Sempre protagonista Kessel Racing al Mugello

Dopo il grande risultato conseguito nella prima delle due gare di Coppa Shell, disputata ieri, la giornata conclusiva del secondo round stagionale del Ferrari Challenge Europa disputato sul tracciato italiano del Mugello, ha consegnato a Kessel Racing alcuni piazzamenti dopo una gara vissuta sempre da protagonisti sia nella Coppa Shell, che nel Trofeo Pirelli.

Il secondo turno di qualifiche andato in scena in mattinata ha visto in Coppa Shell il miglior tempo di Loefflad (Stile F) davanti a Prinoth (Ineco/MP) e Cheung (Motor/Piacenza). Quarto tempo per il vincitore di Monza e di gara uno al Mugello, Jacques Duyver, che ha preceduto Fons Scheltema in quinta posizione. Singhania ha conquistato il decimo tempo, Goerke il dodicesimo, mentre Cuhudaroglu ha fatto segnare il quattordicesimo tempo. Nelle qualifiche valide per lo schieramento di gara due del Trofeo Pirelli, la “pole-position” è andata a Grossmann (Octane 126), mentre De Bernardi ha conquistato la quinta fila con il nono tempo assoluto, il sesto per i piloti di classe AM.rn rnNel pomeriggio si sono poi disputate le due gare che hanno concluso la tre giorni in terra toscana. Nella Coppa Shell, la gara è stata vinta da Loefflad davanti a Cheung e Prinoth. In quarta posizione si è classificato Duyver giunto ad un soffio dal podio. In settima posizione ha chiuso Scheltema, coinvolto a poche tornate dal termine in una collisione multipla che ha visto protagonisti anche Hanna e Singhania. Il pilota indiano con la vettura seriamente danneggiata ha dovuto abbandonare a poche tornate dal termine. Peter Goerke ha chiuso invece in nona posizione assoluta, mentre Cuhadaroglu ha terminato in undicesima posizione assoluta. Nel Trofeo Pirelli la seconda gara è andata a Bjorn Grossmann, davanti a Babalus (Autoropa) e Merckx (Baron Service). Per De Bernardi è arrivato il decimo posto assoluto, che vale la sesta piazza tra i piloti AM.rn rnIl prossimo appuntamento con il Ferrari Challenge Europa è fissato per 27 e 28 giugno sul tracciato dell’Hungaroring, alle porte di Budapest.rn rnRONNIE KESSEL (Team Principal): “È stato un fine settimana decisamente movimentato. Bene la prima giornata con due vetture a podio ed uno splendido primo e secondo posto conquistati alla grande. Peccato per oggi, avevamo tre vetture potenzialmente da podio, e due sono state incolpevolmente coinvolte in una collisione a poche tornate dal termine. Guardiamo a Budapest con fiducia”.