Rally Internazionale dei Laghi: Freguglia re dei Laghi

a cura di Piero Venturarnrnrn

Varese- Il driver varesino Giuseppe Freguglia, infilando uno splendido tris di vittorie consecutive, porta a quattro i successi personali al rally dei Laghi.

[showpicr]2_freguglia-vozzo.jpg[/showpicr]Navigato da Marco Vozzo sulla Fiesta Rrc dell’A-Style Team il 40enne driver di Besnate, piccolo centro che sorge sulla colline del Ravellino, ha colto il successo in una edizione della gara varesina considerata tra le più difficili difficile, questo grazie al ritorno alla validità per il Campionato Assoluto Svizzero in cui, impostando un ritmo velocissimo dall’inizio alla fine ha messo in riga un campo partenti di alta qualità.rnrn[showpicl]3_hotz-ravasi.jpg[/showpicl]Secondi assoluti e protagonisti di un rally “pennellato” con bravura, gli svizzeri Gregoire Hotz e Pietro Ravasi su Peugeot 207 S2000. Il pilota di Neuchatel, tornato sulle strade varesine dopo un’assenza di diciotto anni, è riuscito a tenere alle spalle tutti gli agguerriti contendenti nel campionato elvetico, oltre ai forti driver locali eccezion fatta per il vincitore Freguglia.rnrn[showpicr]4_ballinari-pianca.jpg[/showpicr]È un altro equipaggio rossocrociato portacolori della MV Motorsport-A-Style Team a completare il podio, quello composto da Ivan Ballinari-Paolo Pianca, i quali, a bordo della Ford Fiesta R5 hanno ottenuto un risultato di rilievo in ottica campionato. Ancora rallysti stranieri anche in quarta posizione con l’equipaggio svizzero-tedesco Unziker-Wahl al debutto su Mini JCW Rrc. I due della Lugano Racing hanno difeso egregiamente una posizione importante, sia nella classifica assoluta che per il campionato svizzero. La top five assoluta è completata dal locale Alessandro Marchetti navigato da Giulio Turatti, vincitori tra le R3C by SMD e primi tra le 2RM.rnrnNonostante l’aver patito alcune noie nel finale di gara, buono il sesto posto che è valsa la vittoria tra le Super 1600 per i locali Matteo Bosetti e Davide Buzzi, su Fiat Punto SpeedRally seguiti sotto la bandiera a scacchi da Barsanofio Re con Monica Luca e da Cosimo De Tommaso che con alle note la ticinese Claudia Zollinger ha portato l’intramontabile Renault Clio Williams in 8° piazza assoluta.rnrn[showpicl]5_crugnola-ferrara.jpg[/showpicl]Grandi applausi per il nono posto di Andrea Crugnola e Michele Ferrara: dei veri marziani con la Clio S1600 della Twister Corse perché sono riusciti a vincere ben due prove speciali risalendo dalle posizioni di fondo classifica in cui erano caduti dopo due prove causa foraturaChiude la graduatoria dei dieci classificati il giovane elvetico Althaus con le note della Bayard si aggiudica la classe R2B su Peugeot 208.rnrnCitati in cronaca i vincitori delle principali categorie, ecco chi si è imposto nelle rimanenti classi: A5: Successo dell’onnipresente al Laghi, Dario Canuto e Andrea Foletti (Panda Team Autolaghi) che hanno preceduto un trio composto da Brambilla, Zizza e Cazzaniga. A6: I valcuviani Vanni e Lorenzo Maran, rimessisi in gioco con una piccolo Peugeot 106 A6, sono riusciti a cogliere una brillante vittoria frutto di una gara divertente ed arrembante; secondi con qualche attenuante, i luinesi Pizzocaro-Sartoris (id.) ritornati a ruggire sulle strade amiche.rnrnR1B: Vittoria in solitaria di Quaranta-Coppola (Citroen Ds3). R3C: Detto di Marchetti va anche sottolineata la performance di Guzzi-Buffon (Clio R3 Valcuvia Corse) bravi a ben affiatarsi col nuovo team Freedom Motorsport; terzi e alle prime armi con la stessa vettura il milanese Nicolò Pirelli, figlio del noto industriale dello pneumatico e Riccardo Imerito.rnrnR3T: l’incidente di Andolfi sul finire di gara spalanca la via agli svizzeri Coppens-Arimondi, bravi a tener alle spalle i connazionali Bron-Cutullic.rnrnN2: Roberto Franzetti e Antonella Caravati hanno fatto l’ennesima prestazione maiuscola con la piccola ma grintosa Peugeot 106; bravi secondi i valligiani Matteo Marignan e Daniela Mazzetti (id.); terzi e più staccati Tomatis-Calori.rnrnN3: i Valtellinesi Danilo Colombini e Chiara Tripiciano riscattano la delusione