Partito il 2° Rally Storico Città di Adria

La prova di Rosolina porta ancora una volta la firma dei bresciani Montini e Zoanni che concludono al comando la prima sezione di gara. Sono stati sessantasei gli equipaggi regolarmente partiti.

Adria (RO), 13 marzo 2015 – Partita la seconda edizione del Rally Storico Città di Adria – Memorial Valerio Cavallari da una Piazza Garibaldi affollata di pubblico che non ha mancato l’importante ed atteso evento. Ovazione per il Sindaco Massimo Barbujani, già vincitore nel 1985, 1991 e 1993 della manifestazione, che a bordo di un’Opel Ascona SR è partito come aprispista del rally prima dei quaranta equipaggi, trentaquattro tra le storiche e sei con le classiche, nel rally e le ventisei in gara nel Revival del Pane.rnrnIl duo bresciano formato da Roberto Montini ed Erika Zoanni dimostra di gradire la particolare “Rosapineta” che ha fatto da aperitivo alla gara, staccando il miglior tempo sui tre chilometri e mezzo e mettendo tra la propria Porsche 911 SC Gruppo 4 e la 911 RSR dei veronesi Riccardo Andreis e Stefano Farina quasi nove secondi. Terza prestazione per l’attesa Audi Quattro di Matteo Luise e Simone Stoppa che accusano però oltre quattordici secondi. Strepitosa la performance della piccola Innocenti Mini Cooper di Davide Biasolo che ritrovava alle note il fidato Loris De Paoli, quarti assoluti a ventun secondi. Tra le “classic” notevole il riscontro fatto segnare dalla vettura più piccola del lotto la Peugeot 205 Rallye di Michele Mancin e Nicola Doria che staccano di tredici e mezzo la Ford Sierra Cosworth di Giovanni Aloisi e Michele Barison.rnrn​Nel Revival Città del Pane si mettono in evidenza la Renault Alpine A110 di Paolo e Sergio Veronese a pari merito con la Fiat 128 SL di Luigi Ferratello e Massimo Padrin con una sola penalità dopo la prima prova cronometrata. ​rn​Sabato, la gara ripartirà alle ore 10.00 con le restanti otto speciali in programma inframmezzate da due riordini, uno a Badia Polesine e l’altro in centro ad Adria, e arrivo previsto per le ore 18.30 sempre in Piazza Garibaldi.