A Castel di Tora il via del Campionato Italiano Major 2015

È l’ultimo tricolore della due ruote tassellate a dare il via ufficiale alla stagione 2015. Domenica 19 aprile, nella suggestiva località di Castel di Tora (RI), riparte il campionato italiano Major che sarà impegnato in una gara tanto bella e divertente quanto impegnativa.

Alla direzione un motoclub giovane e con tanta passione che scorre nelle vene; stiamo parlando del Motoclub Valturano, coordinato da Daniele Rossi, che insieme ai suoi uomini è pronto alla sfida tricolore che lo attende questo weekend.rnrnProtagonista del prossimo fine settimana sarà nuovamente la provincia di Rieti che dopo esser salita sul palcoscenico d’Europa con la prima tappa del campionato continentale svoltosi a Città Ducale, è pronta ad accendere i riflettori sul Campionato Italiano con la prova d’esordio della stagione. Nei dintorni dell’incantata cittadina di Castel Di Tora si snoderà il tracciato di gara che prevede al suo interno due prove speciali, una linea ed un fettucciato. Tutta la location sarà situata nei pressi nel campo sportivo del paese da dove domenica mattina alle ore 8.30 scatterà ufficialmente la prima trasferta marchiata duemilaquindici.rnrnPochi chilometri dopo la partenza i conduttori incontreranno l’Enduro Test; 5000 metri di fuoristrada nel sottobosco caratterizzato dal fondo piuttosto duro e sconnesso, con tratti che attraverseranno un piccolo torrente, impegnerà gli atleti nella prima speciale della giornata. A seguire un trasferimento panoramico accompagnerà i riders nuovamente nel paddock per il CO assistenza del primo settore; la gara è infatti caratterizzata da un percorso ad “8” quindi C.O.1 e C.O. 2 saranno localizzati sempre all’interno dell’area paddock. Nel secondo settore, dopo circa 15 chilometri di trasferimenti, è predisposto il Cross Test, un lungo e veloce fettucciato sviluppato su due campi in leggera contropendenza dove si incontreranno alcuni tratti nel sottobosco. Finita la prova, un ultimo pezzo di percorso riaccompagnerà gli atleti allo start per il termine del giro. Il tutto sarà da ripetere per tre volte, per un totale di sei prove speciali che decreteranno i primi esiti di una stagione che sarà naturalmente ricca di spettacolo.rnrnAl fianco dei ragazzi del motoclub Valturano saranno presenti gli uomini dei Motoclubs Terremoto e I Mirmidoni, quest’ultimi impegnati il prossimo 20 settembre con la penultima tappa degli Assoluti d’Italia/Coppa Italia che si svolgerà a Carsoli – AQ.rnrnGli atleti iscritti a questo primo round stagionale sono oltre duecento, schierati nelle varie categorie. Nella Master1 la sfida è tutta tra Maurizio Lenzi (KTM Elitrans) e Maurizio Casartelli (Honda Sebino), grandi protagonisti 2014 nella lotta al titolo con Daniele Tellini (KTM Valdisieve), migrato quest’anno nella Master2 dove è pronto a battagliare con Angelo Maggi (Husqvarna Norelli BG), tricolore in carica, e Davide Dall’Ava (KTM Alassio).rnrnSi ripresenta tra le fila della Master3 pronto a difendere il titolo duemilaquattordici Federico Mancinelli (KTM Norelli BG) che dovrà stare ben attento agli avversari, pronti ad aggiudicarsi il gradino più alto del podio. Cambio di categoria anche per Marco Feltracco (Husaberg Pistoni Roventi), deciso a scendere in campo nella Expert 1 dove incontrerà fra tutti il veloce Pierluigi Surini (KL Kawasaki Sebino). Già sulla carta la Expert2 sembra non avere altro protagonista che Roberto Bazzurri (Beta Ragni Fabriano), tricolore in carica. Ma le sorprese sono dietro l’angolo, e sicuramente non si faranno attendere. Nella Expert3 deve difendere la prima posizione della scorsa stagione dagli attacchi degli avversari Guido Chiavelli (Husqvarna Trieste); a metterci lo zampino, tra gli altri, ci saranno sicuramente Luca Uccellini (Honda Ragni Fabriano), campione italiano della Expert1, e Riccardo Giannettoni (Beta La Balzana Città Palio).rnrnPer le restanti categorie, gli attuali campioni in carica sono chiamati a riconfermarsi anche per la stagione 2015; nella Veteran troviamo Roberto Cesareni (KTM Sebino), nella SuperVeteran Lucio Chiavini (Beta Ragni Fabriano) mentre nella UltraVeteran alla ricerca del personale decimo titolo italiano troviamo Remo Fattori (Husqvarna Norelli BG).