Balletti Motorsport: pronti per “La Grande Corsa”

Balletti Motorsport: pronti per “La Grande Corsa”

Il vicecampione del mondo 1993 Delecour e il Campione Italiano Rally Auto Storiche 2017 Salvini, al via con le Porsche 911, pronti ad affrontare la nutrita concorrenza in gara a Chieri.

Vazzana e Genovese sul gradino più alto del podio, domenica scorsa a Tindari.

Nizza Monferrato (AT), 1 novembre 2017 – Tutto pronto a Nizza Monferrato per la nuova avvincente sfida che attende la Balletti Motorsport nel prossimo fine settimana: a Chieri (TO) si correrà la prima edizione del rally storico “La Grande Corsa”, manifestazione che lo scorso anno vide come “guest star” nella gara di regolarità, Walter Rohrl alla guida dell’Audi Quattro Gruppo B messa a disposizione dal team di Carmelo e Mario Balletti.

Come da tradizione nell’evento organizzato dall’associazione “Amici di Nino”, ogni anno è presente un famoso pilota e per il 2017 la scelta è caduta sul veloce pilota francese, vice campione del mondo rally 1993 e vincitore di alcuni rally mondiali tra i quali il prestigioso Montecarlo del 1994, al quale sarà affidata la Porsche 911 RSR Gruppo 4 che lo scorso anno debutto a Monza con Andrea Nori e Bettina Biasion. A formare una squadra tutta d’attacco, saranno in gara anche i neo campioni italiani del 2° Raggruppamento Alberto Salvini e Davide Tagliaferri sulla nota Porsche 911 RSR Gruppo 4, che sono in gioco per la seconda posizione assoluta nel Memory Fornaca del quale La Grande Corsa sarà l’appuntamento finale. Una terza coupè di Stoccarda, la SC/RS del 3° Raggruppamento, sarà invece affidata ad Edoardo e Franco Valente, equipaggio new-entry nella squadra dei clienti Balletti Motorsport.

Nello scorso fine settimana, una bella soddisfazione è arrivata dall’Historic Tindari Rally svoltosi in provincia di Messina e al quale era iscritta la Porsche 911 SC Gruppo 4 della SPM curata nei mesi scorsi dalla Balletti Motorsport; sotto la supervisione di Carmelo Balletti in supporto all’assistenza curata da Maurizio Plano e Pietro Di Lorenzo, sulla vettura sono state attuate diverse soluzioni e nonostante un problema, poi risolto, di bloccaggio del cambio in quarta marcia, è stata colta la vittoria assoluta grazie alla convincente prestazione di Piero Vazzana e Roberto Genovese che si sono dichiarati molto soddisfatti del lavoro svolto sul performante mezzo.