Alon Day: “Non penso ai miei avversari. Penso solo a correre!”

L’israeliano si gioca il tutto per tutto alla caccia del secondo titolo consecutivo


La battaglia per il titolo Euro NASCAR a Zolder il prossimo 20-21 ottobre sarà il sogno di ogni appassionato. Quattro piloti, separati da appena 12 punti, senza altra possibilità che cercare la vittoria per diventare il campione europeo NASCAR 2018. Questo tipo di approccio sembra adattarsi particolarmente bene al campione in carica Alon Day, alla rincorsa del secondo titolo consecutivo, un’impresa riuscita soltanto ad Ander Vilarino in passato.

Non c’è esitazione nella voce di DAy mentre parla delle sue aspettative per le finali di Zolder.

“Correrò per vincere. Sotto pressione o meno non importa. Mi aspetto di vincere ogni gara a cui prendo parte. Non penso troppo al campionato. – ha detto l’israeliano, che si trova in seconda posizione in campionato, due punti dietro Lucas Lasserre, due davanti a Frederic Gabillon e 10 davanti a Loris Hezemans – O meglio, ci penso, ma cerco di concentrarmi soprattutto su presente e sulla situazione, sul vincere entrambe le gare e possibilmente evitare errori come quello che ho fatto a Hockenheim. So come vincere a Zolder, sono preparato come non mai e sono sicuro che anche il mio team lo sarà.”

La stagione 2018 di Day è stata stellare come sempre. Il pilota CAAL Racing ha vinto tre gare consecutive in apertura di stagione, prima di essere squalificato dalla quarta a Franciacorta – aveva tagliato il traguardo per primo – a causa di una non conformità della sua Chevrolet #54. L’israeliano si è poi rifatto con la sua prima vittoria su ovale a Tours e con un’altra nel pazzesco weekend delle semifinali in Germania.

A Hockenheim Day ha quasi gettato al vento le sue possibilità di diventare campione per la seconda volta nel corso dell’ultimo giro della gara del sabato, quando ha tentato un sorpasso disperato su leader Loris Hezemans, ma ha finito con l’andare in testacoda. Gli ci è voluta una prestazione eccezionale nella gara domenicale, che ha condotto dal primo all’ultimo giro nonostante la pressione di Hezemans, per tornare in corsa, ma non c’è alcun rimpianto nella mente di Day.

“Non corriamo per i punti, corriamo per vincere. Ho visto un’opportunità di vincere e ho cercato di coglierla. Tutto qui, ho pensato solo a vincere. Come ha detto una leggenda di questo sport: “you win some, you lose some, you wreck some – ha detto il nativo di Ashdod – Sapevo che Loris aveva una macchina più veloce quel fine settimana. Sapevo che mi sarei dovuto difendere dal primo all’ultimo giro. Loris ha fatto una gran gara e ho molto apprezzato il fatto che sia stato correttissimo in tutte le situazioni. E’ stata una bella cosa da parte sua e non è facile quando sai di essere più veloce.”

Con 15 vittorie e 25 podi in 46 gare e tre vittorie a Zolder, Day sicuramente sa cosa ci vuole per tagliare il traguardo per primo sulla storica pista belga e non dedica troppa attenzione a come la stagione elettrizzante della Euro NASCAR abbia condotto a una battaglia a quattro per il titolo. Si concentra unicamente su se stesso.

“A Zolder serve meno potenza che a Hockenheim, ma ci sono molte chicane e occasioni di commettere errori ed è una pista che non perdona. Un errore e sei out. CAAL Racing mi ha sempre dato un’ottima vettura per la gara belga, quindi spero che la mia Chevy sia veloce come deve, se non la miglior vettura del lotto – ha detto Day – Non penso ai miei avversari. Penso solo a correre!”

L’evento finale della stagione 2018 della NWES sarà incredibile per i fan, sia per quelli che assisteranno in pista che per quelli pronti a seguire le gare del weekend sul proprio device grazie al servizio di live streaming ufficiale.

“Oh sì! Se la vedo dal punto di vista di un appassionato, non mi perderei Zolder per nulla al mondo, che sia di persona o attraverso il live streaming della NWES. Saranno gare senza compromessi, esaltanti e ‘arrabbiate’ dall’inizio alla fine. Un vero must!” ha concluso il campione 207 della NASCAR Whelen Euro Series.