Merzouga Rally: ecco come sono finiti alla Dakar i piloti dell’edizione 2017

Maurizio Gerini, stage #5a
Maurizio Gerini, stage #5a

➢ Al via della Dakar a Lima erano ben 46 piloti di moto e quad che avevano partecipato all’edizione 2017 del Merzouga Rally. Di questi ne sono arrivati 26 al traguardo a Córdoba.
➢ Tra i piloti che si sono distinti i due debuttanti sulla Dakar: Oriol Mena in sella ad una Hero Motorcycle (7°) e Nicolas Cavigliasso, secondo nella categoria quad.
➢ Le iscrizioni per il Merzouga Rally 2018 (15-20 aprile) sono aperte su www.merzougarally.com

Il Merzouga Rally è da sempre visto dai piloti come una splendida opportunità per scoprire la navigazione, le dune e la resistenza; in breve tutto ciò che caratterizza la disciplina rally-raid. Per tanti questa esperienza diventa il vero e proprio trampolino di lancio per Dakar.

Dal Merzouga Rally alla Dakar. Sono tante le storie di piloti esperti e amatori che, ispirati dal deserto africano, hanno poi sfidato la 40° edizione della Dakar. Primo fra tutti, Xavier de Soultrait (Yamaha), vincitore del Merzouga Rally 2017. Il francese della Yamaha è partito tra i favoriti ed ha imposto il suo ritmo in Perù, mentre è stato costretto al ritiro in Bolivia a causa di una brutta caduta.

Se guardiamo alla classifica della Dakar, nei primi 10 classificati troviamo 3 piloti che si erano già messi in luce al Merzouga: Gerard Farrés (2 ° in Marocco e 5 ° a Cordoba), Oriol Mena che ha concluso come miglior esordiente nel 2018 (12 ° / 7 °) e Daniel Oliveras (13 ° / 9 °). Il vincitore della Dakar Challenge, il pilota polacco Maciej Giemza, ha raggiunto l’obiettivo di completare il rally, tagliando il traguardo a Córdoba al 24 ° posto. Davanti a lui un altro debuttante da seguire con attenzione: l’italiano Maurizio Gerini: 22° e vincitore della categoria marathon.

Per quanto riguarda i quad, un nome brilla su tutti: Ignacio Casale, leader dal primo all’ultimo giorno della Dakar. Tuttavia non ha avuto vita facile e i suoi due diretti inseguitori hanno fatto tesoro dell’esperienza acquisita in Marocco. Nicolas Cavigliasso, vincitore della scorsa edizione del Merzouga nei quad ha trionfato in 2 tappe in Bolivia e Argentina e ha chiuso secondo. Jeremías González Ferioli, ritiratosi il penultimo giorno del Merzouga Rally, si è aggiudicato 2 vittorie di tappa alla Dakar ed il 3° gradino del podio.

Al traguardo anche Olga Rouckova (Repubblica Ceca), la sola donna nella categoria donne. Anche Olga aveva debuttato proprio al Merzouga Rally.

Maurizio Gerini

La storia di Maurizio Gerini è simile a quella di tanti piloti che hanno scelto il Merzouga Rally come trampolino di lancio per la gara dei loro sogni: la Dakar.

Dopo 10 anni di enduro a livello nazionale e internazionale, il pilota ligure lo scorso anno ha scoperto la disciplina rally raid. Ha corso l’Italiano Motorally e debuttato al Merzouga, il suo primo rally internazionale. Questa esperienza è stata preziosa per conoscere il deserto e migliorare la navigazione utilizzando gli stessi strumenti usati sulla Dakar.

Dopo una seconda gara disputata sempre in Marocco, Maurizio è arrivato a Lima pronto per l’appuntamento dell’anno. Pronti via, ha ottenuto subito un buon piazzamento, ha condotto una gara intelligente ed ha tagliato il traguardo a Cordoba in 22a posizione.

Il 15 aprile, Maurizio Gerini e il team Solarys di Castiglion Fiorentino saranno di nuovo al via del Merzouga Rally.

“Lo scorso anno a Merzouga mi sono cimentato sulle dune ed ho imparato a navigare con la stessa strumentazione che si utilizza alla Dakar. Ho affrontato la corsa con tranquillità, concentrato a studiare il terreno e a non commettere errori di navigazione. Forte di questa esperienza, ho affrontato bene la Dakar: non ho mai spinto al limite e ho cercato di mantenere un buon passo. L’esperienza del Merzouga mi è servita tantissimo per questo torno con grande piacere. Questa volta cercherò di aumentare il ritmo, anche in preparazione della Dakar. Correre resta il migliore modo di allenarsi. Non vedo l’ora di cominciare”.

Il Merzouga Rally si terrà in Marocco dal 15 al 20 aprile 2018.