Il Rally di Roma Capitale per la sicurezza stradale

In occasione della gara in programma dal 18 al 20 settembre 2015 saranno protagonisti i bambini e la promozione della sicurezza stradale.

Roma, 14 settembre 2015rnIn occasione del 3° Rally di Roma Capitale saranno protagonisti i bambini con l’appuntamento “La strada non è un videogioco” dedicato agl’automobilisti del futuro ed i portatori di handicap con l’iniziativa “Guida senza barriere”.rnrnIl Rally di Roma Capitale non sarà solo un momento sportivo con la gara ma avrà anche un contorno di alta valenza sociale.rnrnIl motorsport è un’affascinante disciplina sportiva e per questo può essere utilizzata anche come veicolo per trasmettere messaggi importanti per la vita quotidiana e promuovere i valori della solidarietà e della sicurezza stradale.rnrn“Nel ringraziareil Rally di Roma Capitale per questa opportunità di visibilità desideriamo congratularci con Max Rendina e tutta l’organizzazione di questogrande eventochesi snoda trai luoghi più suggestivi e affascinanti della città eterna per il calendario di iniziative sulla sicurezza stradalededicato in particolare all’educazione deipiù piccoli, futuri automobilisti. – dichiara Giovanna Leo, Presidente dell’associazione onlus Peter Pan, accoglienza per bambini eadolescenti malati di cancro- Anche educare al corretto stile di guida ed al rispetto delle regole stradaliattraverso un momento ludico vuol dire prevenire e formare, e sonoproprio questi gliaspetti cheaccomunano il Rally di Roma alla nostra missione.”rnrnVENERDÌ 18 SETTEMBRE 2015 – ORE 16.00 – LA STRADA NON È UN VIDEOGIOCOrnParticolare attenzione verrà rivolta ai bambini più piccoli; l’organizzazione in collaborazione con TotalErg ha ideato “La strada non è un videogioco” per sensibilizzare gli automobilisti di domani sulle tematiche della sicurezza stradale. Il Parco Scuola del Traffico in Viale delle Tre Fontane all’EUR, farà da cornice ad un incontro alla presenza di alcune scolaresche di Roma.rnrnAlle ore 16.00 si svolgerà infatti un dibattito sulla sicurezza stradale nel quale interverranno Giovanna Marinelli Assessore alla Cultura e allo Sport di Roma Capitale, Claudio Spinaci Amministratore Delegato TotalErg, Marco Ferrari Segretario Generale Aci Sport, Luisa Laurelli Assessore alle Politiche socio-sanitarie, educative e della legalità del Municipio IX di Roma Capitale e Max Rendina organizzatore del Rally di Roma Capitale e Campione del mondo WRC2 Produzione.rnrnUna delegazione dei piloti del Campionato Italiano Rally ed il pilota del mondiale WRC Max Rendina saranno a disposizione dei bambini per creare un interazione simpatica ed emozionante con l’utilizzo di mini vetture all’interno del parco scuola del traffico da parte dei piloti stessi che si metteranno in gioco per agevolare il dialogo con i “giovani automobilisti”.rnrnVENERDÌ 18 SETTEMBRE 2015 – ORE 18.30 GUIDA SENZA BARRIERErnPrima della partenza della gara il programma prevede venerdì 18 settembre alle ore 18.00, presso l’area dedicata alla prova spettacolo sotto al Palazzo della Civiltà del Lavoro dell’EUR, l’iniziativa Guida senza barriere organizzata in collaborazione con la Onlus Uno di Noi.rnrnTestimonial di questo momento saranno Max Rendina Campione del Mondo WRC2 Produzione e Gianluca Tassi pilota “diversamente abile” di livello internazionale membro della FISAPS (Federazione Italiana Sportiva Automobilismo Patenti Speciali) e del CIP (Comitato Italiano Paralimpico).rnrnGrazie agli istruttori dell’Evolution Driving School, verranno svolte dimostrazioni di guida con autovetture munite di pattini skid, che simulano le condizioni di massima assenza della tenuta stradale coinvolgendo disabili e normodotati per promuovere la cultura della sicurezza stradale.rnrn Il Rally di Roma Capitale è organizzato da Motorsport Italia e si svolge sotto il patrocinio di Coni, Regione Lazio, Roma Capitale, Aci Sport, Aci Roma, Atac ed in collaborazione con l’Esercito Italiano ed Aci Vallelunga.