2° Rally Storico Città di Adria: le prime novità del percorso

Rosolina Mare aprirà le ostilità ospitando lo svolgimento in notturna della nuova “Tizè Power Stage”; Loreo apre il centro storico per un controllo a timbro e Saguedo tornerà ad ospitare lo “start” di una prova speciale. Ed inoltre, l’inserimento del comune di Adria in “Borghi Autentici d’Italia” per un’ulteriore valorizzazione del territorio!

Adria (RO), 29 gennaio 2015 – Il ritorno del Rally Città di Adria nella sua prima versione storica del 2014 oltre ad aver rimesso in moto la sconfinata passione degli sportivi polesani, ha dato il via ad una sorta di gara tra diversi comuni del comprensorio, i quali hanno espressamente chiesto a Delta Sport che l’edizione 2015 potesse transitare per le proprie strade.rnrnGrazie alle scelte effettuate nel disegnare il percorso 2015, alcune di queste amministrazioni vedranno soddisfatta la loro ambizione e si stanno già preparando per ospitare al meglio il passaggio della carovana delle autostoriche che hanno risvegliato già nella prima edizione la mai sopita passione del numeroso pubblico che ha seguito la gara.rnrnSarà ancora la località balneare di Rosolina Mare ad ospitare la speciale che darà fuoco alle polveri per la quale sono previste delle importanti novità: leggermente accorciata rispetto al 2014, si svolgerà alla luce dei fari supplementari e cambierà il nome in “Tizè Power Stage” grazie alla collaborazione col Centro Vacanze Tizè che metterà in palio sia per il rally, quanto per la regolarità, una soggiorno di una settimana per due persone che verrà assegnato all’equipaggio autore della miglior prestazione in entrambe le manifestazioni. Dopo la disputa della “Tizè Power Stage” gli equipaggi faranno ritorno ad Adria per il riordino notturno, transitando per la località di Loreo, spesso toccata nelle edizioni degli anni ’80 e ‘90, la cui amministrazione comunale ha fortemente voluto il passaggio nel centro storico della cittadina che ospiterà un controllo a timbro e grazie ad un tempo di settore sufficientemente adeguato, anche un buffet offerto a tutti gli equipaggi.rnrnIl nuovo percorso, inoltre, rafforza una volta di più il legame col passato visto che si estenderà sino all’estremità ovest del territorio grazie alla nuova prova speciale di Saguedo che, grazie ad un tratto inedito, andrà ad intersecare quella di Villafora che ebbe gran successo nelle ultime edizioni del rally; oltre ad apportare un significativo allungamento del chilometraggio delle prove speciali, il tracciato 2015 darà modo agli equipaggi di sfidarsi sulle strade che fecero la storia del Rally del Pane, prima, e del Città di Adria, poi: Rosolina, Gavello, Saguedo e Villafora! L’avvenuta pubblicazione della cartina del percorso sicuramente scalderà ancor di più gli animi degli appassionati e di un buon numero di piloti locali già alla ricerca di una vettura storica da affittare per tornare a rivivere le emozioni di un tempo.rnrnRestando nell’argomento territorio, il recente inserimento della città di Adria tra i “Borghi Autentici d’Italia, associazione che, grazie ad una rete di territori i cui protagonisti sono le comunità, gli amministratori e gli operatori economici, sociali e culturali dei luoghi, tende a valorizzare e a diffondere la conoscenza di piccoli e medi comuni italiani, promuovendone le caratteristiche e le bellezze. La Città di Adria, e di riflesso il circostante Delta del Po, è stata la prima della regione Veneto ad entrare a far parte della prestigiosa associazione che anche grazie al sito web http://www.borghiautenticiditalia.it permette di scoprire quelle eccellenze del nostro Paese, spesso sconosciute ai più.