Formula 1 2014 e 2015: chi ha fatto meglio? (seconda parte)

I 17 punti in più rispetto al 2014 della Toro Rosso hanno del miracoloso. Il progresso fatto nel 2015 dimostra le qualità della piccola scuderia faentina, squadra numero due del gruppo Red Bull, nonostante due handicap: l’inefficienza del motore Renault e l’inesperienza dei due piloti debuttanti, di 18 e 21 anni.

Carlos Sainz e Max Verstappen hanno avuto un rendimento opposto. Lo spagnolo ad inizio stagione era meno chiacchierato rispetto al minorenne figlio di Jos Verstappen. Forse con meno pressione sulle spalle, Carlos è partito col piede giusto, centrando i punti 4 volte nei primi 6 GP. Nella seconda parte di stagione Max ha ribaltato la situazione, guadagnando punti 4 volte negli ultimi 6 appuntamenti e dimostrando grinta nel compiere sorpassi (Spa e Suzuka). Anche se è migliore chi fa progressi durante il campionato, entrambi meritano una seconda stagione di Formula 1.rnrnMax Verstappen: 32 (12°) – Pilota debuttanternCarlos Sainz: 12 (15°) – Pilota debuttanternToro Rosso: 44 (7^) – 27 (7^) – (+17 punti)rnrnNOTA: in corsivo i punteggi 2014rnrn rnChe il progetto Sauber C34 fosse tutt’altra cosa rispetto al predecessore lo si era capito sin dal primo test invernale, e non si tratta della nuova livrea blu. Grazie alla power unit Ferrari e all’agguerrito debuttante Felipe Nasr, la squadra svizzera è riuscita a conquistare punti già alla prima gara, cosa che 12 mesi fa non era mai riuscita a fare.rnrnMarcus Ericsson finora ha raggiunto i punti 5 volte, mentre il brasiliano Nasr 4: il rendimento è pressoché equivalente, ma lo svedese è alla sua seconda stagione nel Circus.rnrnFelipe Nasr: 17 (13°) – Pilota debuttanternMarcus Ericsson: 9 (17°) – 0 (20°) – (+9 punti)rnSauber: 26 (8^) – 0 (9^) – (+26 punti)rnrnrn[showpicc]600_eri2.jpg[/showpicc]rn

Marcus Ericsson (25) è stato protagonista di alcune uscite di pista durante il fine settimana di Suzuka

rnrn rnDopo la Ferrari, la Lotus è la squadra che ha incrementato maggiormente il proprio punteggio dopo i primi 14 GP. Però è anche la squadra che ha subito più KO in gara (13), dopo la McLaren (14), per merito del pilota più “casinaro” della Formula 1: Pastor Maldonado. Dispiace, perché il venezuelano è uno dei più onesti di fronte ai microfoni, ma la sua condotta di gara non è adeguata. Pastor porta almeno in dote un importante sponsor venezuelano: fondamentale, considerato che il team nero/oro è da tempo in crisi economica.rnrnInvece Romain Grosjean aiuta la Lotus coi risultati. Dopo Raikkonen, Vettel e Kvyat (gli ultimi due però si sono accasati in team più competitivi) il francese è il pilota che ha più punti rispetto al campionato 2014. Da registrare il suo ritorno sul podio, dopo due anni, nel difficile GP del Belgio. rnrnRomain Grosjean: 44 (9°) – 8 (14°) – (+36 punti)rnPastor Maldonado: 16 (14°) – 0 (20°) – (+16 punti)rnLotus: 60 (6^) – 8 (8^) – (+52 punti)rnrn rnEra noto da tempo, ma dopo il team radio di Fernando Alonso, in quel di Suzuka, tutti sanno che la McLaren corre con un “motore da GP2!”… Proprio sul circuito di proprietà della Honda, lo spagnolo si è pubblicamente sfogato, infilato da tutte le parti lungo i rettilinei. Il bicampione ha meno punti di tutti rispetto al 2014, si limita a battere quasi sempre il compagno Jenson Button. Politicamente scorretto, da più parti criticato, Fernando Alonso, piaccia o non piaccia, resta però uno dei pochissimi personaggi spontanei all’interno di un Circus sempre più austero. rnrnFernando Alonso: 11 (16°) – 133 (4°) – (-122 punti)rnJenson Button: 6 (18°) – 72 (7°) – (-66 punti)rnMclaren: 17 (9^) – 111 (6^) – (-94 punti)rnrnrn[showpicc]600_aloden.jpg[/showpicc]rn

Tutti i dubbi di Fernando Alonso (34) e del boss McLaren Ron Dennis (68)

rnrn rnDifficile confrontare i risultati della Marussia, considerato che schiera ancora le monoposto 2014. Ultima in classifica a zero punti, la squadra permette a qualche volto nuovo di cimentarsi al volante di una F.1, offrendo una macchina lenta ma affidabile. In Giappone il team nel 2014 perse Jules Bianchi, unico pilota finora ad aver regalato punti alla scuderia. In Russia, dove si correrà domenica, ebbero invece l’onore di correre la propria gara di casa.rnrnrnrnWill Stevens: 0 (20°) – Pilota debuttanternRoberto Merhi: 0 (19°) – Pilota debuttanternAlexander Rossi: 0 (21°) – Pilota debuttanternMarussia: 0 (10^) – 2 (9^) – (-2 punti)

rnrn rnrnrn

Francesco Bagini