Il Campionato Italiano Trial Outdoor di scena a Barzio per il Round 4

Raggiunto e superato il giro di boa della stagione 2018, l’Italiano Trial Outdoor ritorna a Barzio per un appuntamento cruciale in ottica-campionato.

Un gradito ritorno nel calendario. Per il quarto appuntamento stagionale in agenda nel fine settimana del 28-29 luglio, il Campionato Italiano Trial Outdoor torna protagonista a Barzio, Comune in Provincia di Lecco riconosciuto come la “Perla della Valsassina”, da sempre rivelatosi un palcoscenico di prim’ordine atto ad ospitare eventi di connotazione nazionale ed internazionale. Grazie all’impegno organizzativo del Moto Club Monza in collaborazione con il Moto Club Valsassina, il Round 4 presenta imprescindibili tematiche d’interesse sul piano sportivo in virtù di un percorso di 12 zone da percorrere per 2 giri, interamente sviluppato nel Comune di Barzio per una distanza complessiva di 8 chilometri. Una prova sulla carta selettiva per gli oltre 100 interpreti della specialità regolarmente iscritti nelle varie classi al via, garanzia di spettacolo per il pubblico presente in una location particolarmente indicata a riaffermare l’imprescindibile abbinamento “Turismo & Sport” alla base dell’Italiano Trial.

Matteo Grattarola Leader TR1 CITO 2018

LA SITUAZIONE NELLE CLASSI AL VIA

L’appuntamento di Barzio offrirà all’idolo di casa Matteo Grattarola, valsassinese DOC, l’occasione di ipotecare l’ennesima conquista del titolo Italiano Trial Outdoor nella top class TR1. Vincitore dei primi tre eventi stagionali portando a 31 il numero di affermazioni consecutive nel CITO, il portacolori del Sembenini NILS Montesa RedMoto Trial Team ha una sola missione: vincere e ribadire il suo stato di forma testimoniato dagli ottimi risultati ottenuti in ambito internazionale tra l’Europeo ed il Mondiale Trial2. Più diretto inseguitore di Grattarola in campionato resta Luca Petrella (Team TRRS Italia), vice-Campione Italiano in carica distanziato di 13 lunghezze dalla vetta, 2 di vantaggio rispetto a Gianluca Tournour (Team SPEA Gas Gas Italia) con Andrea Riva e Pietro Petrangeli, entrambi su Sherco, a seguire. Da tenere sotto stretta osservazione a Barzio anche il rendimento di Giacomo Saleri, sul secondo gradino del podio a Santa Fiora con la sua Beta, così come di Filippo Locca (Beta) e Matteo Poli (Vertigo).

Nella TR2 proseguirà a Barzio il testa-a-testa tra il Talento Azzurro Lorenzo Gandola (Scorpa) e Sergio Piardi (Beta), separati da soli 3 punti in campionato con il primo non al meglio per un recente infortunio al polso. Per Piardi, protagonista anche dell’Europeo, chance di tornare alla vittoria in una classe che propone tra i protagonisti anche Luca Corvi (Team Spea Gas Gas Italia), Carlo Alberto Rabino (Beta Rabino Sport) e Manuel Copetti (Team TRRS Italia).

La TR3, categoria che presenta sempre un gran numero di partenti, Francesco Marchetti conduce con 6 punti di vantaggio rispetto a Giacomo Gasco e 9 nei confronti di Andrea Soulier, tris di piloti Beta a precedere il vincitore del Round 4 Michele Andreoli (Gas Gas). Nel segno di Andrea Gabutti (Team TRRS Italia) la TR3 125, classe riservata ai giovani da 14 a 21 anni di età che ha visto il portacolori del progetto Talenti Azzurri FMI conquistare 3 vittorie nei primi 3 round, viatico per distanziare nella generale di 15 e 17 punti rispettivamente Valentino Feltrin e Tommaso Bottini, entrambi su Gas Gas. La TR3 Open proietta in testa Piero Sembenini (Montesa del Sembenini NILS Montesa RedMoto Trial Team), con 57 punti a precedere Ivan Giovacchini (Beta, 41) e Giovanni Pizzini (Beta, 39), apertissima la TR4: Valter Feltrinelli (Sembenini NILS Montesa RedMoto Trial Team) conduce a quota 40, una manciata di punti rispetti a Fabrizio Dolci (Beta, 38) e Davide Nava (Vertigo, 35).

Grandi aspettative riposte nella graduatoria Femminile per il Round 4 di Barzio con un nuovo confronto tra Sara Trentini (Sembenini NILS Montesa RedMoto Trial Team) e Alex Brancati (Beta Top Trial Team). Vittoriosa a Santa Fiora, la Campionessa italiana in carica ha riconquistato la “Maglia Leader” per soli 3 punti rispetto alla diciassettenne protagonista della Trial2 Women’s World Cup. Pronte a lottare per risultati importanti anche l’ex Campionessa nazionale Martina Balducchi (Beta Rabino Sport) e Martina Gallieni sempre costantemente ai vertici della specialità con il Team TRRS Italia.

EVENTI A BARZIO

Non mancheranno una serie di eventi ed attività collaterali ad impreziosire il weekend del CITO a Barzio. Sabato, dopo la premiazione delle pole position classi TR1 e TR2 con il trofeo patrocinato da Stegip, ci sarà il quarto ingresso nella “Hall of Fame” dell’Italiano Trial: dopo Fulvio Adamoli, Donato Miglio e Danilo Galeazzi, riceverà questo prestigioso riconoscimento Deborah Albertini, tra le prime trialiste ad imporsi in ambito nazionale ed internazionale promuovendo il movimento “in rosa” della specialità. Da segnalare per la giornata di domenica la presentazione della Maglia Azzurra con l’Italia prossimamente impegnata al Trial delle Nazioni a Sokolov (Repubblica Ceca) nel fine settimana del 22-23 settembre.

IL PROGRAMMA

Il quarto appuntamento stagionale scatterà ufficialmente sabato 28 luglio con la disputa, a partire dalle 17:00, delle due manche di qualifica con relativa assegnazione delle Pole Position classi TR1 e TR2. L’indomani intenso programma sin dalla primissima mattinata con la disputa della gara con 12 zone controllate per due giri.