Giacomo Redondi sul podio del GP d’Italia!

Si è conclusa la 42° Valli Bergamasche, GP d’Italia del Campionato Mondiale Enduro, e come di consueto il Motoclub Bergamo ha organizzato un evento straordinario ed impeccabile. Come vuole la tradizione, le prove speciali sono state impegnative e molto tecniche, legate tra loro da un controllo orario tirato.

Il weekend di Rovetta era partito nel migliore dei modi per il Team Beta Factory, con una splendida prestazione di Johnny Aubert nel SuperTest del venerdì sera coronata con una seconda posizione nella classe E2. Il brutto incidente di Johnny durante il GP del Portogallo sembrava essere così acqua passata, invece al sabato, dopo solo un giro, il pilota francese ha alzato bandiera bianca per il forte dolore alla schiena. Purtroppo Johnny Aubert porta a casa altri due zeri che pesano molto nella classifica di classe, ma la speranza è quella di rivedere al meglio il nostro pilota francese al prossimo GP che si terrà in Belgio nel mese di luglio.rnrnIl Team Beta Factory festeggia i due podi di Giacomo Redondi nella classe Enduro Junior. Il nostro pilota italiano, incitato da un pubblico magnifico nella gara di casa, ha usato tutte le sue forze per portare a casa questo ottimo risultato. Nella prima giornata di gara, dopo qualche errore, ha rimontato qualche posizione e ha conquistato il podio con caparbietà e grinta. Nella giornata seguente ha lottato per il primo posto, peccato per un paio di errori fatali, soprattutto nell’ultima Estrema, che gli sono costati la seconda posizione.rnrnUna gara di alti e bassi per Luis Correia nella classe E3, un Day One dove non è riuscito a prendere il ritmo giusto e ha concluso ottavo, mentre nella giornata seguente la sua grande determinazione gli è valsa la quarta piazza.rnrnGIACOMO REDONDIrn“In occasione di questa gara avevamo cambiato alcuni setting della moto per essere competitivi in queste prove speciali difficili e particolari, ma già nel SuperTest ci eravamo accorti di aver fatto qualche errore di calcolo. Purtroppo sabato siamo stati penalizzati nell’Enduro Test perché avevamo poca trazione, mentre oggi che il terreno si era asciugato ho abbassato i tempi di oltre 15 secondi. Peccato perché stavo lottando per la seconda posizione e nell’ultima Estrema ho provato a fare un ottimo tempo ma ho commesso un errore.”rnrnLUIS CORREIArn“Un GP molto duro e impegnativo, nella giornata di apertura non riuscivo a trovare il giusto feeling con la moto e nemmeno nelle prove speciali che erano molto scivolose e il risultato è stato deludente. Oggi invece una gara da incorniciare, sono partito ottavo, ma ho spinto molto e sono riuscito a rimontare fino alla quarta posizione.”