Felice “Re” del Ticino

a cura di Piero Venturarnfoto di Pierangelo Rigamontirnrnrnrn

Il pilota comasco in coppia con Mara Bariani si aggiudica il 18° Rally Ronde del Ticino, al termine di un confronto serratissimo con Auriol e Pedersoli.

LUGANO – Felice Re e Mara Bariani si sono aggiudicati il Rally Ronde del Ticino. Per il driver comasco si tratta del terzo successo consecutivo nella gara ticinese, ottenendo nel contempo la sua quinta vittoria in assoluto ottenuta sulle strade cantonali.rnrnIl successo, ottenuto al volante della Citroën DS3 WRC by Dmax Swiss, oltre che alla bravura del pilota é anche frutto dell’esperienza che Re poteva già vantare sulle strade di Valcolla e Isone, a dispetto del fatto che uno dei principali avversari, nonché suo compagno di team net team elvetico D-Max, si chiamasse nientemeno che Didier Auriol (ex campione del mondo rally, titolo conquistato nel 1994), per la prima volta impegnato nel rally ticinese avvalendosi delle note di Jean Jacques Ferrero, al suo fianco sulla Citroën C4 WRC, che alla fine ha concluso al terzo posto assoluto, complice un errore sulla Ps 4 ” Isone 2 “, dove gli si spenta la vettura nell’affrontare un tornante, costato una quindicina di secondi.rnrnIl duo transalpino é stato preceduto dall’altro binomio della Dmax Swiss formato dai bresciani Luca Pedersoli e Matteo Romano, al via su di una vettura gemella, costretti subito ad inseguire perché penalizzati da un errore commesso sulla seconda frazione cronometrata. La gara, valida quale quarta prova del Campionato Svizzero Rally, ha visto trionfare nella speciale classifica rosso-crociata, Sebastien Carron e Lucien Revaz su Ford Fiesta Wrc autori anche della quinta prestazione assoluta dietro ad un velocissimo Stefano Mella e Veronica Tramontin su Ford Fiesta Wrc della MV Motorsport.rnrnAl secondo posto si sono classificati Gregoire Hotz e Pietro Ravasi su Peuoget Super 2000 attuali leader del campionato Svizzero con 116 punti.rnrnNella graduatoria femminile, la vittoria é andata per Beatrice Calvi navigata da Claudia Zollinger su Citroen C2 R2B.rnrnNel campionato svizzero junior importante vittoria per Cedric Althaus e Jessica Bayard su Nicolas Lathion e Claude Bestazzini e terzi Jeremie Toedtli e Sabrina De Castelli tutti su Peugeot 208 R2B. La gara ha avuto validità anche per il Campionato Lombardia Ronde Cup.rnrnGrande pubblico, grande spettacole e alla fine, degli 89 equipaggi al via, 79 hanno portato a termine la manifestazione per la grande soddisfazione del patron Max Beltrami il quale ha dichiarato: “Sono ovviamente soddisfatto dell’edizione 