Un buon Rally Campagnolo per il Team Bassano

Buoni piazzamenti individuali e seconda posizione nella classifica delle Scuderie che rilancia il Team in testa dopo tre gare del CIR Autostoriche. Prossimo weekend in pista ad Adria.

Romano d’Ezzelino (VI), 05 maggio 2015 – In archivio anche l’undicesima edizione del Rally Campagnolo per il Team Bassano che ha visto quasi una cinquantina di propri equipaggi in lizza oltre che nel rally, anche nella regolarità sport. Due giorni di grande agonismo e di buoni risultati per la scuderia tre volte Campione d’Italia che si classifica al secondo posto nella classifica dedicata e balza al comando dopo le prime tre gare.rnrnPrestazione maiuscola per Tiziano Nerobutto per la prima volta in coppia con Luigi Cavagnetto: il trentino ha duellato alla pari con la Volkswagen Golf Gti Gruppo 2 con mezzi ben più performanti stazionando sempre nella top ten ed ha sfiorato il colpaccio della vittoria di 3° Raggruppamento; solo una imperfezione nel corso dell’ultima speciale lo ha privato di un risultato clamoroso e si è dovuto accontentare dell’ottavo posto nell’assoluta ed il terzo di categoria, oltre al primo di classe 2-1600.rnrnGara notevole anche per Pierluigi Zanetti e Roberto Scalco, che con una grande rimonta risalgono dalla ventiquattresima all’undicesima posizione finale con l’Opel Kadett Gt/e Gruppo 2 e si piazzano secondi di classe. Non facile la due giorni di Giorgio Costenaro e Sergio Marchi che patiscono più del dovuto le condizioni meteo con la loro Lancia Stratos e concludono in tredicesima posizione assoluta precedendo di un soffio la Porsche 911 RS di Claudio Zanon e Maurizio Crivellaro finalmente autori di una buona gara conclusa in quinta posizione di una proibitiva classe “4-oltre2000” del Gruppo 4! Molto bravo anche Jacopo Rocchetto che ben coadiuvato dall’esperto Giulio Oberti corre per la prima volta con la non facile Porsche 911 SC Gruppo 4 e conclude l’insidiosa gara in quinta posizione nell’affollata classe “4-oltre2000” ma del 3° Raggruppamento. Buon Campagnolo anche per Gigi Baghin e Martina Mastella che colgono una meritata seconda posizione di classe “2-oltre1600” con l’Alfa Romeo Alfetta Gt. In archivio anche l’undicesimo Campagnolo Storico, unici ad averli corsi tutti, per Gianfranco Marconcini e Fernanda Ciardullo, quindi di “2-oltre1600” con l’Opel Kadett Gt/e e precedono di due posizioni l’Opel Ascona SR di Massimo Vallotto e Christian Cracco che a loro volta sopravanzano di una posizione la Kadett Gt/e di Sandro e Franco Simoni. All’arrivo, in sesta posizione di classe, anche la Porsche 911 SC Gruppo 4 di Luigi Alberti e Margherita Gregori. Quarti nella numerosa “2-1600” Stefano Segnana e Mirco Santacaterina con la Volkswagen Golf Gti e subito dietro le vetture gemelle di Massimo Giudicelli e Laura Cragnaz e di Romano Purin in coppia con Luca Fabbro. Fatiche concluse anche per Guido Vettore e Michele Bizzotto che portano la BMW 2002 Ti in quarta posizione di classe “oltre1600” nel 1° Raggruppamento.rnrnAll’appello mancano le Porsche 911 di Giampaolo Basso e Beppe Borgo fermi a causa di una toccata; quella di Agostino Iccolti e Giuseppe Ferrarelli ritiratisi per motivi personali; problemi alla trasmissione hanno appiedato la Volkswagen Golf Gti di Vinicio Bertocco e Antonio Nicoletti, la Fiat 125 S di Pietro Turchi e Carlo Lazzerini, ma anche la Fiat 131 Abarth di Giulio Pedretti e Davide Rossi e la 127 Sport di Nicola e Davide Benetton; problemi meccanici per la Fiat Uno Turbo di Lorenzo Scaffidi e Daniele Cazzador e una toccata ha messo fuori uso la Talbot Sunbeam Lotus di Maurizio Zaupa e Maurizio Scaramuzza. Buone notizie dal Trofeo A112 Abarth che ha visto a podio, secondi, Alessandro e Francesca Nerobutto e terzi Matteo Armellini e Luca Mengon; quarte Lisa Meggiarin e Silvia Gallotti. Si prosegue poi con Loro e Marangon quinti, Scalabrin e Alloro sesti, Castellan e Ceron ottavi, Cazziolato e Gecchele decimi, Vezzola e Savegnago undicesimi e De Biasi e Maddalozzo dodicesimi. Problemi alla trasmissione hanno appiedato Cochis e Manganone, Gallione e Morino, Nardi e Costa, De Rossi e Fantinato e Domenighini e Buffoli.rnrnNel prossimo fine settimana si torna in pista: ad ospitare la terza gara di Campionato Italiano Velocità Autostoriche sarà l’Autodromo di Adria dove si schiereranno Mario Massaglia con la Porsche 935 Turbo, Andrea Nori con la Porsche 930, Roberto Piatto ed Enzo Armellini con la Fiat Ritmo 75 e tra le vetture moderne, Daniele Cappellari con la Seat Leon “Supercopa”.