Il 4° Rally Dolomiti Historic a fine maggio

Marcia a pieno regime la macchina organizzativa dell’apprezzata gara dolomitica che sarà ospitata dal comune di Agordo. Nuovo quartier generale e percorso in parte rivisto per agevolare i concorrenti e le assistenze.

Agordo (BL), 31 marzo 2015 – Dopo le tre edizioni che hanno visto la nascita e la crescita del Rally Dolomiti Historic ad Alleghe, per la quarta della sempre più apprezzata gara dolomitica, saranno molte le novità; la più importante, sicuramente è quella dello spostamento del quartier generale della manifestazione che sarà ospitato nella vicina Agordo. Il trasferimento da Alleghe è stato dettato oltre che dalla volontà di migliorare la logistica per gli equipaggi ed i team al seguito, anche e soprattutto per dare maggior visibilità alla manifestazione ed agevolarne la crescita in numero di presenza che dal timido esordio del 2012 si sono quasi triplicate in soli due anni. Va anche detto che Pro Loco e gli esercenti della cittadina che dà il nome alla vallata, stanno dimostrando interesse e collaborazione nei confronti dell’atteso evento motoristico.rnrnrn[showpicc]montini2014.jpg[/showpicc]rnrnrnMancano poco più di due mesi ed è giunta l’ora di svelare le prime anticipazioni ed il programma: il 4° Rally Storico sarà valevole per il Campionato Triveneto mentre il 4° Revival di regolarità sport ha oramai il posto fisso nel calendario del Trofeo Tre Regioni. La data esatta di svolgimento della duplice manifestazione sarà venerdì 29 e sabato 30 maggio.rnrnIl programma della manifestazione vede l’apertura delle iscrizioni fissata per le ore 12.00 del 29 aprile e la chiusura delle stesse prevista alle ore 18.00 di lunedì 25 maggio 2015.rnrnVenerdì 29 maggio la manifestazione entrerà nel vivo con le operazioni di verifica che si svolgeranno presso la nuova ed efficiente struttura della Botol Car Service nella vicina località di Valcozzena. L’indomani, sabato 30, alle ore 7.31 la prima vettura lascerà il centro di Agordo per farvi ritorno alle ore 18.10 dopo aver percorso 263 chilometri, 74,81 dei quali lungo le nove prove speciali in programma; saranno quattro i tratti cronometrati: “Passo Duran” e “Digoman” per tre volte, San Tomaso due e una sola volta l’inedita “Val Fiorentina”; previsti anche due riordini sempre nella centrale Piazza della Libertà di Agordo. A partire dalle ore 20.00 si terranno le premiazioni presso la sala “Don Tamis” sempre nel centro di Agordo dove saranno ubicate anche la Direzione Gara e la sala stampa, precisamente in Via 4 Novembre presso l’Unione Montana Agordina.rnrnrn[showpicc]revival_dolomiti_2015.jpg[/showpicc]rnrnrnStefano De Mattia, Presidente di Dolomiti Motors, conferma anche la rinnovata collaborazione con gli organizzatori del Rally Storico Città di Adria con lo scambio di iscrizione offerta ai vincitori del rally e della regolarità sport. Ad Agordo sono invitati i recenti vincitori del Rally Città di Adria e del Revival Città del Pane ed altrettanto farà l’organizzatore polesano invitando all’edizione 2016 i vincitori del Dolomiti Historic Rally e del Revival 2015 come avvenuto per il 2014.rnrnTra le varie iniziative previste nella due giorni “dolomitica”, sarà inoltre previsto un premio speciale per ricordare il navigatore vincitore della prima edizione, Paolo Scattone scomparso prematuramente lo scorso novembre; prossimamente ne saranno svelate le caratteristiche.