LMS) che si contenderanno la vittoria in due gare (su 9 giri) previste domenica con partenza alle 9.00 e alle 10.05.