Lorenzo Bontempelli grandissimo protagonista alla “6 Ore di Vallelunga”

Grande giornata di sport e di emozioni sul tracciato dedicato a Piero Taruffi a Vallelunga, il circuito salotto alle porte di Roma, teatro della venticinquesima edizione della “6 Ore di Vallelunga”.

Quasi una ventina le vetture al via con una cinquantina di piloti tra cui Lorenzo Bontempelli al volante della Renault RS 01 della Oregon Team portata in pista insieme a Michele Beretta e “Ojavan”. Al suo debutto assoluto nelle competizioni endurance e alla sua prima in Italia, in qualifica, la nuova vettura di casa Renault ha preceduto di quattro decimi la CN2 Wolf GB08 della Avelon Formula (Ivan Bellarosa/Guglielmo Belotti) e di quasi sei la Ferrari 458 GT3 della AF Corse di Giancarlo Fisichella, Michele Rugolo e Motoaki Ishikawa.rnrnDomenica alle 9.45 il via della gara, con Bontempelli subito inseguito dalla Ferrari 458 GT di AF Corse con Giancarlo Fisichella, il quale le tenta tutte per superare la Renault, facendo sentire la presenza della propria vettura con qualche sportellata di troppo. Dopo l’inizio brillante all’inizio della terza ora di gara primo colpo di scena con la RS01 ai box per un problema alla pompa della benzina risolto però nell’arco di una manciata di minuti che tramutati in giri fanno scivolare la vettura dell’Oregon Team in quarta piazza a 3 giri dalla testa. Una successiva sosta della RS01 per la sostituzione della pompa della benzina che comporta una comporta la perdita di nove giri e l’addio ai sogni di vittoria per la classifica assoluta.rnrn[showpicc]1548d79e-c931-4e46-8b43-db45cd56fbce.jpg[/showpicc]rnrnLa sesta ora di gara vede transitare sotto la bandiera a scacchi per prima la Wolf di Bellarosa/Belotti, davanti alla Ferrari 458 GT3 di Fisichella/Shikawa/Rugolo ed al terzo posto la Taatus PY 01 di Rinaldi/Biffis, con la Renault RS 01 di Bontempelli al quarto posto a 7 giri dai vincitori, avendo recuperato ben 5 dei 12 giri di distacco accumulati per i problemi di alimentazione risolti con la sostituzione della pompa della benzina.rnrnUn risultato finale certamente non veritiero, viste le potenzialità mostrate da piloti e vettura nell’arco dell’intero fine settimana capitolino.