Speciale Rally 4 Regioni – l’ACI Pavia torna al timone 26 anni dopo

Pavia – Ferve l’attesa per il Rally 4 Regioni 2015, gara che vede il ritorno dell’Automobile Club Pavia in veste di organizzatore, infatti, l’ultima apparizione dell’Aci locale in tale ruolo é datata: “Coppa Colline Oltrepo” 1989.

[showpicr]2_il_presidente_aci_marino_scabini.jpg[/showpicr]Per ferma volontà del presidente Aci Pavia, Marino Scabini e di tutto il Comitato Organizzatore, dopo 26 anni, nonostante la crisi ancora incombente, le vetture da corsa, sotto il logo del Rally 4 Regioni, torneranno i prossimi 5 e 6 giugno a mettere le loro ruote sulle celebri “Cecima”, “Oramala” e “Castellaro”.rnrnNegli anni settanta e ottanta, queste prove, erano un´icona, una sorta di università delle corse su strada per chi le affrontava con casco e tuta. Strade che hanno conosciuto le gesta di “nomi” che hanno fatto la storia del rallysmo come Sandro Munari, Simo Lampinen, Alcide Paganelli, Amilcare Ballestrieri, Bernadr Darniche, Tony Carello, Attilio Bettega, Jean Claude Andruet, Miky Biasion e chi più ne ha più ne metta.rnrnIl Rally 4 Regioni storico 2015, sarà una gara per chi vorrà rivivere un´emozione vibrante e sfidarsi sopra un percorso di rara bellezza. Dove la specialità dei rally, proprio con il mitico Rally 4 Regioni, mosse i primi e significativi passi nell’ormai lontano 1971, diventando, anno dopo anno, un vero e proprio patrimonio del tessuto sociale cittadino.rnrnOggi, questo rally, viene riproposto guardando al passato ma con altrettanta attenzione a ciò che rappresenta il futuro. Partenza da Salice Terme, come nella migliore tradizione, passaggio da Pavia con una nuova partenza simbolica, per ricordare le edizioni del 1971-72-73-74-84-86, in cui il via fu dato dalla città millenaria, e poi, ritorno in Oltrepo per misurarsi sulle strade del “mito” offrendo così un´emozione unica. Due tappe: venerdi 5 e sabato 6 giugno con arrivo finale a Salice Terme in serata.rnrnrn[showpicc]6_canzian_con_la_porsche_martini.jpg[/showpicc]rn

Canzian al volante della Porsche Martini

rnrnrnTranne la prova spettacolo all’autodromo di Castelletto di Branduzzo nella serata di venerdì 5, tutte le altre prove si ripeteranno per tre volte, in cui, per chi vi assisterà, diventerà una nuova occasione per vedere riaffiorare ricordi dei bei tempi andati. Nel frattempo, presso la segreteria della sede centrale dell’Aci Pavia di piazza Guicciardi, continuano a giungere adesioni. A tutt’oggi si può affermare, che tutte le auto importanti protagoniste del Rally 4 Regioni negli anni del suo antico splendore, saranno presenti alla manifestazione.rnrnrn[showpicc]3_la_lancia_037_di_covini-brega.jpg[/showpicc]rn

La Lancia 037 di Claudio Covini

rnrnrnDalle Lancia 037 Rally, tra cui quella in splendida livrea Martini Racing di Claudio Covini, alle Lancia Stratos nelle varie livree, tra le quali spicca quella rossa fiammante di Pennati Belluschi, poi, le molte Lancia Fulvia HF, le Fiat 124 Abarth, le Porsche, le Alfa Romeo, le Opel nelle varie versioni: Kadett, Ascona e Manta, persino un’Audi di un equipaggio interamente cinese, per non parlare delle Porsche dalle splendide livree, tra cui “Rothmans” o “Martini Racing” con l’elegante 911 in livrea banca con decorazioni rosse e blu di Alberto Canzian.rnrnrn[showpicc]4_la_stratos_di_pennati_belluschi-portio.jpg[/showpicc]rn

La Lancia Stratos di Pennati Belluschi-Portio

rnrnrnIn questo panorama non poteva certo mancare la famosa Volks Wagen Maggiolone, per intenderci, quella che nel 1973, all’Isola d’Elba, con al volante Warmboldt beffava tutti, sfilando dalle grinfie del “Drago” una vittoria che pareva ormai certa, dopo che uno ad uno si erano arresi prima Paganelli, poi Ballestrieri, quindi Pinto, Trombotto, Pregliasco.rnrnrn[showpicc]5_la_porsche_in_livrea_rothmans.jpg[/showpicc]rn

La Porsche in livrea Rothmans

rnrnrnQuando Cesare Fiorio, diesse Lancia, a fine gara, diceva che gli dispiaceva di aver perso, perché se Munari avesse vinto si sarebbe divertito a parlar male di quel folle rallye, con quell’incredibile percorso scassamacchine, troppo all’antica e fuori del tempo. A portare in gara questa vettura il livrea ufficiale VW dell’epoca, sarà Alberto Bergamaschi, pilota a 360°, già protagonista del Rally 4 Regioni negli anni ’70, fino ai primi anni ’80.rnrnrn[showpicc]7_la_vw_maggiolone_di_bergamaschi-mattei.jpg[/showpicc]rn

Il Maggiolone di Alberto Bergamaschi

rnrnrnLa gara prenderà il via venerdì 5 giugno alle ore 18,30 da Salice Terme e successivamente (in onore all’Aci organizzatore) da Pavia alle 19:30, da dove i concorrenti, in un secondo tempo, raggiungeranno il Moto-Autodromo di Castelletto di Branduzzo alle 20:01, per disputare una prova sui tre giri di pista il cui risultato non sarà valido ai fini della classifica assoluta, ma solo per la Coppa Aci Pavia. Al termine della prova, faranno e rientro a Salice Terme alle 20:40.rnrnIl rally vero e proprio, prenderà il via sabato da Salice Terme alle 11:35 per affrontare le già citate tre prove speciali da ripetere: Oramala (passaggi alle 12:11, 15:46 e 19:21). Castellaro (alle 12:56, 16:31 e 20:06) e Cecima (alle 14:04, 17:39 e 21:14) La gara terminerà a Salice Terme (21:50) dove ci sarà la cerimonia di premiazione sul palco d’arrivo. In coda al Rally Storico, sfileranno i concorrenti della Regolarità Sport e All Stars.