Carrera Cup Italia 2015: Agostini svetta nello Shakedown di Imola

Ventuno piloti di sette team hanno girato per due giorni all’Enzo e Dino Ferrari nel test collettivo. Agostini batte di sette decimi il record della pista che era di Matteo Cairoli. Fra i gentleman driver è stata battaglia fra Alex De Giacomi, Angelo Proietti e Pietro Negra.

IMOLA. Tre piloti hanno battuto il record della pista di Imola nello Shakedown della Carrera Cup Italia che si è effettuato all’Enzo e Dino Ferrari martedì 28 e mercoledì 29 aprile. In pista ventuno piloti di sei nazioni diverse in rappresentanza di sette team in preparazione della prima gara in programma a Monza il 30 maggio. Riccardo Agostini (Antonelli Motorsport – Centro Porsche Padova) è stato il più veloce alla conclusione del secondo giorno, visto che la mattinata di martedì è stata condizionata dalla forte pioggia che ha reso viscida la pista.rnrnIl padovano con uno strepitoso tempo di 1’45”136, ottenuto poco prima della bandiera a scacchi, ha messo a quattro decimi Stefano Colombo (LEM Racing – Centri Porsche di Milano) autore di un buon 1’45”568. Il pilota di Borgomanero era alla sua prima uscita nel monomarca tricolore per cui sta prendendo le misure alla 911 GT3 Cup.rnrnrn[showpicc]_lex1891.jpg[/showpicc]rnrnrnAlle spalle dei due Under 26 che faranno parte dello Scholarship Programme di Porsche Italia, il piano di formazione dei giovani talenti, ci sono due esponenti della vecchia guardia: Gianluca Giraudi (Antonelli Motorsport – Centro Porsche Torino) e Alberto De Amicis (Ebimotors – Centro Porsche Verona). Il piemontese ha riscattato oggi con un terzo tempo, a mezzo secondo dalla vetta, gli errori della prima giornata, nella quale si è reso protagonista anche di un’innocua uscita di strada alla Piratella. De Amicis, invece, è tornato con Enrico Borghi per puntare alle posizione di vertice della classifica e non ha faticato a controllare un gruppo di giovani che vogliono costruirsi la via verso il professionismo con le auto a ruote coperte nella Carrera Cup Italia. Positivo l’approccio di Zhang Dasheng (LEM Racing – Centri Porsche di Milano), il cinese quinto alla prima uscita con la squadra diretta da Lucio Vergani che ha messo tutti e tre i piloti nella top ten.rnrnBene Lukas Schreier: ha mostrato di saper andare forte potendo contare sul supporto del team Ghinzani ARCO Motorsport – Centri Porsche di Roma. Ha preceduto il compagno di squadra Andrea Fontana e Mattia Drudi. Il pilota di punta del team Dinamic Motorsport – Centro Porsche Bologna, che era stato il più veloce nel Roll Out di Misano di inizio aprile, ha girato solo nel secondo giorno e nel momento decisivo della sessione ha rovinato lo spoiler anteriore in una toccata, non riuscendo a sfruttare il treno di gomme nuove Michelin.rnrnCome Ledogar ha dovuto saltare il turno di mercoledì pomeriggio per il cedimento del motore sulla vettura dello Tsunami RT che stava dividendo con Oleksandr Gaidai: il campione in carica della Carrera Cup France, anche se non figura fra i primi, ha dimostrato con gli pneumatici usati di essere sempre fra i più veloci. Ha iniziato il suo apprendistato anche Aku Pellinen (LEM Racing – Centri Porsche di Milano): il finlandese, protagonista martedì di un’uscita alla Piratella, sta prendendo confidenza con la 911 GT3 Cup arrivando dalle trazioni avanti delle corse turismo.rnrnFra i gentleman driver spiccano i nomi di Alex De Giacomi (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Modena), Angelo Proietti (Antonelli