Trofeo A112 Abarth: Cochis e Manganone aprono ad Arezzo!

La Serie 2015 parte con la firma del primo meritato successo da parte della coppia piemontese-aostana. Agonismo e colpi di scena per un’ottima partenza del Trofeo. Il “vintage” Gallione sigla il ritorno con un ottimo secondo posto assoluto.

Romano d’Ezzelino (VI), 09 marzo 2015 – Un ricco elenco iscritti come quello del Vallate Aretine prometteva agonismo e spettacolo nella gara di apertura del Trofeo A112 Abarth e le aspettative non sono andate disattese; sedici dei diciassette iscritti si sono presentati regolarmente al via e si è registrata la sola defezione di Andrea Ballerini che rinvia alla prossima gara l’esordio nella Serie.rnrnPartono subito forte Maurizio Cochis e Milva Manganone che si aggiudicano le prime tre speciali lasciandosi alle spalle i “debuttanti”, ma vecchia conoscenza del Trofeo degli anni ’80, Massimo “Mimmo” Gallione e Piercarlo Morino che firmano lo scratch nella quarta speciale. Alle loro spalle si mettono in luce Alessandro e Francesca Nerobutto che viaggiano in terza posizione sino a quando, nel corso della quarta speciale vengono penalizzati da un problema alla leva del cambio che costa loro oltre cinque minuti ed un sicuro podio.rnrnCochis e Manganone continuano al comando aggiudicandosi altre due prove ed arrivano in Piazza Grande a festeggiare la prima vittoria stagionale con quasi un minuto sugli ottimi Gallione e Morino felicissimi per aver rifatto coppia nell’abitacolo dell’A112 Abarth. I cronometri assegnano la terza posizione ai sorprendenti vicentini Manuel Mettifogo e Mattia Franchin autori di un’avvincente rimonta nella parte finale di gara, ma verranno beffati dalla guarnizione di testa che decreta la resa nel corso dell’ultimo trasferimento; i locali Orazio Droandi e Fabio Matini si trovano così servita su di un vassoio d’argento la terza piazza del podio che poco prima avevano ceduto, appunto, a Mettifogo.rnrnScorrendo la classifica, al quarto posto si piazza un altro equipaggio locale, quello formato da Francesco Mearini e Massimo Acciai, sempre a ridosso dei primi ed in quinta posizione si classifica l’equipaggio rosa formato da Lisa Meggiarin e Silvia Gallotti, partite un po’ caute ma in bella rimonta dopo aver cambiato passo.rnrnLa sesta posizione premia il debuttante nella Serie, e con le autostoriche, Carlo Fornasiero il quale in coppia con Oriella Tobaldo, si è messo brillantemente in gioco nel Trofeo comportandosi egregiamente.rnrnBuona anche la gara di Matteo Armellini e Luca Mengon, convincenti nella prima parte e penalizzati dall’esito dell’ultima speciale nella quale lasciano un paio di posizioni, concludendo al settimo posto, ma aggiudicandosi la speciale classifica “Under 28”. Ottava posizione assoluta per l’equipaggio ligure-veneto formato da Enrico Canetti e Paolo Scardoni un po’ sottotono rispetto alle prestazioni della scorsa stagione, ma dai quali ci si attende pronto riscatto già dal prossimo impegno. Nonostante il problema patito, i cugini Nerobutto riescono comunque ad entrare nella top-ten piazzandosi in nona posizione e seconda di “Under 28” per il pilota, mentre in decima troviamo un altro debuttante proveniente dalle moderne, il senese Rodolfo Cosimi affiancato da Elisa Cavasin. Chiudono l’assoluta le due vetture del “Gruppo 1” con Andrea Quercioli e Giorgio Severino che precedono Raffaele De Biasi e Jenny Maddalozzo.rnrnGiornata da dimenticare oltre che per i già citati Mettifogo e Franchin, anche per Ivo Droandi e Raffaele Gallorini che non escono dalla prima speciale per problemi meccanici e anche per il debuttante Raffaele Scalabrin in coppia con Marco Alloro fermi nella stessa prova a causa di una toccata. Fermi anzitempo anche Massimiliano Fognani e Stefano Bartoloni per rottura della barra stabilizzatrice nella terza speciale dopo un inizio di gara condizionato da altri inconvenienti meccanici.