Dominio lombardo al Carnevale Vincono Gianesini-Fomiatti

a cura di Piero Venturarnservizio Fotografico a cura di Foto Zinirnrnrn

Capannori (LU) – Il lombardo Marco Gianesini navigato sulla Clio Williams dal conterraneo Daniele Fomiatti, ha colto la vittoria assoluta alla 34° edizione del Rally del Carnevale, primo appuntamento dell’intenso calendario rallystico toscano valevole sia per l’Open Rally che per il Trofeo Rally AC Lucca.

Dopo la piazza d’onore della scorsa edizione. questa volta il pilota valtellinese ha cercato di non farsi sfuggire l’occasione propizia e, preso la testa della gara alla terza prova speciale, ha poi controllato gli avversari ribadendo colpo su colpo fino alla conclusione.rnrn[showpicl]2_gianesini.fomiatti-cliowialliams.jpg[/showpicl][showpicr]3_panzani.lazzerini.twingo.jpg[/showpicr]Gianesini-Fomiatti hanno tagliato il traguardo davanti allo scatenato pilota locale Luca Panzani che con Italo Lazzerini invece disponeva di una Renault Twingo R2.rnrnPanzani-Lazzareni si sono aggiudicati tutti e tre i passaggi della conosciuta e insidiosa prova di Forci e si è ben adattato alla vettura della nuova squadra iniziando così la fase di preparazione per affrontare il Campionato Italiano Rally Junior.rnrn[showpicr]4_rossi.mangiarotti.peugeot208.jpg[/showpicr]Sempre in vista del Campionato Italiano, ha raccolto utili indicazioni anche il pilota alessandrino Alberto Rossi in gara con alle note il pavese Daniele Mangiarotti per la prima volta al volante della Peugeot 208 targata Vieffecorse, portata alla fine ad un prezioso terzo posto assoluto.rnrnRossi-Mangiarotti, hanno arginato con 4”9 il bel recupero nella fase finale della gara, che gli è valso loro il quarto posto e la vittoria di classe a Simone Bedini in coppia con Pietro Pippi sull’usuale Renault Clio S1600 rimasti per tutta la corsa nella top five della manifestazione chiusa da Andrea Simonetti in gara con Angilletta sulla New Clio R3C che, dopo l’acuto nella prova d’apertura é poi retrocesso, per recuperare di nuovo fino alla quinta piazza finale.rnrnBella anche la rimonta di Gaddini-Innocenti sempre su Clio R3 dopo un inizio in salita per una gommatura dimostratasi non idonea che ha preceduto il modenese del Maranello SDD, Francesco Arati con Nicola Zandanel, che ha dominato nella numerosa classe N3 con la Renault Clio RS. Qualcosina in più ci si attendeva dal rientrante Gabriele Lucchesi con Titti Ghilardi si è dovuto accontentare della ottava piazza assoluta con dopo un inizio in sordina con la Clio R3 ed ha preceduto i varesini Vanni Maran e Lorenzo Maran portacolori della Curno Racing, noni assoluti e vincitori della classe A6 con la Peugeot 106 Rallye.rnrnChiudono la top ten Maicol Cecchi e David Castiglioni con la Clio RS, al rientro dopo otto anni di inattività. Nelle altre Classi, vittoria di Marco Fanton e Ileana Contado (Peugeot 106 Rallye) in A5, Perna-Favalli (Fiat Seicento) in A0; Gianluca Martinelli e Silvia Maionchi (Peugeot 106 S16) in N2 e Catalini-Santini (Peugeot 106 Rallye) in N1; Socci-Favalli (Fiat Seicento) in N0.rnrnTra i ritiri importanti per la lotta al podio assoluto, l’atteso Pisani tradito dall’impianto frenante della sua Twingo, Nannini invece per rottura del turbo della sua Mitsubishi. Alla fine sono stati 63 gli equipaggi che hanno concluso la gara degli 80 che hanno preso la partenza.rnrnIniziativa importante e sentita è stata quella relativa alla sensibilizzazione per la raccolta di fondi destinati ad una casa comune per accogliere e seguire donne che hanno subito violenza con un adesivo che recitava “Anche noi diciamo no alla violenza sulle donne”.rnrn[showpicl]5___a_panziani-lazzareni_il_memorial_michael.jpg[/showpicl]Da rilevare l’emozione suscitata dalla presenza dell’intera classe scolastica e dei familiari dello sfortunato Michael Petrini, il giovane 14enne, grande appassionato di rally recentemente scomparso dopo essere stato investito da una Mercedes mentre stava ritornando a casa dalla biblioteca, investito da una Mercedes a pochi metri dalla scuola e dall’abitazione dell’adolescente che ha premiato con un trofeo intitolato a Michael il vincitore della classe R2 Luca Panzani uno dei più promettenti piloti della lucchesia.rnrnInoltre altro trofeo è stato assegnato in memoria di un altro giovane appassionato,Silvio Giulianelli,indetto per il più veloce nei passaggi sulla prova della Panoramica. Sempre a Gianesini è stato assegnato anche il Memorial Claudio Guazzelli in ricordo di un Ufficiale di gara aggregante dellalucchesia, che era stato proprio Capo Prova nella prova Panoramica lo scorso anno. rnrnSoddisfazione per la Scuderia Balestrero, organizzatrice della gara che ha ben orchestrato la manifestazione con l’importante apporto del Comune di Capannori che è stato l’epicentro logistico della gara ospitando la direzione gara, partenza ed arrivo oltre che il comodo Parco Assistenza. Il Comune con l’AC Lucca inoltre ha allestito nei pressi del Palco d’Arrivo un simulatore di guida che ha permesso a molti giovani di poter provare in sicurezza sia le regole stradali sia percorsi pratici. rnrnTop ten Assoluta:1.Gianesini-Fomiatti Renault Clio Williams in 31’41”4; 2.Panzani-Lazzerini Renault Twingo a 5”9; 3.Rossi-Mangiarotti Peugeot 208 a 18”3; 4.Bedini-Pippi Renault Clio S1600 a 24”2; 5.Simonetti-Angilletta Renault Clio R3 a 26”2; 6.Gaddini-Innocenti Renault Clio R3 a 45”1; 7.Arati-Zandanel Renault Clio RS a 47”7; 8.Lucchesi-Ghilardi Renault Clio R a 1’05”9; 9.Maran-Maran Peugeot 106 Rallye a 1’26”4; 10.Cecchi-Castiglioni Renault Clio RS a 1’28”0.