2015, che ha confermato la bontà del concetto delle due prove speciali ripetute più volte; inoltre gli appassionati di motori hanno seguito in gran numero la gara e creato un’atmosfera fantastica che conferma l’interesse che c’è in Ticino per i rally”.rnrnrnLe “piesse” in sintesi: rnrnSulla prima “speciale” della gara c’é l’affermazione di Luca Pedersoli davanti a Felice Re, staccato di 1.8 secondi. Nella Seconda Ps, come detto, Pedersoli perde 10 secondi, mentre il più veloce é il campione francese Didier Auriol.rnrnIl transalpino si conferma il più rapido anche sulla Terza “speciale” e si porta a solo 0.2 decimi dal regolarissimo Felice Re che nel frattempo ha guadagnato la leadership provvisoria. Sulla quarta Ps, Auriol sbaglia e compromette la sua gara.rnrnLa prova é vinta ancora da Pedersoli, mentre escono di scena Devis Cremona e Alberto Genovesi su Ford Fiesta Wrc titolari del terzo posto assoluto provvisorio. Sulla quinta Ps, Re ed Auriol impattano il miglior temp, mentre sulla. Sesta ps c’é la vittoria parziale della Ds3 di Re. l’ ultima prova é a favore della Citroen C4 Wrc di Auriol, ma non cambia nulla al vertice.rnrnrnLugano SUI, 26-27 giugno 2015 – 18º Rally RONDE del TICINO – Campionato Svizzero Rally 2015 – Campionato Lombardia Ronde Cup 2015.Classifica assoluta: 1.Re,F. – Bariani,M. (CITROEN DS3 WRC) in 32’12.1; 2.Pedersoli,L. – Romano,M. (CITROEN C4 WRC) a 10.0; 3.Auriol,D. – Ferrero,J.j. (CITROEN C4 WRC) a 15.9; 4.Mella,S. – Tramontin,V. (FORD FIESTA WRC) a 45.3; 5.Carron,S. – Revaz,L. (FORD FIESTA) a 50.4; 6.Hotz,G. – Ravasi,P. (PEUGEOT 207 S.2000) a 1’00.1; 7.Puricelli,M. – Falzone,G. (FORD FIESTA WRC) a 1’17.2; 8.Perroud,P. – Marchand,Q. (FORD FIESTA) a 1’28.0; 9.Baccega,S. – Menchini,M. (FORD FIESTA) a 1’29.2; 10.Hunziker,U. – Wahl,M. (MINI COOPER WRC) a 1’45.7; 11.Cominelli,I. – Fieni,I. (CITROEN DS3) a 1’51.3; 12.Spataro,A. – Lucca,M. (PEUGEOT 207 S.2000) a 2’07.1; 13.Gilardoni,K. – Bonato,C. (RENAULT CLIO) a 2’11.5; 14.Marchesi,P. – Conti,M. (RENAULT CLIO S.1600) a 2’21.2; 15.Pin,D. – Grandi,J. (RENAULT CLIO S.1600) a 2’46.8; 16.Rusconi,M. – Maggi,F. (RENAULT CLIO) a 2’55.5; 17.Bernardazzi,F. – Lubello,S. (RENAULT CLIO) a 2’58.1; 18.Sulmoni,P. – Sulmoni,A. (CITROEN XSARA WRC) a 3’04.1; 19.Coppens,M. – Arimondi,C. (CITROEN DS3) a 3’04.7; 20.Daldini,K. – Rocca,D. (RENAULT TWINGO) a 3’20.0; 21.Althaus,C. – Bayard,J. (PEUGEOT 208) a 3’30.0; 22.Courtois,O. – Risser,H. (RENAULT CLIO) a 3’38.3; 23.Lathion,N. – Bestazzoni,C. (PEUGEOT 208) a 3’41.8; 24.Bizioli,L. – Sassi,S. (RENAULT CLIO S.1600) a 3’42.6; 25.Curatolo,D. – Veronese,A. (PEUGEOT 207 