Imola, Gara 2. Nicola Baldan danza sulla pioggia (Seat) e vince davanti ad Eric Scalvini (Honda) capoclassifica di TCR Italy

Nicola Baldan, TCR Italy 2017. Imola
Nicola Baldan, TCR Italy 2017. Imola

Con pochi giri utili risparmiati dalla Safety Car e dalla minore distanza imposte dalla pioggia, il veneto di Pit Lane conserva fino al traguardo il primato sul rivale ora a +2 in classifica. Sul podio Kevin Giacon (Opel Astra Team Piloti Forlivesi) davanti a Stefano Comini (Subaru Top Run) autore di una rimonta fuoriosa dal 13esimo posto in griglia. Vittoria di Pasquale Notarnicola (Sport&Comunicazione by Autostar) tra le Peugeot 308 Racing Cup del Trofeo Nazionale TCT.

La cronaca della gara

Imola – Con la gara ridotta a 20 minuti + 1 giro ed avviata in regime di Safety Car, le ostilità in gara 2 del TCR si limitano a pochi giri che regalano comunque una sequenza di emozioni. A dieci minuti dalla fine Baldan, dalla pole, lascia la nube d’acqua agli avversari con Scalvini che precede Darbom davanti a Kevin Giacon, Altoè, Jonathan Giacon, mentre alle loro spalle le Audi di Mugelli e Kralev entrano subito in contratto lasciando il settimo posto a Comini già in rimonta strepitosa dalla 13esima piazza in griglia. Recupero che invece non riesce a Gagliano, partito ultimo per i problemi in qualifica e vittima della bagarre dei primi metri. L’uscita di Thellung nello stesso episodio impone nuovo ingresso della Safety Car che congela le posizioni con Baldan in testa davanti a Scalvini, Kevin Giacon, Altoè e Jonathna Giacon, mentre Darbom scivola sesto dopo la bagarre del primo vero giro di gara. Comini, Barberini sulla Leon Dsg divisa con Campani, nono di gara 1, Crocker, Vincenzo Montalbano completano invece la Top-10. La Safety Car rientra ai box per regalare due giri con il fiato sospeso. Scalvini prova senza esito l’attacco su Baldan, Comini risale quinto alle spalle di Altoè che alle Acque Minerali subisce il primo attacco. L’operazione riesce con la stessa decisione al successivo passaggio sul rettilineo, mentre alle sue spalle Barberini lotta fianco a fianco con Jonathan Giacon e Crocker e precede Darbom, così nono davanti a Vincenzo Montalbano. All’ultimo giro continua l’apnea, ma non mutano le posizioni con Baldan che vince davanti a Scalvini, ora leader con sole due lunghezze proprio sul pilota veneto. Dodicesimo asoluto alle spalle dell’Audi di Mugelli, Pasquale Notarnicola (Sport&Comunicazione by Autostar) vince tra le Peugeot 308 Racing Cup del Trofeo Nazionale TCT.

TCR ITALY | I NUMERI DELLA STAGIONE

Pole Position: Giacon J. (2), Baldan (6), Scalvini (1), Giacon K. (1).
Vittorie: Scalvini (3), Baldan (5), Giacon K. (1), Giacon J. (1).
Podi assoluti (vittorie escluse): Giacon K. (5), Baldan (2), Kralev (4), Scalvini (5), Mugelli (2), Gagliano (2).
Giro più veloce: Scalvini (2), Giacon J. (1), Baldan (6), Comini (1).

TCR ITALY, CLASSIFICHE CAMPIONATO

TCR ITALY CAMPIONATO ITALIANO. PILOTI. 1) Scalvini Eric (Honda Civic TCR MM Motorsport), 145; 2) Baldan Nicola (Seat Leon TCR Pit Lane Competizioni), 143; 3) Kralev Plamen (Audi RS3 LMS TCR Kraf Racing), 63; 4) Mugelli Max (Audi RS3 LMS TCR Pit Lane Competizioni), 60; 5) Giacon Kevin (Opel Astra TCR Tecnodom Sport), 60; 6) Giacon Jonathan (Opel/Honda Astra/Civic TCR Tecnodom Sport), 58; 7) Gagliano Massimiliano (Volkswagen Golf GTI TCR Pit Lane Competizioni), 50; 8) Argenti Andrea (Seat Leon Dsg TCR South Italy Racing Team), 31; 9) Montalbano Vincenzo (Seat Leon TCR BF Motorsport), 25; 10) Montalbano Giuseppe (Seat Leon TCR BF Motorsport), 25; 11) Thellung Alessandro (Seat Leon Dsg TCR BF Motorsport), 24; 12) Bergonzini Matteo (Seat Leon Dsg TCR BF Motorsport), 20; 13) Cappellari Daniele (Seat Leon Dsg TCR CRC), 17; 14) Reicher Simon (Audi RS3 LMS TCR 0), 16; 15) Bettera Enrico (Audi RS3 LMS Dsg TCR Pit Lane Competizioni), 12; 16) Barberini Cosimo (Seat Leon Dsg TCR NOS Racing Ermete), 12; 17) Crocker Finaly (Honda Civic TCR VTR), 12; 18) Piccin Samuele (Honda Civic TCR MM Motorsport), 11; 19) Chini Massimiliano (Seat Leon Dsg TCR NOS Racing Ermete), 10; 20) Tedeschi Felice (Honda Civic TCR MM Motorsport), 9; 21) Darbom Joakim (Alfa Romeo Giulietta TCR V-Action), 9; 22) Comini Stefano (Subaru Impreza WRX Sti TCR Top Run), 9; 23) Nardilli Davide (Honda Civic TCR MM Motorsport), 8; 24) Zin Nicolò (Seat Leon TCR Team Piloti Forlivesi), 7; 25) Gabbiani Gian Maria (Honda Civic TCR MM Motorsport), 7; 26) Mosca Andrea (Honda Civic TCR MM Motorsport), 7; 27) Altoè Giacomo (Alfa Romeo Giulietta TCR V-Action), 7; 28) Verrocchio Daniele (Seat Leon Dsg TCR BF Motorsport), 4; 29) Giacon Domiziano (Seat Leon TCR Tecnodom Sport), 3; 20) Bolzoni Silvano (Seat Leon TCR Tecnodom Sport), 3; 21) Campani Alex (Seat Leon Dsg TCR NOS Racing Ermete), 2; 22) Nataloni Nello (Seat Leon Dsg TCR NOS Racing Ermete), 1; 23) Bamonte Luigi (Honda Civic TCR MM Motorsport), 1.

