Fine settimana di grandi emozioni per Bontempelli a Monza

È stato certamente un fine settimana di grandi emozioni per Lorenzo Bontempelli quello vissuto sul tracciato dell’Autodromo Nazionale di Monza, teatro dell’ottantaduesima edizione del Gran Premio d’Italia di Formula Uno oltre che delle gare della Porsche Mobil1 SuperCup, categoria che ha visto proprio Bontempelli al via nelle due frazioni del sabato e nella mattinata di domenica come preludio al Gran Premio.

Dopo la sessione di test del venerdì pomeriggio, utile per prendere le misure alla vettura di Stoccarda, le giornate di sabato e domenica hanno visto protagonisti i trentotto piloti del prestigioso monomarca che fa da sempre contorno ai Gran Premi. La gara di sabato ha visto Bontempelli chiudere in ventunesima posizione, dopo uno start non particolarmente propizio il pilota del Team Dinamic è riuscito a recuperare numerose posizioni, inserendosi in testa al gruppo centrale di concorrenti.rnrnGara due, disputata domenica mattina ha visto uno start migliore per Bontempelli, che però in Prima Variante ed alla Roggia ha subito qualche urto nella bagarre del primo giro. Alla quinta tornata una foratura forse figlia degli urti precedenti, ha costretto Lorenzo ai box per la sostituzione di un pneumatico, operazione avvenuta in pochi secondi, ma che ha di fatto posto fine alla gara di Bontempelli che ha potuto recuperare ben poco, rispetto al tempo perso in pista con la gomma forata.rnrnLorenzo Bontempelli: “È stato un bel fine settimana anche se dal punto di vista dei risultati poteva certamente andare meglio. La macchina è molto veloce e divertente, l’avevo conosciuta nella mezza giornata di test dell’altra settimana, ma forse servirebbe ancora un po’ di tempo per conoscerla meglio. In gara uno sono partito male. Un po’ perché non sono abituato alle partenze da fermo, un po’ perché non conoscendo bene la vettura ho fatto patinare un po’ troppo le gomme e gli altri ne hanno approfittato. Poi con il passare dei giri ci ho preso la mano e ho chiuso in crescendo. La seconda gara l’ho iniziata meglio con un via nel quale ho guadagnato qualche posizione. Nelle due chicane però si passa uno alla volta e ho subito più di un urto. Dopo poco una gomma davanti è andata giù ed è in pratica finita la gara…Però è stato un fine settimana divertente, specialmente domenica andare a schierarsi per il via in mezzo a due ali di folla che ti guardano, è una emozione che ti resta poi per sempre…”.