Esordio positivo per il Ducati Team a Sepang

Dopo una pausa invernale di oltre due mesi, oggi per il Ducati Team è iniziata la stagione 2015 con la prima sessione di test IRTA sul tracciato malese di Sepang. La squadra di Borgo Panigale, che quest’anno si presenta nel Campionato Mondiale MotoGP con una coppia di piloti tutta italiana, Andrea Dovizioso e Andrea Iannone, affronta questi primi test malesi con una versione aggiornata della Desmosedici denominata GP14.3, in vista dell’arrivo della nuova GP15 che farà il suo esordio, sempre a Sepang, nella seconda sessione di test in programma dal 23 al 25 febbraio.

Oggi Dovizioso e Iannone hanno lavorato in modo molto metodico, concentrandosi soprattutto sulla messa a punto della ciclistica e dell’elettronica della GP14.3, raccogliendo anche informazioni utili che potranno essere trasferite sulla nuova moto.rn rnAndrea Dovizioso (Ducati Team #04) – 2’00.617 (4°), 41 girirn“Sono davvero contento perché le condizioni della pista oggi erano molto buone e quindi siamo riusciti a fare tutte le prove che avevamo programmato. Abbiamo fatto delle prove di set-up sulla ciclistica e lavorato sull’elettronica, ottenendo dei buoni risultati e anche la conferma che su questa pista riusciamo ad essere veloci. A me Sepang piace molto: riesco sempre ad andare forte e oggi come passo sono stato abbastanza vicino ai primi. Sto usando ancora la moto dello scorso anno, con alcuni aggiornamenti importanti, ma sono davvero molto curioso di provare la moto nuova a fine mese. La GP15 sarà abbastanza diversa da quella attuale, ma tutte le prove che stiamo facendo ci danno un feedback utile anche per la nuova moto, e quindi in questi tre giorni faremo un lavoro molto importante.”rnrnAndrea Iannone (Ducati Team #29) – 2’01.424 (7°), 59 girirn[showpicr]ok_g105443.jpg[/showpicr]“Questi test sono sicuramente molto importanti per il nostro futuro, e abbiamo comunque portato qui una evoluzione della nostra Desmosedici, perché la GP14.3 è stata aggiornata con alcuni nuovi particolari e ci consente maggiori possibilità di regolazione della ciclistica. Sono contento perché finalmente dopo l’ultimo test dello scorso anno sono tornato in pista per togliermi un po’ di ruggine di dosso, ed è sempre una grande emozione ogni volta che torno a guidare la mia Ducati. Oggi è stata una giornata positiva anche perché siamo riusciti a provare delle soluzioni che ci saranno utili anche in futuro. Tutti hanno girato molto forte il primo giorno: noi abbiamo utilizzato solo la gomma con la mescola più dura e sono abbastanza soddisfatto del mio tempo. Sicuramente c’è ancora spazio per migliorare, ma come primo giorno non è andata male.”