Max Rendina al Rally of Poland: secondo di “produzione”, oltre la sfortuna

Una gara condizionata costantemente da problemi di natura elettrica che hanno frenato la corsa del Campione del Mondo in carica del “Produzione”, ha comunque prodotto un secondo posto assoluto con la consapevolezza di poter proseguire a lottare per la corsa al bis del titolo iridato.rnrnOttimo il ritrovato feeling con Emanuele Inglesi, arrivato al suo fianco all’ultimo minuto. Da adesso la mente è verso il prossimo impegno in Finlandia ad agosto.

Mikolajki (Polonia), 05 luglio 2015 Max Rendina ha concluso oggi il 72° Rally of Poland, settima prova del Campionato del Mondo Rally, in seconda posizione della classifica “produzione, dietro all’andorrano Carchat.rnrnAffiancato dal frusinate Emanuele Inglesi, sulla Mitsubishi Lancer Evolution Gruppo N gommata Pirelli di Motorsportitalia, Rendina ha disputato una gara tutta in salita, condizionata già dalle prime battute da problemi di natura elettrica, quelli che hanno condizionato in modo pesante la sua prestazione complessiva soprattutto palesando difficoltà con l’alimentazione.rnUna prestazione, chiusa al posto d’onore, che tiene comunque il pilota romano ancora bene in corsa per inseguire il bis del titolo mondiale “produzione” del quale è Campione in carica.rnrnNotevole la prova di forza e di carattere dimostrata sia dall’equipaggio (ritrovato subito un feeling importante con il copilota dopo un lungo periodo in cui non hanno corso insieme) che dall’intera squadra, mai scalfiti nella tempra dalle difficoltà sul campo, andando sempre alla ricerca dell’obiettivo prefissato, quello di raccogliere punti pesanti per l’economia della classifica e da re una svolta decisa alla sfortuna sofferta nel periodo precedente.rnrnIl secondo posto in classifica in Polonia, ha assicurato a Rendina ed Inglesi il poter tornare sopra il podio provvisorio del Campionato, al terzo posto con 55 punti, dietro al leader Linari (68 punti) ed al secondo, il francese Folunon (58).rnrnNotevole interesse ha suscitato anche tra gli addetti ai lavori e tra gli appassionati, la presenza, sulla Lancer Evolution, del logo dell’Esercito Italiano, iniziativa con la quale Max Rendina e tutta la squadra hanno voluto rendere tributo ai militari italiani che con il loro impegno difendono ed onorano la bandiera italiana, lavorando per il prossimo, cercando di favorire la pace nel mondo. Proprio dando prova in ogni occasione della gara, di lealtà e fermezza dicarattere la “missione” di Rendina ed Inglesi in Polonia ha dunque tratto ispirazione dai valori che nostri militari mettono davanti a tutto in ogni occasione quotidiana.rnrnIl commento di Max Rendina al termine dell’impegno in Masuria: “Quattro giorni di vera sofferenza per portare a termine questo Rally della Polonia nonostante le difficoltà che ci ha dato l’elettronica per tutta la durata delle prove. Ci siamo organizzati, abbiamo stretto i denti e con determinazione siamo riusciti a chiudere in seconda posizione di categoria. Questi sono i momenti in cui è giusto ringraziare tutto il mio team senza distinzione di ruolo perché hanno dato il massimo in quest’appuntamento in Polonia. Un grazie doveroso ancheai miei partner ed in particolare all’ Esercito Italiano che mi ha portato “fortuna” in questa tappa dimostratasi estremamente impegnativa. Grazie di cuore a tutti coloro che ci hanno fatto sentire il loro sostegno, a tutti diamo appuntamento in Finlandia per lottare e puntare alla vittoria del titolo”.rnIl prossimo impegno iridato di Max Rendina sarà il Rally di Finlandia, previsto dal 30 luglio al 2 agosto.