Biaggi leader del venerdì dopo la pioggia del secondo turno

Davies nuovamente in splendida forma, i piloti KRT inseguono da vicino.

La prima giornata di attività in pista per il Pirelli Malaysian Round ha visto i piloti del Campionato Mondiale eni FIM Superbike affrontare il Sepang International Circuit in quasi tutti i tipi di condizioni di pista. Dopo un primo turno di libere disputato sull’asciutto, infatti, la pioggia ha fatto capolino sul tracciato malese, terminando definitivamente solo a pochi minuti dall’inizio della seconda sessione.rnrnNei 45 minuti conclusivi di questo venerdì, i piloti hanno potuto provare non solo le rispettive moto in configurazione da bagnato, ma nel finale hanno anche sperimentare il tracciato in condizioni miste, riuscendo a migliorare drammaticamente i propri riferimenti nei minuti conclusivi, con Chaz Davies (Aruba.it Racing – Ducati Superbike Team) il più veloce delle FP2 grazie al crono di 2’11.300.rnrnNel combinato dei tempi, rimasto invariato dalla mattinata, il gallese ha chiuso al secondo posto, a soli 149 dal leader Max Biaggi (Aprilia Racing Team), abile a sfruttare il set-up della RSV4 RF già trovato nei test svolti settimana scorsa proprio a Sepang. Dietro al due volte iridato WorldSBK ed all’autore della doppietta a Laguna, gli alfieri del Kawasaki Racing Team Jonathan Rea e Tom Sykes hanno chiuso al terzo e quarto posto, seguiti a ruota dai portacolori Aprilia Leon Haslam e Jordi Torres, dal duo Voltcom Crescent Suzuki di Alex Lowes e Randy de Puniet e dalla coppia Pata Honda, che completa la top 10 con Sylvain Guintoli davanti a Michael van der Mark.rnrnIl terzo ed ultimo turno di prove libere valido per l’accesso alla Tissot-Superpole di domani pomeriggio, in programma alle 9:45 ora locale, avrà nuovamente come incognita il meteo instabile della capitale Malese Kuala Lumpur.rnrnrn[showpicl]biaggi_sbk_2015.jpg[/showpicl]Max Biaggi: “Questo è ciò che succede in agosto qui in Malesia. Le piogge sono davvero torrenziali ed in un baleno tutto è bagnato, esattamente come è avvenuto quest’oggi. Ho fatto solo un paio di giri per testare il setup sul bagnato visto che è da diverso tempo che non corro in queste condizioni. Le informazioni ottenute sono state importanti in ottica di domenica, dovesse il tempo essere inclemente. Sembra che i test svolti abbiano giocato a nostro favore, anche se le condizioni non sono le stesse ad una settimana fa. Non è infatti il caldo a cambiare le condizioni di aderenza, ma è l’umidità ed è per questo che dobbiamo fare in modo di migliorare”, ha commentato il due volte Campione WorldSBK. Alla domanda riguardante le differenze tra la moto usata a Misano e quella di Sepang, il romano ha risposto “Questa volta c’è il circuito di Sepang sulla livrea. Tutto il resto della moto è identico”.rnrn[showpicl]davies_sbk_2015.jpg[/showpicl]Chaz Davies: “Sarebbe potuta andare molto peggio, avremmo potuto essere in pista all’arrivo della pioggia torrenziale. Abbiamo preferito non sprecare gomme, quindi nel giro finale delle FP2 abbiamo usato di nuovo la gomma del primo turno. In termini comparativi con Aprilia devo dire che non siamo troppo lontani, a testimonianza dell’incredibile lavoro fatto da Ducati negli ultimi dodici mesi. Sono abbastanza felice, siamo vicini a Max e io sono fiducioso, il mio crono ideale di oggi è quasi identico a quello fatto con gomma da qualifica dodici mesi fa. È un peccato che sono solo io a rappresentare Ducati, vista l’assenza di Davide e sono sicuro che tutti sentono la sua mancanza. Per quanto mi riguarda sono felice di essere qui dopo il successo di Laguna ed è bello vedere il team soddisfatto del lavoro, ma questo è un altro round”. Alla domanda riguardo un possibile trattamento differente per Max, il gallese ha risposto: “È un pilota come tutti gli altri. Ho molto rispetto per Max ma se ha deciso di correre deve essere pronto per la concorrenza”.rnrnrn[showpicc]108f18f2-3e19-47e7-b1bd-d025892a0c9c.jpg[/showpicc]rnrnrn[showpicl]rea_sbk_2015.jpg[/showpicl]Jonathan Rea: “Abbiamo avuto dei problemi con la moto questa mattina, il che significa che sono rimasto ai box per venti minuti. Non siamo riusciti a fare cambi all’elettronica, ma comunque il tempo al termine delle prime prove libere non era male. Dobbiamo provare alcune cose, per questo motivo spero che domani mattina la pista non sarà bagnata”. Dando uno sguardo alla situazione di classifica, Rea potrebbe già conquistare il titolo questa domenica. Alla domanda sul suo approccio alle gare Rea ha detto che “Tom sta passando un momento di grande forma e per questo non sarà facile vincere il titolo qui a Sepang. Noi faremo il possibile per provare alcune soluzioni domani, prima della Superpole, per poi puntare al miglior posizionamento in griglia”.

rnrnrn[showpicc]62eceac9-2a3a-46df-83ef-f67d1022cfca.jpg[/showpicc]