Siglato il protocollo d’intesa tra Automobile Club Roma e la Onlus Di.Di.

Siglato a Roma il Protocollo d’Intesa tra l’Automobile Club Roma e la Onlus Di.Di. Diversamente Disabili per sostenere e favorire il diritto alla mobilità dei diversamente abili attraverso il conseguimento della Patente A Speciale.

Roma, 27 gennaio 2015 – Annunciato i giorni scorsi con l’avvio dei primi corsi di guida nella capitale per il conseguimento delle Patenti Speciali per la moto (AS), è stato siglato oggi, nella sede di Aci Roma, il Protocollo d’Intesa tra la Onlus Di.Di. Diversamente Disabili e l’Automobile Club Roma per favorire il recupero della mobilità dei disabili attraverso il conseguimento della Patente A Speciale e ribadire che la mobilità sostenibile e le pari opportunità sono temi al centro dei propri programmi.rnrnUn altro traguardo importante per la Onlus, che vede così riconosciuto il suo impegno non solo nello sport (è la prima e unica organizzazione in Italia che ha creato un campionato motociclistico di velocità riservato a ragazzi portatori di handicap) ma anche nel sociale.rnrn[showpicr]la_firma_del_protocollo.jpg[/showpicr]“Abbiamo appena festeggiato i due anni di nascita della nostra Associazione, e se guardo indietro a quante cose abbiamo realizzato in così poco tempo, faccio fatica a crederci. – dice Emiliano Malagoli, Presidente della Di.Di. – Siamo stati i primi al mondo ad aver organizzato una gara internazionale composta unicamente da piloti disabili, i primi in Italia a fondare una Scuola Guida con moto e scooter adattati per le diverse esigenze motorie. E ora, grazie alla collaborazione con Aci Roma e con il Centro di Guida Sicura Aci Vallelunga, abbiamo creato il primo centro specializzato per il rilascio delle Patenti A Speciali. Siamo orgogliosi degli obiettivi raggiunti, ma la strada è ancora lunga”.rnrnIl Progetto Patenti AS si avvale anche della preziosa collaborazione con partner di rilievo quali Handytech, azienda specializzata nell’allestimento di veicoli a due/quattro ruote, che ha adattato i motoveicoli della Scuola Di.Di.; Honda Italia, che ha messo a disposizione della Scuola Di.Di. alcuni mezzi a due ruote tra cui la nuovissima Honda NC750S DTC, dotata dell’innovativo cambio a doppia frizione DCT (Dual Clutch Transmission) e Premier Helmet, per la fornitura di caschi integrali agli allievi della Scuola. rnCon queste aziende sarà possibile anche usufruire di convenzioni per l’acquisto dei loro prodotti.rnrnInfine, i soci della Onlus che vorranno conseguire le patenti speciali, potranno avvalersi dei servizi di scuola guida a un prezzo vantaggioso.rnrnPer informazioni: diversamentedisabili.it