Sotto la neve di Passirano Alex Salvini firma la prima di Assoluti d’Italia di Enduro

Alex Salvini (foto G.Chillemi)
Alex Salvini (foto G.Chillemi)

È stato un finale di gara davvero suggestivo ed inusuale per il tricolore Assoluti d’Italia-Coppa FMI/Coppa Italia Maxxis di Enduro con la neve che ha imbiancato il bellissimo paesaggio della Franciacorta, sede del primo round del massimo campionato nazionale marchiato 2018.

È stato un weekend intenso e spettacolare, arricchito da una cornice di pubblico unica che ha animato Passirano e il paddock fin da ieri pomeriggio mentre si svolgevano le operazioni preliminari. Migliaia infatti gli appassionati accorsi nel bresciano per ammirare la prima sfida dei campioni dell’Enduro che hanno dato vita ieri sera, sabato 24 febbraio, al prologo in notturna svolto in località Monterotondo e valido altresì per l’X-CUP Maxxis – Galfer. Tra due ali di folla i 243 atleti al via si sono dati battaglia per segnare il miglior tempo in un susseguirsi di spettacolo e adrenalina; i primi a sfidare le impervie di questa speciale sono stati i concorrenti della Coppa Italia, seguiti poi dagli Assoluti d’Italia. A vincere il prologo è stato Thomas Oldrati, che ha fatto registrare il miglior tempo su Davide Soreca e Davide Guarneri.

Alex Salvini (foto G.Chillemi)
Alex Salvini (foto G.Chillemi)

Spenti i fari della prova notturna, l’appuntamento era fissato per questa mattina alle ore 8.30 per la partenza della fase diurna di questo primo appuntamento della stagione con gli Assoluti d’Italia-Coppa FMI/Coppa Italia 2018.

Cinque le prove che hanno impegnato i nostri atleti per quattro giri (tre per la Coppa Italia) per un totale di venti speciali e quasi un’ora e mezza di cronometrato. A caratterizzare la giornata di oggi è stato il vento gelido che a partire dal secondo giro ha messo a dura prova i piloti e gli appassionati, giunti ancora una volta numerosi. La battaglia per la vittoria assoluta ha visto la lotta traAlex Salvini e Andrea Verona, con il giovane vicentino che ha impensierito non poco il campione bolognese che però è riuscito ad imporsi sul finale di gara per 22 secondi. Buona gara anche per Davide Soreca, al comando nelle prime battute, ma rallentato da una brutta botta alla mano sinistra.

Al via anche i piccoli atleti della 125 Mini con l’Enduro Sprint che gli ha visti impegnati per sei volte nella prova fettucciata Airoh Cross Test.

Un primo weekend davvero con i fiocchi per l’Enduro nazionale, grazie all’impegno del Motoclub RS ’77 che ha svolto davvero un lavoro brillante, merito anche di una comunità e di un’amministrazione disponibile e presente, a partire dal sindaco Francesco Pasini Inverardi , in prima linea per la riuscita della manifestazione.

Il countdown verso il secondo atto della stagione è già iniziato. Il prossimo appuntamento è fissato per il 25 marzo a Sanremo – IM.