Si chiude con un bilancio positivo per Rossocorsa il weekend di Monza

Si è concluso sul tracciato dell’Autodromo Nazionale di Monza il primo appuntamento stagionale del Ferrari Challenge Europa 2015.

Domenica di grandi emozioni con piloti e vetture in pista in mattinata per le ultime sessioni di qualifica per Trofeo Pirelli e Coppa Shell, mentre al pomeriggio sono andate in scena le ultime gare.rnrnIn qualifica ottima prestazione di John Farano, che ha conquistato la terza fila con il sesto tempo, una fila più indietro troviamo Gadrì con l’ottavo tempo, mentre Tommaso Rocca, vincitore di gara uno tra i piloti AM ha fatto segnare il nono tempo. Nel turno valido per lo schieramento della Coppa Shell, la migliore prestazione è stata di Erich Prinoth (Ineco/MP), mentre per Roberto Cava è giunta la quindicesima prestazione. Gara due del Trofeo Pirelli ha visto la vittoria di Babalus (Autoropa) davanti a Caso (Rossocorsa/Pellin) e Gostner (Ineco/MP).rnrnOttima la prestazione di John Farano, ottavo sotto la bandiera a scacchi e quarto tra i piloti di classe PRO. Gadrì ha chiuso invece in decima posizione assoluta, la sesta tra i piloti AM, mentre Tommaso Rocca vincitore ieri, è stato rallentato da una sosta ai boxes, ed ha chiuso in quattordicesima posizione assoluta, che vale il decimo posto tra gli AM. In Coppa Shell, Roberto Cava, dopo il buon debutto di ieri ha chiuso la propria gara in quindicesima posizione.rnrnIl prossimo appuntamento con il Ferrari Challenge Europa è fissato sul tracciato del Mugello per il fine settimana dall’8 al 10 maggio.rnrnAndrea Zadra (TEAM PRINCIPAL): “È stato un weekend positivo per ROSSOCORSA, considerando che ci siamo presentati venerdi mattina in pista, senza neppure aver percorso un metro nei test invernali. Dopo i successi ottenuti sul finire della stagione scorsa ed in particolare ad Abu-Dhabi, abbiamo ottenuto subito una vittoria con Rocca nella prima gara della stagione nel Trofeo Pirelli AM. Molto bene anche gli altri piloti: John Farano si è confrontato con un campionato ed avversari a lui sconosciuti conquistando due ottimi piazzamenti. Gadrì ha mostrato tutta la sua velocità, ma non è riuscito solo per concomitanze sfavorevoli a concretizzare il suo gran lavoro con risultati migliori. Roberto Cava era al debutto nella Coppa Shell, ed è riuscito a portare al termine entrambe le gare, migliorando sempre le proprie prestazioni. Quindi al termine della tre giorni di Monza guardiamo al futuro con ottimismo”.