Trofeo A112 Abarth: rispunta Sisani all’Elba

Il vincitore della Serie 2011 e 2014 si aggiudica la gara sui due giorni mentre “gara 1” premia i Nerobutto e “gara 2” celebra il primo successo di Lisa Meggiarin e Silvia Gallotti. Tre giorni di gara combattuti sul filo dei decimi di secondo!

Romano d’Ezzelino (VI), 22 settembre 2015 – Emozioni, agonismo e colpi di scena: tre giorni di gara riassunti in queste parole! Questo il Rallye Elba 2015 del Trofeo A112 Abarth e dei diciassette partecipanti nelle due distinte “gara 1” e “gara 2”.rnrnIn “gara 1” si assiste ad una sfida emozionante sin dal prologo del sabato sera, nel quale però Maurizio Cochis e Milva Manganone sono costretti al prematuro stop per noie alla trasmissione ed Enrico Canetti e Angelo Pastorino si fermano invece per problemi alla guarnizione di testa. Massimo Gallione e Piercarlo Morino partono col piede giusto e firmano il primo scratch staccando Giorgio Sisani e Simona Mantovani di soli tre decimi; più staccati Alessandro e Francesca Nerobutto, terzi, e Lisa Meggiarin con Silvia Gallotti, quarte e un po’ in difficoltà col buio. Sisani firma la breve “Capoliveri” e chiude il prologo in vantaggio su Gallione, Nerobutto e Meggiarin. Si ritirano Cazziolato e Gecchele per una toccata e Ballerini – Mariotti per rottura di un braccetto.rnrnIl venerdì riprendono le schermaglie e dopo le prime due prove, quattro in totale, i trofeisti stupiscono una volta di più presentandosi al riordino di Procchio con Sisani e Nerobutto pari merito e Gallione terzo a soli tre decimi di secondo! Annullata la prova numero 5, i giochi di “Gara 1” si chiudono dopo la disputa della “Due Colli 2” coi cugini Nerobutto che firmano la vittoria precedendo di 3”9 Sisani e Mantovani e di 15”1 Gallione e Morino che concludono con dei problemi alla vettura che ne sconsigliano la ripartenza l’indomani. Meggiarin e Gallotti chiudono quarte davanti a Raffaele Scalabrin e Jenny Maddalozzo; sesta piazza per Giancarlo Nardi e Paola Costa seguiti da Antonello Pinzoni e Matteo Labirinti. Ottavi sono Luciano Favaro e Daniela Zanchin, noni Fabio Vezzola e “Lo Ciao”, mentre Andrea Quercioli con Giorgio Severino, chiude la top ten e si aggiudica la vittoria in Gruppo 1. Undicesimo ed ultimo dei classificati l’equipaggio ligure Francesco Drago ed Alessandro Parodi che arriva in extremis con un forte ritardo al c.o.rnrnSi riparte sabato azzerando i cronometri, per affrontare le restanti quattro prove al termine delle quali Lisa Meggiarin e Silvia Gallotti ottengono la prima agognata vittoria in gara di Trofeo! Sisani e Mantovani ancora secondi davanti stavolta ai Nerobutto che sciupano la gara nell’ultima speciale con la vettura che stenta a partire ed accumula mezzo minuto di gap. Cochis e Manganone, conquistano qualche punto utile arrivando quarti ed il giovane Scalabrin che cresce gara dopo gara è di nuovo quinto con Nardi ancora alle sue spalle; settimo Pinzoni che precede Vezzola, Drago e Cazziolato, primo di Gruppo 1, che completano la top ten. Undicesimo Quercioli e chiude la classifica Ballerini comunque soddisfatto della prima esperienza di Trofeo. Favaro si ferma per problemi al motore, mentre Pennisi non parte nella seconda tappa. La classifica globale, con la quale viene premiato il Trofeo sul podio in Piazza a Capoliveri, vede Giorgio Sisani e Simona Mantovani in prima posizione seguiti Alessandro e Francesca Nerobutto e da Lisa Meggiarin e Silvia Gallotti; quest’ultimi due equipaggi si giocheranno il Trofeo 2015 fra poco meno di un mese al Valsugana Historic Rally: la classifica li separa per soli quattro punti ed entrambi si sono già aggiudicati, coi piloti, le classifiche “under 28” e “Femminile”.