Squadra Corse Isola Vicentina all’assalto del Rally Campagnolo

Saranno ben trentasei gli equipaggi impegnati nell’evento più atteso della stagione: 17 nel rally storico e 19 nella regolarità sport. Tanti gli obiettivi da perseguire, a partire dalle varie classifiche del Campionato Italiano Rally Autostoriche.

Isola Vicentina (VI), 28 aprile 2015 – È una lunga lista quella degli equipaggi che difenderanno i colori della Squadra Corse Isola Vicentina nella manifestazione più importante e sentita della stagione: il Rally Campagnolo con l’abbinata regolarità sport Campagnolo Historic.rnrnPer i diciassette in lizza nel rally sono molti gli obiettivi verso i quali puntare ad iniziare dal Campionato Italiano Rally Autostoriche che a Vicenza vivrà il terzo dei dieci appuntamenti previsti, per proseguire con Trofeo A112 Abarth, Michelin Historic Cup e Campionato Triveneto che si preannunciano anche questi animati e combattuti.rnrnPer puntare in alto, si parte da un trittico di Lancia Rally 037 Gruppo B rispettivamente con gli equipaggi “Pedro” – Baldaccini, Bianchini – Rossini e Baggio – Zanella; mirano alto anche Da Zanche e Mancuso con la Porsche 911 RSR Gruppo 4 e Frisiero con De Rizzo nuovamente sull’Audi Quattro Gruppo B. Porsche 911 Gruppo 4, in lizza nel 3° Raggruppamento, per Nodari – Nodari e Zordan – Vezzaro. Obiettivo classifica femminile, ma non solo, per l’equipaggio “rosa” Soave e Galesi con la Fiat Ritmo 130 TC Gruppo A e sempre tra le “due litri” le Opel Kadett Gt/e Gruppo 2 di Mauri – Peruzzi e Pellizzari – Pellizzari, oltre alla BMW 2002 Tii Gruppo 2 di Prina – Barale. Tra le 1600, in 3° Raggruppamento toccherà a De Rossi e Raniero battagliare nella competitiva classe 2-1600 con l’Alfa Romeo Alfasud Ti, e nel 2° la Lancia Fulvia HF 1.6 Gruppo 4 di Giuliani e Ballini. Alla Lancia Fulvia HF 1.3 di Giuliani – Sora l’onere di difendere i colori nel 1° Raggruppamento mentre a Mettifogo e Franchin sarà chiesto di ripeter le brillanti prestazioni ottenute nella gara di apertura del Trofeo A112 Abarth che conta al via una ventina di agguerriti equipaggi. Nella classe delle “piccole” in cerca di gloria la Fiat 127 Sport di Chivelli – Chivelli e l’Autobianchi A112 Abarth di Brunello – Brunello entrambi in classe 2-1150 del 3° Raggruppamento.rnrnValido per il Trofeo Tre Regioni, il 7° Campagnolo Historic sarà terreno di conquista anche per l’assoluta e le varie divisioni per la nutrita formazione dei diciannove equipaggi partecipanti alla regolarità sport. Su Lancia Fulvia Coupè 1.3 saranno al via Ceccato – Marchesini e Carradore – Rosa, mentre con la Montecarlo sempre di casa Lancia si schierano Scapin e Morandi.rnrnNutrita presenza di BMW con le 325i di Cazzola – Liessi, la 320 i di Marchetto – Zamboni, la 320 di Piotto – Massalongo e la 2002 Ti di Carcereri – Maresca. Opel Manta Gt/e per Grossule – Fiorentini mentre con l’Ascona SR troviamo Ongaro – Stocchero; immancabile la Porsche 944 di Franchin – Corradin e la Mercedes 190 E 2.3 di Fracasso – Fracasso. Pellizzari e Borgato promettono spettacolo con la Ford Sierra Cosworth ed altrettanto ci si attende dalla Talbot Sunbeam Lotus di Scapin – Cumerlato. Dall’Emilia la Peugeot 205 Gti di Grimaldi – Cuoghi Costantini, mentre con la Volkswagen Golf Gti si schierano Franchini – Coato. Tris di Fiat con la 124 Abarth di Dalle Carbonare – Taurino, la 125 Special di Carpi – Carpi e la 127 di Filippi – Malaspina. Chiude l’elenco l’immancabile Autobianchi A112 Abarth, nella fattispecie quella di Mitrovich – Rizzotto!rnrnMentre si correrà il Rally Campagnolo, a Modena debutterà nel Campionato Italiano Drifting, Matteo Gerolimon su BMW M3.