Formula 1: TV e calendario 2015

Il campionato 2015 sarà il 66° nella storia della Formula 1. La gara d’apertura è l’Australia, dal 13 al 15 marzo, mentre l’appuntamento finale sarà quello di Abu Dhabi, dal 27 al 29 novembre.

In totale i Gran Premi saranno 20, quasi il triplo rispetto alla prima edizione del 1950 (7 GP). Il Circus nel tempo ha aumentato costantemente gli appuntamenti in calendario: 10 GP nella stagione 1960, 13 nel 1970, 14 nel 1980, 16 nel 1990, 17 nel 2000, per arrivare al record di 20 gran premi del 2012, replicato quest’anno. Addirittura nel 2015 era prevista inizialmente anche una 21^ tappa, in Corea, definitivamente bocciata come nel 2014.rnrnLe gare extra europee saranno in maggioranza con 11 appuntamenti tra Australia, Malesia, Cina, Bahrain, Canada, Singapore, Giappone, Stati Uniti, Messico, Brasile e Abu Dhabi.rnrnLe 9 classiche europee invece si svolgeranno in Spagna, Monaco, Austria, Gran Bretagna, Ungheria, Belgio, Italia e, dallo scorso anno, in Russia.rnrnLa presenza della Germania, nonostante possa vantare la partecipazione di 3 piloti di primo piano (Rosberg, Vettel e Hulkenberg) e del team campione del mondo (Mercedes) resta incerta, poiché sia l’autodromo del Nurburgring sia quello di Hockenheim hanno i conti in rosso, e non è escluso che per la prima volta dal 1960 i tedeschi perdano il GP.rnrnDopo l’esordio della Russia quest’anno ci sarà la novità del Gran Premio del Messico, da disputarsi sul circuito di Città del Messico.rnrnIn realtà si tratta di un ritorno, infatti la corsa si è svolta presso l’Autodromo Hermanos Rodriguez tra il 1963 e il 1970, e ancora dal 1986 al 1992.rnLa scarsa manutenzione è stata fra le cause dell’abbandono da parte della Formula 1ma oggi il Paese centroamericano è protagonista in F.1, attraverso importanti sponsorizzazioni e soprattutto grazie al talento di due piloti: Esteban Gutierrez, attualmente terzo pilota Ferrari, e in particolare Sergio Perez, oggi alla Force India e nel 2013 al volante della Mclaren.rnrnrn[showpicr]mexico.jpg[/showpicr]rn

La celebre curva Peraltada del circuito di Città del Messico: velocissima e leggermente rialzata riporta le vetture sul rettilineo principale

rnrnrnQUESTO IL CALENDARIO COMPLETO F.1 2015rnrn1. Gran Premio d’Australia (Melbourne) 13-15 Marzorn2. Gran Premio di Malesia (Kuala Lumpur) 27-29 Marzorn3. Gran Premio di Cina (Shanghai) 10-12 Aprile *rn4. Gran Premio del Bahrain (Sakhir) 17-19 Aprile *rn5. Gran Premio di Spagna (Barcellona) 8-10 Maggiorn6. Gran Premio di Monaco (Monte Carlo) 22-24 Maggiorn7. Gran Premio del Canada (Montréal) 05-07 Giugno *rn8. Gran Premio d’Austria (Zeltweg) 19-21 Giugno *rn9. Gran Premio di Gran Bretagna (Silverstone) 03-05 Lugliorn10. Gran Premio di Germania (ancora da assegnare) 17-19 Lugliorn11. Gran Premio di Ungheria (Budapest) 24-26 Luglio *rn12. Gran Premio del Belgio (Spa-Francorchamps) 21-23 Agostorn13. Gran Premio d’Italia (Monza) 04-06 Settembre *rn14. Gran Premio di Singapore (Singapore) 18-20 Settembre *rn15. Gran Premio del Giappone (Suzuka) 25-27 Settembrern16. Gran Premio di Russia (Sochi) 09-11 Ottobrern17. Gran Premio degli Stati Uniti d’America (Austin) 23-25 Ottobre *rn18. Gran Premio del Messico (Città del Messico) 30-01 Novembrern19. Gran Premio del Brasile (San Paolo) 13-15 Novembrern20. Gran Premio di Abu Dhabi (Yas Marina) 27-29 Novembre *rn rnSignificativa novità di quest’anno, forse tardiva: per ragioni di sicurezza la FOM ha deciso di anticipare la partenza di 5 Gran Premi (Australia, Malesia, Cina, Giappone e Russia). Infatti negli ultimi anni l’orario di alcuni GP asiatici era stato posticipato per garantire al pubblico europeo la visione delle gare ad orari più comodi. L’incidente drammatico capitato a Jules Bianchi in Giappone lo scorso anno, dovuto forse anche alla scarsa visibilità per la pioggia e per l’imbrunire, però, ha fatto fare marcia indietro agli organizzatori.rnrnIn Italia le gare verranno tutte trasmesse in diretta dall’emittente a pagamento Sky Sport F1 HD (canale 207). In chiaro sulla RAI si potranno vedere 9 Gran Premi in diretta (vedi asterischi sopra) mentre gli altri appuntamenti verranno trasmessi con almeno 4 ore di differita rispetto all’orario d’inizio.rnrnIn particolare la TV nazionale garantirà la trasmissione del GP d’Italia e di quello finale di Abu Dhabi, mentre la corsa inaugurale australiana, il prestigioso GP di Monaco e la maggior parte delle gare asiatiche, che si terranno all’alba italiana, saranno trasmesse in differita.

rnrnrn[showpicc]jvsky.jpg[/showpicc]rn

Jacques Villeneuve (43 anni). L’ex campione del mondo canadese è oggi un valente opinionista della pay TV italiana Sky

rn rnrn

Francesco Bagini