S.2000) a 3’55.4; 26.Lepori,J. – Bentivoglio,P. (RENAULT CLIO S.1600) a 3’57.0; 27.Della Casa,L. – Valsangiacomo,T (FORD FIESTA WRC) a 4’03.7; 28.Bron,P. – Cutullic,L. (CITROEN DS3) a 4’07.5; 29.Campana,S. – Munz,R. (RENAULT CLIO) a 4’14.9; 30.Soldati,M. – Oberti,L. (RENAULT CLIO) a 4’17.7; 31.Felix,B. – Gatti,D. (PEUGEOT 208) a 4’20.7; 32.Toedtli,J. – De Castelli,S. (PEUGEOT 208) a 4’29.1; 33.Matteuzzi,S. – Costa,D. (RENAULT CLIO S.1600) a 4’34.1; 34.Marchesi,L. – Gerardo,D. (SKODA FABIA S.2000) a 4’34.2; 35.Servidio,D. – Pozzoli,M. (RENAULT CLIO) a 4’42.5; 36.Daverio,L. – Conti,R. (CITROEN C2 S.1600) a 4’46.6; 37.Chiappa,D. – Chiappa,M. (RENAULT CLIO) a 4’46.7; 38.Tarocco,R. – Maggiolino,F. (RENAULT CLIO S.1600) a 4’51.5; 39.Darbellay,G. – Buchard,S. (PEUGEOT 207 S.2000) a 4’52.7; 40.Rossel,S. – Rossel,T. (RENAULT CLIO) a 5’00.1; 41.Burri,M. – Levratti,A. (RENAULT CLIO) a 5’00.3; 42.Destefano,M. – Vaisvila,M. (RENAULT CLIO) a 5’07.7; 43.Gandola,Y. – Catalano,P. (RENAULT CLIO) a 5’13.9; 44.Antonietti,K. – Beretta,E. (RENAULT CLIO S.1600) a 5’15.5; 45.Bianchi,C. – Lucini,R. (CITROEN DS3) a 5’22.5; 46.Broussoux,P. – Schaffner,B. (RENAULT CLIO) a 5’23.0; 47.Faverio,F. – Cere’,L. (RENAULT CLIO) a 5’23.5; 48.Alliata,D. – Bossi,R. (RENAULT CLIO) a 5’41.8; 49.Renaud,J.m. – Schriber,Y. (FORD FIESTA) a 5’47.4; 50.Leoni,M. – Prioni,L. (PEUGEOT 106) a 5’47.5; 51.Calvi,B. – Zollinger,C. (CITROEN C2) a 5’50.5; 52.Statti,A. – Coniglio,S. (RENAULT CLIO) a 6’00.7; 53.Re,M. – Torri,S. (CITROEN C2) a 6’08.7; 54.Buhler,N. – Stella,J. (PUGEOT 106) a 6’21.4; 55.Pollarolo,A. – Palotti,F. (RENAULT TWINGO) a 6’26.9; 56.Rossetti,M. – Fellay,S. (RENAULT TWINGO) a 6’41.7; 57.Lukacsy,C. – Maire,F. (PEUGEOT 208) a 6’45.7; 58.Wyssen,B. – Wyssen,J. (FIAT 500 ABARTH) a 6’51.5; 59.Fonti,D. – Lorenzetti,A. (RENAULT CLIO) a 6’56.2; 60.Muzio,I. – Laffranchi,V. (SUBARU IMPREZA) a 6’58.2; 61.Schnegg,M. – Zbinden,L. (RENAULT TWINGO) a 7’08.9; 62.Zali,C. – Pala’,L. (RENAULT CLIO) a 7’09.8; 63.Gatti,J.p. – Chagot,B. (RENAULT CLIO) a 7’11.9; 64.Arrigoni Mieri, – Fondra,D. (RENAULT CLIO) a 7’41.1; 65.Michellod,J. – Besse,M. (RENAULT TWINGO) a 7’47.2; 66.Andic,Y. – Machaud,M. (CITROEN C2) a 7’47.6; 67.Piatti,M. – Barelli,D. (PEUGEOT 208) a 8’15.3; 68.Martinelli,A. – Romolo,A. (CITROEN DS3) a 8’31.0; 69.Durini,M. – Cavadini,A. (RENAULT TWINGO) a 8’34.5; 70.Martinelli,N. – Libero,D. (RENAULT TWINGO) a 8’45.0; 71.Ceschina,C. – Ceschina,R. (RENAULT CLIO) a 8’45.6; 72.Lenzi,M. – Lotti,L. (PEUGEOT 207) a 9’01.5; 73.Spina,M. – Toniolo,T. (RENAULT CLIO) a 9’10.8; 74.Stefanetti,D. – Alliata,M. (OPEL CORSA) a 16’33.8.