Haslam sarà con Rea nel Kawasaki Racing Team

Il britannico torna nel WorldSBK e prende la seconda sella vicino al campione in carica

Il Kawasaki Racing Team WorldSBK ha annunciate oggi che Leon Haslam sarà il secondo pilota nel 2019, il britannico sarà il nuovo compagno di squadra di Jonathan Rea per la prossima stagione.

Haslam torna a tempo pieno nel Campionato Mondiale MOTUL FIM Superbike per la prima volta dal 2015 e lo fa con molta esperienza. All’età di 35 anni, l’inglese vanta cinque vittorie e 39 podi nel WorldSBK, con otto stagioni disputate dal 2003.

Secondo in campionato nel 2010 con il Team Suzuki Alstare GSX-R1000, Haslam ha battagliato con i migliori della SBK® negli anni scorsi ed è pronto a rifarlo nel 2019. L’anno scorso ha stupito a Donington Park come wild card con Kawasaki Puccetti Racing, salendo sul podio. Ha dato prova di avere ancora il passo per questa categoria.

Sarà compagno di squadra di Rea per la seconda volta, i due avevano vestito gli stessi colori già nel 2013 e nel 2014 e avevano lottato durante tutta la loro carriera. Dall’anno prossimo tornerà la coppia grazie alla squadra Provec Racing dopo l’addio di Tom Sykes.

Haslam è felice dell’opportunità che gli è stata data: “Devo ringraziare moltissimo Kawasaki per questa opportunità, non vedo l’ora di tornare nel Campionato Mondiale Superbike. Dopo aver conquistato vittorie, giri record, pole position ed essere arrivato secondo durante i sette anni nel mondiale, sarà bello essere di nuovo qui. Il 2019 mi offrirà nuove sfide, dato che la competitività delle moto continua ad essere altissima, ma sono fiducioso del fatto che con un team professionale e di successo possiamo avere le nostre soddisfazioni”.

Il team manager KRT Guim Roda aggiunge: “È comprensibilmente difficile sostituire un pilota del calibro di Tom Sykes e la decisione di ingaggiare Leon nel 2019 è stata presa considerando vari fattori, alcuni ovvi ed altri che hanno risposto a questioni interne. C’è una complessa strategia sportiva dietro questa decisione e abbiamo pensato che Leon fosse il pilota migliore per raggiungere i nostri obiettivi. Le voci che giravano e le speculazioni si sono susseguite nelle ultime settimane e siamo felici di confermare Leon come scelta di KRT.

KHI sa, io so, lui sa ed il capo squadra Marcel Duinker sa di avere sulle spalle una grossa responsabilità. A 35 anni avere questa opportunità è l’occasione migliore per dare prova di poter ancora dare un contributo. Abbiamo un’idea chiara su dove trovare questo contributo e, personalmente, sono motivato ad usare la sua esperienza unita alla nostra per provare a creare con Leon il pacchetto più forte che si sia mai visto. Come diciamo in KRT… ‘i risultati sono la prova più evidente dello sforzo’”.