Motodays: le moto approdano in fiera Roma!

Presentato oggi al Tempio di Adriano il Salone della Moto e dello Scooter: aprirà i battenti per la settima edizione dal 5 all’8 marzo in Fiera Roma – Tra gli ospiti, i piloti Ducati MotoGP Andrea Iannone e Superbike Davide Giugliano, il vincitore della gara australiana della Superbike Leon Haslam e il suo compagno di squadra Aprilia Jordi Torres.

L’edizione 2015 del Salone della Moto e dello Scooter in Fiera Roma è in programma da giovedì 5 a domenica 8 marzo e punta a confermare la sua formula vincente, che lo scorso anno ha conquistato la presenza di ben 143.800 visitatori. Oltre 52.000 i metri quadri a disposizione di espositori e visitatori nelle aree interne, mentre all’esterno 30.000 mq saranno dedicati alle prove delle novità e altri 25.000 mq per gli show e le esibizioni.rnrnQuesta mattina al Tempio di Adriano, nel centro storico della Capitale si è svolta la presentazione ai media della nuova edizione, con gli interventi dell’amministratore unico di Fiera Roma Mauro Mannocchi, dell’Exhibition manager Mauro Giustibelli e dell’ing. Silvio Manicardi, che ha collaborato alla creazione del Salone insieme a Giustibelli e a Roberta Corradini ormai sette anni fa.rnrn“Motodays si arricchisce ogni anno di una serie di interessanti progetti all’interno e all’esterno con spettacoli e gare. – ha detto l’amministratore unico di Fiera Roma Mauro Mannocchi – È una manifestazione di grande passione, perché quello della moto è un settore particolarissimo e speriamo che quest’anno si possa infrangere il sesto record consecutivo, perché finora ogni edizione è andata in crescendo quanto a espositori e pubblico. Motodays ha molti aspetti, tocca anche delle importanti filiere economiche, ed è un punto di incontro fra le istituzioni e gli addetti ai lavori, dal quale possono scaturire nuove iniziative e nuovi progetti”.rnrn“Motodays era un appuntamento che a Roma mancava! – ha detto Simone Corsi, pilota della classe Moto2 nel mondiale e romano DOC – Ci vado ogni anno, perché mi piace vivere le novità delle due ruote anche dal punto di vista del semplice appassionato”.rnrn“Motodays rappresenta il mondo delle due ruote a 360°. – ha detto Mauro Giustibelli È forte la presenza delle Case, con le quali abbiamo un rapporto consolidato, e che ogni anno consentono ai visitatori di provare anche le novità tramite la Riding Experience, che è un grosso punto di forza di Motodays”.rnrn“Motodays è industria e sport, ma ha anche un importante aspetto sociale, che stiamo sviluppando con le scuole: anche quest’anno ci saranno circa 300 studenti che affronteranno a Motodays un percorso di educazione a vivere sulla strada e a vivere in genere. – ha detto Silvio Manicardi – Motodays è anche moto d’epoca e un intero padiglione sarà dedicato, come sempre, alle moto che hanno fatto la storia delle due ruote e alla mostra scambio”.rnrnMotodays, insomma, si è ormai consolidato come il catalizzatore degli appassionati delle due ruote motorizzate, ma anche di chi vuol semplicemente curiosare tra le novità del mercato, magari per cambiare lo scooter che usa tutti i giorni, o per passare una giornata diversa immergendosi nel favoloso mondo delle moto in tutte le sue declinazioni: dalle sportive alle special.