“ONE Life”: un nuovo progetto di sicurezza stradale

Presentato ieri al Nuovo Teatro San Paolo di Roma il progetto di sicurezza stradale “ONE Life” ideato da Michel Fabrizio in collaborazione con la Onlus Di.Di. Diversamente Disabili, in concorso nel “Casting delle Idee” promosso da Capitale Roma.

“La vita è una, guida in sicurezza!” Questo lo slogan del Progetto di Sicurezza Stradale “ONE LIFE” presentato ieri, mercoledì 21 gennaio, dal pilota Michel Fabrizio al Nuovo Teatro San Paolo di Roma. Sul palco anche Emiliano Malagoli, Presidente della Onlus Di.Di., a testimoniare l’importanza di questa iniziativa anche per i disabili.rnrnLa creazione di una struttura accessibile a tutti, da realizzare alle porte della Capitale, dove poter svolgere corsi teorici e pratici di guida dei veicoli a 2 e 4 ruote. Con metodologie alternative, dirette, e simulazioni che possano innanzitutto coinvolgere gli adolescenti prossimi al patentino e futuri utenti della strada. Ma anche la realizzazione di una “clinica mobile” itinerante dedicata a chi giovanissimo non lo è più, che possa offrire gratuitamente servizi di controllo sulle proprie capacità psicofisiche e sensibilizzare il pubblico sui pericoli di mettersi alla guida sotto gli effetti di alcol o droghe.rnrnL’impianto avrà una connotazione anche sportiva, offrendo la possibilità di accedere alla pista senza i costi proibitivi degli impianti attuali e che possa diventare una palestra per tutti coloro che vogliono avvicinarsi a questo sport. Non solo piloti, quindi, ma anche tecnici, meccanici, addetti ai lavori da avviare subito alle corse a vari livelli, secondo le proprie inclinazioni e professionalità.rnrnONE Life è tutto questo.rnrnGrazie alla collaborazione con la Onlus Di.Di. Diversamente Disabili, questa struttura sarà al servizio anche dei diversamente abili che vogliono riavvicinarsi al due ruote, sia per passione, sia per necessità.rnrn[showpicr]fabrizio_e_malagoli_insieme_agli_altri_candidati.jpg[/showpicr]“Sarebbe bellissimo poter avere un punto fisso dove poter fare i nostri corsi di guida – dice Emiliano – Riceviamo richieste giornaliere di ragazzi che vorrebbero tornare in moto ma sono impossibilitati a farlo, sia per la mancanza di mezzi modificati che di spazi adeguati. Avere una struttura del genere, che dia loro l’opportunità di fare un percorso formativo completo – teorico, pratico ma anche psicologico – sarebbe fondamentale”.rnrn“Credo molto in questo progetto. – afferma Michel Fabrizio – La prevenzione è fondamentale quando si parla di sicurezza stradale. La preparazione che ricevono oggi gli adolescenti per guidare un mezzo a due o quattro ruote non è più adeguata per affrontare le condizioni reali di traffico, specialmente in una città come Roma che ha più di tre milioni di veicoli circolanti. Ce ne accorgiamo specialmente noi piloti: si pensa che la pista sia pericolosa, ma non c’è posto più sicuro per poter praticare la propria passione. Voglio mettere a disposizione la mia esperienza ultra ventennale di pilota che mi ha dato l’opportunità di confrontarmi con realtà internazionali. In Italia manca una scuola di avviamento a questo sport e alle figure professionali che ruotano attorno a questo mondo, e mi piacerebbe renderla accessibile a tutti. “ONE Life” ha superato già diverse selezioni, ora siamo al rush finale!”.rnrnIl progetto “ONE Life” è candidato al concorso “Casting delle Idee” promosso da Capitale Roma. L’idea che otterrà il maggior numero di voti, sarà realizzata con il supporto di tutta Capitale Roma.rnrnSe vi piace, potete votarlo a questo link: motorsport-e-guida-sicurarnrnVi verrà inviata una email per confermare il voto.rnrnScade il 31 marzo, affrettatevi!