Motorsport – Centro Porsche Padova) e Pietro Negra (Ebimotors – Centro Porsche Como) che saranno i grandi protagonisti della Michelin Cup, insieme a Marco Cassarà (Ghinzani ARCO Motorsport – Centri Porsche di Roma). I quattro formano un poker di conduttori esperti per niente disposti a stare dietro alle nuove leve. Per il momento il 19enne Takashi Kasai (Antonelli Motorsport – Centro Porsche Padova) si è accodato, ma il ragazzino giapponese che arriva dalla Formula 4 tricolore sta scoprendo un po’ alla volta la guida della Gran Turismo e bisogna dargli tempo.rnrnSoddisfatti del debutto in Italia Christopher Gerhard e Hans Peter Koller della TAM Racing: i due tedeschi potrebbero scegliere di correre nella serie tricolore, seguendo la scelta fatta da Niccolò Mercatali (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Mantova) e Sergio Negroni (Antonelli Motorsport – Centro Porsche Padova). Glauco Solieri (Ghinzani ARCO Motorsport – Centri Porsche di Roma) ha scelto lo Shakedown per preparare il debutto in Mobil 1 Supercup, la serie internazionale che partirà a Barcellona in occasione del Gp di Spagna di Formula 1. Fra gli osservatori nel paddock emiliano c’era anche Enrico Fulgenzi che sarà a Monza almeno con una 911 GT3 Cup.rnrnrn[showpicc]_lex1690.jpg[/showpicc]rnrnrnIL RIEPILOGO DEI TEMPI DELLO SHAKEDOWNrn1. Riccardo Agostini (Antonelli Motorsport – Centro Porsche Padova) – 1’45”136rn2. Stefano Colombo (LEM Racing – Centri Porsche di Milano) – 1’45”568rn3. Gian Luca Giraudi (Antonelli Motorsport – Centro Porsche Torino) – 1’45”674rn4. Alberto De Amicis (Ebimotors – Centro Porsche Verona) – 1’45”993rn5. Zhang Dasheng (LEM Racing – Centri Porsche di Milano) – 1’46”224rn6. Lukas Schreier (Ghinzani ARCO Motorsport – Centri Porsche di Roma) – 1’46”356rn7. Andrea Fontana (Ghinzani ARCO Motorsport – Centri Porsche di Roma) – 1’46”505rn8. Mattia Drudi (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Bologna) – 1’46”529rn9. Come Ledogar (Tsunami RT) – 1’46”710rn10. Aku Pellinen (LEM Racing – Centri Porsche di Milano) – 1’46”599rn11. Alex De Giacomi (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Modena) – 1’46”835rn12. Angelo Proietti (Antonelli Motorsport – Centro Porsche Padova) – 1’47”105rn13. Pietro Negra (Ebimotors – Centro Porsche Como) – 1’47”146rn14. Takashi Kasai (Antonelli Motorsport – Centro Porsche Padova) – 1’47”171rn15. Oleksandr Gaidai (Tsunami RT) – 1’47”346rn16. Glauco Solieri (Ghinzani ARCO Motorsport – Centri Porsche di Roma) – 1’47”387rn17. Christopher Gerhard (TAM Racing) – 1’47”609rn18. Marco Cassarà (Ghinzani ARCO Motorsport – Centri Porsche di Roma) – 1’47”693rn19. Niccolò Mercatali (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Mantova) – 1’47”738rn20. Sergio Negroni (Antonelli Motorsport – Centro Porsche Padova) – 1’48”024rn21. Hans Peter Koller (TAM Racing) – 1’49”167rnrnAltre informazioni sulla stagione 2015 sono disponibili sul sito http://www.carreracupitalia.it dove sono scaricabili i regolamenti tecnici e sportivi e dove gli appassionati possono rivivere gli appuntamenti della scorsa stagione. Anche quest’anno le due gare dei sette appuntamenti che compongono il calendario saranno trasmesse streaming online sul sito. Attivi gli aggiornamenti su Twitter: l’account èrn@CarreraCupItaly e l’hashtag per seguirci è #venividivici.rnrnCalendario 2015rn30-31 maggio Monzarn27-28 giugno Imolarn11-12-luglio Mugellorn24-25 luglio Spa Francorchampsrn12-13 settembre Vallelungarn26-27 settembre Misanorn17-18 ottobre Mugello