Dovi al primo placcaggio

La meta di Marquez non sarà così facile. La pole va al numero 4 davanti a Zarco e Miller. Marquez chiude la seconda fila

Andrea Dovizioso può farcela a tenere aperta la lotta iridata. Nel sabato a Motegi il pilota del Ducati Team segna il migliore tempo nelle qualifiche giapponesi (1:44.590s) e punta a posticipare la festa iridata a Marc Marquez (Repsol Honda), leader iridato, vicino al successo ma qui costretto a sudare. Il numero 93 è infatti sesto sulla griglia di partenza. Prosegue la maledizione sulla pista di casa Honda e a brillare in qualifica sono Johann Zarco (Monster Yamaha Tech3) e Jack Miller (Alma Pramac Racing).

L’impressione è quella che Dovizioso abbia qualche cosa in più rispetto ai rivali. Quando spinge raggiunge facilmente la vetta su una pista che lo ha visto da sempre interpretare ottime qualifiche. Per il forlivese è la secondo pole position del 2018 dopo Brno e la numero 77 in tutte le classi.

Gioco di squadra in vista della gara? In Ducati pagano l’assenza di Jorge Lorenzo ma celebrano il terzo crono di Miller, ancora una volta in prima fila dopo Misano. L’australiano prova anche a dettare legge, cade alla 5 e alla fine paga un distacco di 0,137s dal compagno di marca.

A 0,068s si ferma Zarco, ancora brillante dopo le libere da prime posizioni. Non solo è il primo pilota Yamaha ma torna il prima fila dopo la pole a Le Mans e chiude la porta ad un possibile ingresso Honda tra i migliori del sabato.

La prima moto alata non è quella del primatista della categoria, ma sulla quarta casella c’è la RC213V di Cal Crutchlow. Il britannico del team LCR Honda Castrol continua ad essere veloce e potrà essere protagonista dopo lo spegnersi del semaforo. Come Andrea Iannone (Team Suzuki Ecstar), quinto e a chiudere la seconda linea Marquez, in ritardo di 0,3s.

Il campione del mondo, vittima di una caduta nelle ultime libere, dovrà far fatica per ribadire il suo regno e l’impresa di Dovizioso oggi con è così impossibile.

I piloti Movistar Yamaha MotoGP sono dalla terza fila a scendere. Maverick Viñales mette a referto il settimo tempo mentre Valentino Rossi è più arretrato e inizierà la sua gara dalla nona casella.

Danilo Petrucci (Alma Pramac Racing) e Franco Morbidelli (EG 0,0 Marc VDS) sono rispettivamente quindicesimo e diciassettesimo.

Domani, domenica 21 ottobre, giornata di gare. Alle 2:40 il Warm Up, il semaforo del via si spegnerà alle 7:00.