Max Verstappen vince il Gran Premio del Messico, Lewis Hamilton conquista il quarto titolo mondiale

Max Verstappen, vincitore del Gran Premio del Messico
Max Verstappen, vincitore del Gran Premio del Messico

Un contatto tra Vettel ed Hamilton relega i due nelle retrovie e ribalta le strategie di gara.

Città del Messico, 29 ottobre 2017 – Max Verstappen, Red Bull, ha vinto un emozionante Gran Premio del Messico con una strategia ad una sola sosta. Due pit stop, invece, per Lewis Hamilton e Sebastian Vettel costretti a rientrare ai box nelle prime fasi di gara in seguito ad un contatto.

Dopo aver montato gomme soft alla fine del primo giro, entrambi hanno sfruttato la virtual safety car a metà gara per passare alle supersoft (Hamilton) e alle ultrasoft (Vettel).

Lewis Hamilton, Gran Premio del Messico 2017
Lewis Hamilton, Gran Premio del Messico 2017

Poiché Sebastian Vettel non ha finito la gara tra i primi due, Hamilton si è laureato matematicamente campione del mondo , per la quarta volta.

Insieme a Carlos Sainz, Renault, e Sergio Perez, Force India, Hamilton e Vettel sono stati i soli piloti a fermarsi due volte. Tutti gli altri piloti hanno effettuato un unico pit stop.

Raikkonen, Ferrari, è stato il pilota più alto in classifica ad essersi fermato una sola volta per montare la soft (al posto della supersoft) per il suo secondo stint.

Mario Isola, responsabile Pirelli Car Racing: “Il contatto al primo giro e la virtual safety car hanno fatto sì che sia Hamilton sia Vettel cambiassero i loro piani di strategia, passando a due soste e aggiungendo così un ulteriore elemento tattico a questa gara. Qui era fondamentale mantenere gli pneumatici nella loro finestra di utilizzo, così come gestire al meglio il basso degrado, una downforce minima e una superficie scivolosa. Max Verstappen è riuscito a controllare tutti questi elementi, andando a conquistare una vittoria da manuale. Tutte e tre le mescole sono state usate in gara; i team hanno utilizzato strategie diverse per reagire alle mutevoli circostanze di un Gran Premio a dir poco affascinante e con nessun problema per le gomme. Congratulazioni a Lewis Hamilton per un quarto titolo più che meritato”.