dello scorso anno con una super gara culminata con la vittoria di classe N3 sulla Renault Clio Rs Light; alle loro spalle, ma attardati di quasi tre minuti i ticinesi Chiappa-Chiappa (Clio Rs) e Servidio-Olivo (id).N4 Soli al traguardo Winiger-Barras (Subaru). Freguglia-Vozzo con la vittoria assoluta si sono aggiudicati il Trofeo Ernesto Redaelli-Angelo Siccardi mentre Toedtli-Kaltenrieder sono risultati i migliori giovani meritevoli del Memorial Francesco Ogliari papà del conosciutissimo driver varesino Giacomo Ogliari.rnrnLa vittoria tra le scuderie è invece andata alla Lugano Racing. Molti i ritiri hanno dimezzato la centuria di concorrenti al via tra cui quelli di: Dipalma (Ford Fiesta R5) e Simone Miele (Ford Fiesta Rrc) fermi per guasti di natura elettrica e meccanica, quindi: Mella (Ford Fiesta Rrc toccata), Roncoroni (Peugeot 207 S2000-differenziale posteriore), Gianesini (Citroen Ds3 R5- trasmissione), Ripoli e Calabrini (Peugeot 208 R5, fermi entrambi per incidente)  Spataro (incidente-Twingo R2), Comendulli (id. guasto), Perroud (Fiesta R5 incidente), Baccega (C2 S1600) e Andolfi (Clio R3T incidente).rnrn[showpicr]6_pensotti-falzone.jpg[/showpicr]Nelle battute finali sono stati Pensotti-Falzone (Citroen Ds3 Rrc) ad alzare bandiera bianca a causa di un guasto quando erano terzi assoluti. Alla fine, sono stati il 50% dei partenti a vedere lo splendido parco dei Giardini Estensi.rnrnrnCLASSIFICA UFFICIALE: 1.Freguglia,G. – Vozzo,M. (FORD FIESTA S.2000) in 1:24’29.6; 2.Hotz,G. – Ravasi,P. (PEUGEOT 207 S.2000) a 46.1; 3.Ballinari,I. – Pianca,P. (FORD FIESTA) a 2’38.9; 4.Hunziker,U. – Wahl,M. (MINI COOPER S.2000) a 3’23.8; 5.Marchetti,A. – Turatti,G. (RENAULT CLIO) a 4’35.3; 6.Bosetti,M. – Buzzi,D. (FIAT PUNTO S.1600) a 5’36.5; 7.Re,B. – Luca,M. (RENAULT CLIO S.1600) a 5’53.7; 8.De Tommaso,C. – Zollinger,C. (RENAULT CLIO WILLIAMS) a 6’44.3; 9.Crugnola,A. – Ferrara,M. (RENAULT CLIO S.1600) a 6’54.0; 10.Althaus,C. – Bayard,J. (PEUGEOT 208) a 7’40.6; 11.Coppens,M. – Arimondi,C. (CITROEN DS3) a 7’57.0; 12.Toedtli,J. – Kaltenrieder,S. (PEUGEOT 208) a 7’59.0; 13.Rappaz,J. – Totschnig,K. (CITROEN C2 S.1600) a 8’05.6; 14.Maran,V. – Maran,L. (PEUGEOT 106) a 8’21.8; 15.Winiger,W. – Barras,S. (SUBARU IMPREZA WRX) a 8’47.5; 16.Franzetti,R. – Caravati,A. (PEUGEOT 106) a 9’29.8; 17.Colombini,D. – Tripiciano,C. (RENAULT CLIO) a 9’37.8; 18.Guzzi,M. – Buffon,R. (RENAULT CLIO) a 10’28.6; 19.Pirelli,N. – Imerito,R. (RENAULT CLIO) a 10’32.8; 20.Bron,P. – Cutullic,L. (CITROEN DS3) a 10’33.1; 21.Gini,G. – Moroni,M. (PEUGEOT 208) a 10’48.3; 22.Pizzocaro,M. – Sartoris,D. (PEUGEOT 106) a 11’12.5; 23.Marignan,M. – Mazzetti,D. (PEUGEOT 106) a 11’16.2; 24.Chiappa,D. – Chiappa,M. (RENAULT CLIO) a 12’24.7; 25.Tomatis,L. – Calori,L. (PEUGEOT 106) a 12’27.2; 26.Iannello,R. – Tamburrano,T. (PEUGEOT 106) a 12’29.0; 27.Vagliani,F. – Bertagnon,L. (PEUGEOT 106) a 12’56.0; 28.Servidio,D. – Olivo,M. (RENAULT CLIO) a 13’06.2; 29.Ramel,O. – Bodenmann,J. (RENAULT CLIO) a 13’30.5; 30.Darbellay,G. – Buchard,S. (RENAULT CLIO S.1600) a 13’55.5; 31.Leoni,M. – Prioni,L. (PEUGEOT 106) a 14’21.0; 32.Albrigoni,M. – Paganelli,M. (CITROEN SAXO) a 14’40.7; 33.Schmidlin,R. – Gotte,E. (FORD FIESTA S.2000) a 15’13.7; 34.Gigliotti,G. – Zanni,G. (RENAULT CLIO) a 15’17.2; 35.Gilletto,G. – D’Agostino,P. (RENAULT CLIO) a 15’32.2; 36.Thierrin,Y. – Chenevard,S. (CITROEN C2) a 16’22.6; 37.Turetta,D. – Rossi,A. (PEUGEOT 106) a 17’10.5; 38.Negri,T. – Bosoni,P. (RENAULT TWINGO) a 18’09.1; 39.D’Alberto,L. – Morini,E.m. (PEUGEOT 106) a 18’34.4; 40.Bonifacio,L. – Sirsi,C. (RENAULT CLIO) a 18’37.3; 41.Canuto,D. – Foletti,A. (FIAT PANDA KIT) a 18’47.8; 42.Zorloni,A. – Macchi,E.b. (PEUGEOT 106) a 20’15.3; 43.Brambilla,S. – Brambilla,M. (PEUGEOT 106) a 21’36.5; 44.Quaranta,G. – Coppola,A. (CITROEN DS3) a 23’31.2; 45.Zizza,M. – Oberti,D. (PEUGEOT 106) a 24’28.8; 46.Zanini,G. – Zanini,G. (PEUGEOT 106) a 26’33.5; 47.Parolaro,N. – Spagnolatti,M. (PEUGEOT 106) a 28’41.4; 48.Candido,S. – Arcuri,F. (PEUGEOT 208) a 29’25.0; 49.Cazzaniga,D. – Daverio,D. (PEUGEOT 106) a 30’03.4; 50.Bassi,E. – Certo,R. (PEUGEOT 106) a 31’51.5;