Campionato Triveneto: la situazione del settore rally

Il mese di marzo ha visto movimentarsi le classifiche dei rally moderni e storici grazie agli impegni di Adria e Ronde del Grifo.

Vicenza, 10 aprile 2014 – Il mese di marzo ha visto mettersi in moto l’attività rallystica dei conduttori iscritti al Campionato Triveneto; il Rally Città di Adria prima e la Ronde del Grifo la settimana dopo hanno dato il via alle schermaglie coinvolgendo oltre una cinquantina tra piloti e navigatori. Al 2° Rally Storico Città di Adria, che s è corso nei giorni 13 e 14 marzo scorsi sono stati ben trentanove gli iscritti al Campionato Triveneto equamente divisi tra piloti e navigatori tra i quali vi erano anche alcuni dei vincitori di titoli dell’edizione 2014.rnrnDalle veloci speciale polesane, molto apprezzate dagli equipaggi, sono stati assegnati i primi pesanti punti ai vincitori delle due classi più numerose entrambe nel 3° Raggruppamento; il veneziano Cristiano De Rossi su Autobianchi A112 Abarth ha fatto bottino pieno conquistando la 2-1150, mentre nella 2->1600 i quindici punti sono andati al veronese Michele Solfa su Alfa Romeo GTV6 e al suo navigatore. Partono bene anche il veronese Riccardo Andreis in coppia con Stefano Farina, con 9 punti conquistati nella 4->2000 del 2° Raggruppamento con la Porsche 911 RS e stessi punti per Silvio e Laura Andrighetti con la Fiat 131 Abarth di classe 4-2000 del 3° Raggruppamento. Nel 1°, solitari al comando i detentori del Titolo, i bresciani Massimo Giuliani e Claudia Sora su Lancia Fulvia HF, mentre nel 4° prende il comando l’altro detentore, il veronese Damiano Zandonà con la sua Renault 5GT Turbo. Primi punti tra le autoclassiche del periodo J2 per Andrea Montemezzo ed Andrea Fiorin e l’Opel Kadett GSI.rnrnNel settore dei rally moderni, la Ronde del Grifo ha dato una prima configurazione alle classifiche dopo il timido esordio d’inizio febbraio con la Ronde Terra del Friuli. Sono stati sedici i conduttori impegnati nella gara di Arzignano dopo la quale prende il comando Claudio Cogo su Peugeot 106 Gruppo N che ha portato alla vittoria nella combattuta N2. Al secondo posto nella provvisoria assoluta, Piergiorgio Anderloni e al terzo Corrado De Luca. Quella dei navigatori vede un ex aequo con Diego Beltrame e Carlo Maroso al comando con 15 punti davanti a Rudy Tessaro e Christian Buccino appaiati sul secondo gradino dell’assoluta, con 13.rnrnRallysti moderni e storici saranno a breve impegnati nel duplice appuntamento del Benacvs Rally e del 500 Minuti Historic che si correrà nei giorni 17 e 17 aprile prossimi con partenza da Bardolino.​