A Imola gioie e dolori per la Zerocinque Motorsport: dalla vittoria di sabato nella 1a divisione all’incidente di Valli in gara 2. Doppio podio epr Alberto e Riccardo Fumagalli, secondi e terzi n

San Marino, 29 giugno 2015 – È stato un fine settimana di emozioni contrastanti quello di Imola, terzo dei sette appuntamenti del Campionato Italiano Turismo Endurance.

Un weekend che si era aperto con il terzo responso nelle due sessioni di qualifica fatto segnare da Stefano Valli e Vincenzo Montalbano, poi in Gara 1 secondi assoluti e primi della 1. Divisione riservata alle vetture di maggiore cilindrata.rnrn[showpicr]valli-montalbano_20150628.jpg[/showpicr]Punti importanti, quelli che erano arrivati sabato per l’equipaggio della Zerocinque Motorsport, che giungeva a questo round emiliano con il secondo posto nella classifica generale. Tutto sembrava avere preso insomma una piega giusta e per Gara 2, domenica, l’obiettivo era quello di “bissare” il risultato del giorno precedente, puntando magari a mettere a segno una vittoria assoluta, proprio come era successo due settimane prima sul circuito umbro di Magione.rnrnInvece le cose non sono andate così, perché al quinto giro la BMW M3 E90 guidata in quel momento da Valli è finita contro le barriere della curva Villeneuve. Risultato: clavicola fratturata per il pilota sammarinese e fine dei giochi.rnrnDi certo non sono andate male le cose per Alberto e Riccardo Fumagalli, che dopo avere messo a segno in Gara 1 il secondo posto della 2. Divisione con la BMW 320i E46 sempre nei colori della Zerocinque Motorsport, in Gara 2 hanno concluso terzi nella loro classe, conservando così la posizione di partenza ed ottenendo anche il settimo piazzamento assoluto alle spalle del campione del mondo GT Andrea Bertolini.rnrnI due Fumagalli sono riusciti a mantenere inoltre il secondo posto della 2. Divisione nella classifica del campionato. Stesso discorso per Valli-Montalbano, ancora secondi nella 1. Divisione.rnrnIl prossimo appuntamento con il Campionato Italiano Turismo Endurance è adesso fissato per il 25 e 26 luglio (il tempo necessario per consentire allo sfortunato Valli di riprendersi al cento per cento) sul velocissimo “anello” siciliano di Pergusa, dove tra l’altro Montalbano giocherà in casa.