Inizia da Brescia l’avventura tricolore di Bierremotorsport by SportAuto Manicardi

Il team modenese schiera la sua Citroen C2 (nella foto di Massimiliano Pompa) al via del Rally 1000 Miglia, prima prova del Campionato Italiano WRC.

Per il giovanissimo equipaggio composto dal pilota di Maranello Lorenzo Grani e dal navigatore udinese Simone Gerussi, l’obiettivo è fare esperienza e incamerare i primi punti nelle Coppe R2 ed Under 25 e nel Trofeo Michelin.rnrnConto alla rovescia ormai agli sgoccioli per Bierremotorsport by SportAuto Manicardi. Con la partenza del Rally 1000 Miglia, prevista per venerdì sera nel cuore di Brescia, la Citroen C2 dall’inconfondibile livrea biancorossa comincerà il proprio cammino nel Campionato Italiano WRC edizione 2015. Prima di cinque gare (il team non affronterà la trasferta al Rally del Salento) nelle quali i 21enni Lorenzo Grani e Simone Gerussi avranno anzitutto il compito di maturare, sia sul piano agonistico, sia su quello umano.rnrnIn casa Bierremotorsport, dunque, la parola d’ordine è ‘crescita’: l’intero staff capitanato dal direttore tecnico Marcello Manicardi e dal team manager Ivano Berselli è focalizzato sullo sviluppo del promettente ma acerbo equipaggio. Lo farà affidando al pilota di Maranello una vettura di buon potenziale, preparata con la proverbiale meticolosità e assicurando ai due ragazzi un non meno fondamentale supporto a livello strategico nelle varie fasi di gara.rnrnGrani e Gerussi hanno avuto un ottimo primo impatto con la compagine canarina. La partecipazione alla recente Ronde delle Miniere, gara-test effettuata per permettere ai ragazzi di familiarizzare tra loro e con un’auto sulla quale non erano mai saliti, è andata infatti in archivio nel migliore dei modi, come del resto testimoniato da un risultato di alto livello (quarto posto di classe R2B, alle spalle di tre equipaggi più esperti e rodati ma davanti ad altri concorrenti di buon valore). Viatico ideale per affrontare, adesso, la prima tappa tricolore.rnrnMarcello Manicardi, direttore tecnico del team modenese, è esplicito in questo senso: “La collaborazione con Lorenzo e Simone è iniziata nel modo migliore. La rapidità con la quale Lorenzo si sta abituando ad un’auto così diversa da quella usata sinora, abbinata ai buonissimi riscontri cronometrici staccati nel corso della gara piacentina, ci fanno ben sperare in vista dell’impegno nella serie tricolore. Andiamo a Brescia con grandi motivazioni e, ovviamente, con ben chiaro in mente che il nostro obiettivo stagionale è fare esperienza in gare del tutto sconosciute a Lorenzo e Simone”.rnrnGli fa eco Lorenzo Grani. “Sulla Citroen C2 mi sono trovato bene, la partecipazione alla Ronde delle Miniere è stata molto utile a prendervi confidenza. La macchina mi ha colpito per l’inserimento in curva, per la stabilità in staccata e per il cambio. E’ stato molto buono anche il primo impatto con Simone Gerussi. Tutto questo mi fa guardare con fiducia al 1000 Miglia, anche se questa è una gara che non ho mai affrontato in passato ed è molto diversa, per formato, durata e lunghezza delle prove speciali, rispetto ai rally che ho corso sinora. Nel Bresciano dovrà affrontare prove molto tecniche, nelle quali sarà fondamentale avere un buon ritmo, tenere alta la concentrazione e, ovviamente, regolare al meglio l’assetto. Credo che queste strade siano l’ideale per evidenziare le caratteristiche della Citroen C2 della Bierremotorsport e sono convinto che potremo fare bene nella classe R2B. Non vedo l’ora di affrontare questa nuova sfida”.rnrnIl Rally 1000 Miglia partirà venerdì sera da Piazza Arnaldo a Brescia. Dopo la presentazione degli equipaggi al pubblico, i concorrenti entreranno in riordino notturno per poi entrare nel vivo della gara sabato 28. Nel corso della giornata, verranno disputate sei prove speciali, per un totale di 100 km cronometrati e 403 complessivi. L’arrivo, sempre in Piazza Arnaldo, all’ora dell’aperitivo.