Due splendidi podi a Vallelunga per il pilota Matteo Arrigosi

Secondo appuntamento della stagione per Matteo Arrigosi nel Trofeo Abarth, che domenica 3 Maggio ha visto lo svolgimento dell’appuntamento di Vallelunga valido per il Trofeo italiano.

Per il giovane pilota di Oggiono è stato un appuntamento entusiasmante su una pista a lui sconosciuta. L’apprendistato del pilota del team Forza Service è durato davvero poco, tanto che il pilota della cinquecento numero 39 è riuscito a staccare un ottimo secondo tempo di classe al termine delle prove di qualificazione, con ottime prospettive sul fronte gara dopo lo splendido terzo posto ottenuto nel primo appuntamento di Monza.rnrnAl semaforo verde di gara 1 Matteo è patito molto bene ma una dura lotta con lo svedese Appleqvist gli ha fatto perdere molto tempo, relegandolo in terza posizione. I due davanti, Cimarelli e Darbom, hanno avuto il tempo di prendere il largo così il pilota di Oggiono, dopo essersi liberato dell’avversario, ha preferito mantenere la posizione per portare a casa il secondo podio della stagione.rnrnGara 2 è stata la fotocopia di gara 1: al pronti-via ancora una volta Arrigosi è partito molto bene, ma l’ingresso della Safety Car ha neutralizzato la corsa per una decina di minuti e alla ripartenza, nel caos delle prime curve, i soliti avversari, Cimarelli e Darbom, sono riusciti a prendere un leggero margine che ha permesso loro di viaggiare indisturbati fino al termine della corsa. Dietro, Arrigosi, si è prestato questa volta ad una furiosa rimonta, che lo ha portato a staccare il giro più veloce di classe e a riavvicinarsi agli avversari. Purtroppo però, arrivato praticamente in scia al duo in lotta per la vittoria, non c’è stato più tempo di sferrare l’attacco per puntare ai due gradini più alti del podio.rnrn[showpicr]arrigosi_vallelunga_podio.jpg[/showpicr]Il risultato di Vallelunga conferma ancora una volta Matteo Arrigosi tra i protagonisti dell’avvincente Trofeo Abarth; il pilota oggionese ha raccontato così il suo week end a fine giornata: “Dopo il convincente avvio di Monza dove, nonostante alcuni problemi, ero riuscito a salire sul podio di gara due, sono arrivato a Vallelunga senza aver mai percorso neanche un chilometro del tracciato romano. Devo dire che mi sono trovato subito a mio agio e sono stato veloce fin dall’inizio. Dopo l’ottimo risultato in prova, le gare sono state entusiasmanti. In gara uno purtroppo ho perso tempo nella lotta con Appleqvist e i due davanti sono scappati; quando sono riuscito a sbarazzarmi dello svedese, ormai erano troppo lontani. In gara due, dopo aver perso tempo alla ripartenza all’uscita della Safety Car, ho visto che ero davvero molto veloce e sono riuscito a riprendere Cimarelli e Darbom. Peccato che la gara sia finita appena li ho raggiunti, altrimenti con ogni probabilità avrei potuto fare meglio del terzo posto. Sono davvero molto contento perché vedo che io e la mia squadra siamo davvero molto competitivi e penso che in questa stagione avrò modo di togliermi parecchie soddisfazioni”.