In Umbria quinta tappa del Campionato Quadcross e Sidecarcross

Sarà l’ultimo impegno prima della pausa estiva. La gara di Castiglione del Lago, in provincia di Perugia, rappresenterà l’ultima fatica per i piloti del Quadcross e del Sidecarcross “Made in FMI” prima delle vacanze estive, e per loro sarà l’ultimo scontro infuocato, dapprima per il caldo di questa estate torrida e subito dopo grazie ai piloti che stanno lottando per la conquista dei titoli italiani.

Il Moto Club Trasimeno “G. Capecchi” organizza la quinta prova del Campionato Quadcross e Sidecarcross, domenica 12 luglio. Se poi la pista è quella di “Gioiella” a Castiglione del Lago è sicuramente un appuntamento che va segnato in agenda. Questo weekend lo spettacolare campionato approda in Umbria, l’organizzazione curata dal Moto Club Trasimeno si prepara ad accogliere questo appuntamento dal sapore Internazionale, infatti la qualificata partecipazione di piloti stranieri lo rende ancor più entusiasmante. Sono diverse stagioni che i 4 ruote non si misurano, in ambito tricolore, su questa pista. I piloti arriveranno sin da sabato mattina pronti ad affrontare le prove libere nel pomeriggio per poi iniziare le operazioni preliminari intorno alle ore 18 e fino alle 20.rnrnAlla mattina di domenica la canonica oretta di verifiche, dalle 7:30 alle 8:20 e poi il via, dopo il briefing, alle prove di qualifica, per cominciare poi con gli scontri diretti, con gara 1 intorno alle 11.rnrn[showpicr]joaosilva_cingoli.jpg[/showpicr]Il Quadcross vede tra i suoi protagonisti il portoghese Joao Silva su Yamaha che con i suoi 190 punti guida la classifica provvisoria della classe Elite Internazionale seguito da Andrea Cesari (KTM) con 157 punti. Il portoghese si è dimostrato veramente un portento in questa categoria, con la sua guida spettacolare e velocissima è veramente uno spettacolo vederlo girare con il quad che riesce a domare come una moto da cross, i suoi avversari più temibili sono Cesari che nonostante alcuni problemi tecnici in qualche manche ha dimostrato di essere il pilota più accreditato a dare filo da torcere al portoghese, poi sicuramente il pluricampione nazionale Nicola Montalbini (Suzuki-TM) che anche a Cingoli ha provato ad attaccare l’asso portoghese; anche Nicola quest’anno ha avuto problemi tecnici in diverse gare ma in queste ci è sembrato molto determinato. Sicuramente tra i giovani emergenti di questa categoria c’è Simone Mastronardi su Yamaha, sempre nelle zone alte della classifica. Proprio i due, Andrea Cesari e Simone Mastronardi, sono staccati di soli tre punti in classifica.rnrnTutti i titoli sono ancora da decidersi ma domenica potrebbero già paventarsi i nomi dei primi Campioni Italiani, soprattutto per quel che riguarda la classe Veteran e la Sport. Nella prima infatti, Cristian Pinoli ha un vantaggio di 46 punti sul più diretto inseguitore che è Alessandro Fontanazzi e se di nuovo il campione 2014 dovesse riuscire a portare a casa la quinta vittoria dell’anno potrebbe laurearsi campione anche di questo 2015. Lo stesso discorso vale per Mattia Papa che ha sempre vinto, fin dall’inizio del campionato lasciando poco spazio di manovra agli avversari, il secondo Christopher Fulgeri ha 46 punti di distacco dall’emiliano e tutto si deciderà in questo week end perugino.rnrnPer quanto riguarda invece il Sidecarcross la vittoria del duo Simone Costa e Lemuel Ravera è ormai scontata. I due sono imbattuti dall’inizio della stagione ed hanno già 90 punti di vantaggio sui secondi classificati, ma è proprio alle spalle dei due piloti che si scatenerà la bagarre perché nello spazio di soli 24 punti ci sono ben 4 equipaggi che possono giocarsi il titolo di vicecampione 2015.