Luci ed ombre per la Squadra Corse Isola Vicentina all’Isola d’Elba

Il sodalizio vicentino sfiora l’impresa nel Trofeo Scuderie Aci e sorride per i risultati di “Pedro” e Nodari. “Lucky” attardato da una foratura. Sabato prossimo sei equipaggi in gara al Città di Bassano.

Isola Vicentina (VI), 22 settembre 2015 – Rallye Elba Storico, probabilmente la gara più importante della stagione rallystica per la Squadra Corse Isola Vicentina che conferma la sua crescita a livello di risultati prestigiosi e si ritrova a giocarsi il Trofeo Nazionale Scuderie a livello nazionale e guarda con attenzione il rientro delle due Lancia Delta nel Campionato Europeo. Le due vetture di casa Lancia affidate a “Pedro” ed Emanuele Baldaccini la prima, e a “Lucky” e Fabrizia Pons la seconda, non si esprimono al meglio a causa della gommatura disponibile che non è ottimale per esprimere il potenziale della vettura e per il bresciano è già un successo conquistare la quinta posizione assoluta e seconda di Raggruppamento mentre per il vicentino, al rientro dopo l’incidente di Sanremo, è una foratura a comprometterne la prestazione mentre viaggiava in quarta posizione.rnrnPer Paolo Nodari e Mattia Franchin, la prima esperienza all’Elba è stata decisamente positiva: una prima tappa in salita cercando di trovare il giusto feeling con la Porsche 911 SC/RS Gruppo 4 che la coppia condivideva per la prima volta non senza qualche “timore reverenziale” da parte di Franchin che invece si comporta in modo eccellente navigando ottimamente l’amico Paolo che via via prendeva anche confidenza coi scivolosi asfalti dell’isola. Il duo rinnova la sfida con la coppia Montini e Zoanni e deve cedere per un solo secondo e mezzo a causa di un problema meccanico proprio nel corso dell’ultima speciale e solo un provvidenziale intervento della Balletti Motorsport permette loro di raggiungere il c.o. di arrivo che li vede settimi assoluti e terzi di classe e di 3° Raggruppamento nel quale chiudono l’esperienza del CIR in terza posizione assoluta con sole cinque partecipazioni.rnrnErano in gara anche Luca Degl’Innocenti e Paola Ferrari, ma non sono stati classificati dopo il rientro nella seconda tappa a causa di un problema meccanico patito dalla Peugeot 205 Gti nella prima.rnrnIl Trofeo Nazionale Scuderie si conclude col piazzamento d’onore alle spalle del Team Bassano al quale vanno i complimenti per la conquista del quarto titolo consecutivo!rnrnDomenica 20 si è anche corsa la cronoscalata “Pedavena – Croce d’Aune” nella quale Romeo De Rossi si classifica secondo di classe con l’Alfa Romeo Alfasud TI Gruppo 2.rnrnArchiviato il Rallye Elba ci si concentra sull’imminente Città di Bassano: nella trentaduesima edizione del rally moderno Williams Zanotto e Diana Simionato si giocano il tutto per tutto nel Trofeo Twingo che è alla loro portata anche se si preannuncia una dura battaglia visto che gli avversari di rango non mancheranno. Cinque, invece, gli equipaggi in gara nel 10° Storico che aprirà le danze lungo le otto prove speciali in programma; al via la nuova BMW M3 Gruppo A di Pierluigi Zanetti e Andrea Fiorin, la Fiat Ritmo Abarth Gruppo A di Fiorenza Soave e Paola Ferrari, la Lancia Fulvia HF Gruppo 4 di Stefano Maestri ed Alessandro Sponda; nella classe 2-1150 l’Autobianchi A112 Abarth di Fabio Putti e Manuel Massalongo e la Fiat 127 del debuttante Daniele Danieli navigato da Roberta Barbieri che torna ai rally dopo alcune esperienze nella regolarità sport.