Andrea Montermini su Ferrari 458 alla 12 ore di Bathurst

Anche dall’altra parte del mondo il pluricampione modenese torna al volante della “rossa” in versione GT3, inaugurando il 2015. Per la “maratona” australiana domenica 8 febbraio il driver F1 sarà affiancato da Benny Simonsen e Renato Loberto nei colori del team Vicious Rumor Racing.

Bathurst (Australia), 5 febbraio 2015. Andrea Montermini sulla Ferrari 458 GT3 è impegnato con Benny Simonsen e Renato Loberto alla 12 Ore di Bathurst, gara endurance australiana tra le più importanti al mondo di scena domenica 8 febbraio e con al via costruttori e piloti attesi protagonisti per tutta la stagione. Il pluricampione modenese inaugura così il personale 2015 “da corsa” e torna al volante della supercar di Maranello anche dall’altra parte del mondo.rnrn“Corriamo su un tracciato molto bello, – spiega Montermini – mi è piaciuto sin dalla prima volta. Siamo consapevoli delle difficoltà che ci riserva una gara lunga ma certamente esaltante. Ci misureremo con avversari di grande spessore. Il feeling con il team e gli altri piloti dell’equipaggio è stato pressoché immediato e questo ci aiuterà molto per il tanto lavoro che ci attende durante l’intenso weekend.”rnrnVenerdì sono ben 4 le sessioni di prove libere previste, mentre sabato ancora un’ora di libere e due qualifiche. Domenica alle ore 6 australiane il via della classica “maratona”, che conta oltre 50 auto iscritte. Sotto i colori del team Vicious Rumour Racing, di base a Melbourne, con Montermini si alterneranno alla guida l’australiano Renato Loberto e il danese Benny Simonsen, fratello minore di Allan, pilota scomparso a Le Mans nel 2013 in onore del quale l’alettone della Ferrari dell’equipaggio sarà colorata con una bandiera danese. La 458 di Montermini avrà il numero 49 ed è inserita tra i concorrenti della categoria più numerosa, la GT3 Am.