Il Campionato Italiano WRC traghetta a Como

a cura di Piero Venturarnrnrn

Como – Da alcuni giorni si sono aperte le iscrizioni al 34° Rally Trofeo ACI Como, atto finale e decisivo del Campionato Italiano WRC.

L’evento motoristico dell’anno indetto dall’Automobile Club lariano, entrato ormai di diritto nella tradizione sportiva, turistico – commerciale di Como ma anche di numerosi borghi e valli che si affacciano sul Lario e sul Ceresio, è in programma nelle due giornate di venerdì 16 (in cui si effettueranno le verifiche sportive e tecniche, shakedown e cerimonia di partenza) e sabato 17 ottobre 2015 (prove speciali, parchi assistenza, arrivo e premiazioni).rnrnPrestigiose le validità della competizione comasca di metà ottobre: Campionato Italiano WRC, Trofeo Rally Nazionali coeff.2, Michelin Cup.rnrnA favorire il clima d’incertezza ed accesa competitività con cui ci si avvicina al Rally Trofeo ACI Como sono stati gli esiti delle ultime gare del prestigioso Tricolore WRC: al recente 35° Rally San Martino di Castrozza, infatti, si è avuto il trionfo del pilota trevigiano Marco Signor (Ford Focus Wrc) con 13″ si vantaggio sul cuneese Alessandro Bosca (Citroen DS3 Wrc) e 44″ sul vicentino Manuel Sossella (Ford Fiesta Wrc).rnrnIn virtù di questi risultati la classifica racchiude i tre in soli 10 punti: al comando Bosca con 53 punti, seguito da Sossella con 45 e Signor 42,5 punti; seguono l’aostano Chentre (40) e il comasco Porro (30). Gara apertissima quindi a Como, dove, Sossella, uno degli inseguitori di Bosca, vinse l’edizione 2014, ed è pertanto un profondo conoscitore degli asfalti lariani.rnrnSul fronte del percorso la gara comasca è articolata su 320 km, 6 prove speciali di 100 km., tre da ripetere due volte. Alpe Grande, Val Cavargna ad ovest del lago e Pian Rancio sopra Bellagio, Triangolo Lariano. Prove speciali tecniche di alto livello qualitativo.rnrnRiprendendo una soluzione proposta a suo tempo da Sergio Barelli, la novità di quest’anno è l’attraversamento del lago in traghetto da parte dei concorrenti, da Cadenabbia a Bellagio dopo la quarta speciale e prima delle ultime due prove nel Triangolo Lariano.rnrnrn[showpicc]2_traghetto_auto_cadenabbia_bellagio.jpg[/showpicc]rn

Il traghetto delle auto da Cadenabbia a Bellagio

rnrnrnLa scelta impone alti costi organizzativi ma favorisce la miglior logistica dell’evento. Il vice presidente dell’ACI Como, Paolo Brenna, ha precisato: “Garantiamo un taglio di 65 km.rnrnRispetto alla percorrenza stradale in trasferimento. Utilizzare i traghetti riservati ci impone alti costi, ma il taglio delle spese degli equipaggi pensiamo sia tra i motivi che favoriranno la migliore partecipazione di piloti e team” Previsto anche un Raduno per Autostoriche promuovendo il brand ACI Storico.