Pistoia Corse e Luca Panzani secondi assoluti al “Rally del Carnevale”

La scuderia pistoiese archivia il primo appuntamento rallistico toscano con un esaltante podio assoluto, conquistato dal suo alfiere Luca Panzani. Un ottimo test in proiezione “tricolore”, per il giovane pilota, conquistato sui sedili della Renault Twingo con cui affronterà il Campionato Italiano Rally.

Pistoia, 22 febbraio 2015 – È iniziato nel migliore dei modi, il 2015 “rallistico” della scuderia Pistoia Corse, grazie alla seconda posizione assoluta conquistata dal suo portacolori Luca Panzani sull’asfalto del Rally del Carnevale, appuntamento andato in scena nel fine settimana a Capannori.rnrnUn podio sul quale si sono elevate potenzialità già espresse nella stagione agonistica appena conclusa, con un risultato rilevante nel contesto del Campionato Italiano Junior da replicare nella stagione corrente.rnrnrnSul sedile della Renault Twingo R2B, curata dal team Gima Autosport, Luca Panzani si è reso protagonista in ottica assoluta, concretizzando al meglio una prestazione volta esclusivamente alla ricerca di un feeling ottimale con la vettura transalpina, al centro di una serie di regolazioni che ne hanno, progressivamente, migliorato le performance. Per il portacolori di Pistoia Corse, affiancato da Italo Lazzerini, una seconda piazza assoluta alle spalle della più performante Clio Williams del vincitore Marco Gianesini. Particolare che ha regalato conferme in vista dell’imminente programmazione tricolore.rnrnrnRisultati soddisfacenti anche per l’equipaggio composto da Andrea Maglioni e Sandro Sanesi, secondo di classe nell’affollata classe N2, sui sedili della Peugeot 106 Rallye. Una condotta crescente, concretizzata a partire dal secondo giro delle speciali “Panoramica” e “Forci”, rese particolarmente impegnative dalla pioggia caduta nella giornata di sabato. Un mix di condizioni di fondo stradale che ha messo a dura prova la totalità del parco partenti, con la scelta di gomme che si è rivelata determinante ai fini della classifica dei primi due tratti cronometrati.rnrnAmaro ritiro per Francesco Benassai e Romeo Auteri, in gara su Renault Clio N3 e costretti ad abbandonare anzitempo il confronto a causa di una indisponibilità fisica del pilota.rnrnQuarta posizione di classe A6 per i fratelli Lorenzo e Cosimo Ancillotti, al centro di una serie di regolazioni sulla Citroen C2 che ne ha migliorato sensibilmente la condotta dalla fase centrale di gara.rnrnEpilogo di gara sfortunato per Jari Cavaciocchi, copilota alla centesima partecipazione in carriera, a causa della rottura della turbina della Mitsubishi Lancer Evo X di Fabrizio Nannini.