Il XXVII Rallye Elba Storico-Trofeo Locman Italy va in archivio con grande soddisfazione

Una settimana dopo il termine della gara, è tempo di bilanci, certamente da ascrivere con il segno positivo. Importante la risposta degli equipaggi, ma ancor prima lo è stata quella dell’intera Isola d’Elba, per la cui immagine il rallye è sempre stato pensato.

Giusto una settimana fa si era esaurito da poche ore il XXVII Rallye Elba Storico-Trofeo Locman Italy e giusto una settimana dopo, a mente fredda, vale la pena di tornare sopra all’argomento. Un argomento che come ogni anno ha espresso ottime sensazioni da parte di chi vi ha corso e buoni auspici per il prosieguo di una storia che a livello internazionale ne ha poche di simili.rnrnL’edizione duemilaquindici ha espresso numeri importanti: ben 123 adesioni in totale, quattordici nazioni straniere rappresentate e circa 9000 presenze contate nei giorni di gara sull’Isola. Numeri importanti, che definiscono da soli un successo per la gara stessa ma anche e soprattutto per il territorio, con evidente ricaduta economica per esso.rnrnIn tutto questo, parte importante l’hanno avuta coloro che hanno lavorato dietro le quinte affinché l’evento potesse proporsi ancora una volta alla sua massima espressione, quindi tutti gli ufficiali di gara, tutto il personale addetto in ogni e qualsiasi mansione ed ovviamente loro, gli equipaggi, che sicuramente hanno dato lustro alla competizione.rnrnACI Livorno Sport desidera ringraziare tutti coloro che hanno preso parte al Rallye, impossibile elencarli e nominarli tutti, certamente un GRAZIE sincero va ad ognuno.rnrnUn grazie sincero anche alle amministrazioni locali che hanno sostenuto convintamente l’evento: Co­mune di Campo nell’Elba, Comune di Capoliveri, Comune di Marciana, Comune di Marciana Marina, Comune di Porto Azzurro e Comune di Rio nell’Elba: senza la loro passione e l’amore per il territorio il lavoro organizzativo non avrebbe potuto svolgersi come invece è stato.rnrnUn ringraziamento anche agli sponsor della gara, da Locman Italy, che da anni va a comporre il nome della gara nella sua interezza, stando quindi a significare il grande rapporto che si è cementato con questa eccellenza elbana che è diventata tale nel mondo, ad Eni, Moby Spa, Hotel Elba International, Ac­qua dell’Elba, tutti amici, ancor prima che partner, quindi tutti uniti affinché il Rallye Elba Storico possa proseguire a dare il proprio contributo allo sport ed all’Isola d’Elba in generale.rnrnUn sentito ringraziamento va anche ai media, alla stampa generalista e di settore, ai nuovi media ed anche alla numerosa stampa straniera intervenuta quest’anno: tutti hanno seguito con grande passione i tre giorni di gara documentandoli con precisione ed esaltandone i caratteri ed un ringraziamento particolare va alla collaborazione di Tele Tirreno Elba, che ha raccontato con forte enfasi la gara aumentando il proprio impegno sul campo rispetto alle passate edizioni.rnrnIl Rallye Elba Storico duemilaquindici va in archivio certamente con la certezza di aver tracciato un’altra annata importante della sua storia, punto di partenza per altre edizioni future, pronte a dare la continuità al lavoro svolto sinora.