 

TCR ITALY CAMPIONATO ITALIANO

COSTRUTTORI. 1) ) Honda (Civic), 149; 2) Seat (Leon), 143; 3) Audi (RS3 LMS), 90; 4) Opel (Astra), 89; 5) Volkswagen (Golf GTI), 50; 6) Alfa Romeo (Giulietta), 14; 7) Subaru (Impreza), 8.

 

TROFEO NAZIONALE TCT

1) Ricci Raimondo (Peugeot 308 Racing Cup TCT Sport&Comunicazione by Autostar), 190; 2) Bernazzani Adriano (Peugeot 308 Racing Cup TCT Sport&Comunicazione by Autostar), 110; 3) Arduini Massimo (Peugeot 308 Racing Cup TCT Arduini Corse), 89; 4) Notarnicola Pasquale (Peugeot 308 Racing Cup TCT Sport&Comunicazione by Autostar), 40; 5) Neri Francesco (Peugeot 308 Racing Cup TCT Arduini Corse), 32; 5) Lopes Giovanni (Peugeot 308 Racing Cup TCT Arduini Corse), 32; 7) Stassano Andrea (Peugeot 308 Racing Cup TCT Arduini Corse), 30; 8) Accorsi Stefano (Peugeot 308 Racing Cup TCT Arduini Corse), 27; 9) Pennica Dario (Peugeot 308 Racing Cup TCT Arduini Corse), 24; 9) Brambilla Andrea (Peugeot 308 Racing Cup TCT Arduini Corse), 24; 9) Farina Andrea (Peugeot 308 Racing Cup TCT Arduini Corse), 24; 11) Mauriello Gianluca (Peugeot 308 Racing Cup TCT Arduini Corse), 24; 12) Sabbatini Alberto (Peugeot 308 Racing Cup TCT Arduini Corse), 15; 13) Pascali Marco (Peugeot 308 Racing Cup TCT Arduini Corse), 27; 14) Vai Alessandro (Peugeot 308 Racing Cup TCT Arduini Corse), 27; 15) Mosca Andrea (Alfa Romeo Giulietta QV TCT AR Motorsport), 8.

 

TCR ITALY TOURING CAR CHAMPIONSHIP – TROFEO NAZIONALE TCT

Calendario

[Adria 7 maggio |TCS F4]
[Misano 4 giugno | SPRO TCS GT]
[Monza 18 giugno | SPRO GT]
[Mugello 16 luglio | SPRO TCS F4 GT]
[Imola 10 settembre | TCS F4 GT]
> Vallelunga 24 settembre | SPRO GT
> Monza 22 ottobre | TCS F4

(accanto alle date le concomitanze: GT Gran Turismo; SPRO Sport Prototipi; F4 Formula 4; TCS)

 

IL TCR ITALY TOURING CAR CHAMPIONSHIP IN SINTESI

Il TCR Italy Touring Car Championship 2017 si articola lungo una stagione che conterà un totale di sette tappe, tutte su doppia gara da 25 minuti + 1 giro e con il gran finale a Monza, nel weekend del 22 ottobre, sulla pista del Gran Premio d’Italia di Formula Uno. Due i titoli tricolori TCR Italy Touring Car Championship, rispettivamente per Conduttori e Costruttori riservati alle vetture di omologazione internazionale TCR (classe unica fino a 2.0 turbo), mentre il Trofeo Nazionale Turismo sarà riservato alle vetture TCT di sola omologazione nazionale ACI Sport e comunque rispondenti al regolamento tecnico internazionale TCR. Il format dei weekend prevede due sessioni di prove libere da 30 minuti (o turno unico da 60) e due turni di prove ufficiali da 15 minuti divisi da 10 minuti di neutralizzazione. Il primo turno di prove di qualificazione determinerà la posizione in griglia di gara 1 e il miglior tempo ottenuto da ogni pilota nel secondo turno determinerà la posizione in griglia di gara 2. Lo start è con partenza da fermo. È consentita la partecipazione fino a due piloti sulla singola vettura con la quale dividersi equamente l’intero weekend (1 sessione di prove libere, 1 turno di qualifica, 1 gara ciascuno) e cumulare i rispettivi punteggi acquisiti per l’assegnazione dei titoli. In caso di equipaggio composto da due piloti, uno dovrà qualificare la vettura per gara 1 e l’altro dovrà qualificare la vettura per gara 2. I primi tre classificati di TCR e TCT per somma dei punti delle due gare del weekend, scontano alla successiva manifestazione un handicap peso rispettivamente di 30, 20 e 10 kg. Ai fini delle classifiche finali di campionato Conduttori sono considerati i punteggi relativi ai 12 migliori risultati. Per il titolo Costruttori valgono tutti i risultati ottenuti dal miglior conduttore di ciascun Costruttore.