Un 17° Prealpi Master Show al completo con 150 iscritti

Tra le auto storiche anche il finlandese Jari-Matti Latvala a bordo della sua Audi Quattro Gruppo B. Il quarto appuntamento stagionale del Challenge Raceday Terra del 13 dicembre si preannuncia combattuto e tutto da seguire.

Milano, 10 dicembre 2015rnrnUn Prealpi Master Show sempre più interessante quello dell’edizione 2015, la diciassettesima. Il vulcanico Gabriele Favero e il suo instancabile staff del Motoring Club hanno lavorato a lungo per modificare il percorso e rendere questa ronde tra i vigneti veneti ancora più interessante.rnrnIl 17° Prealpi Master Show sarà il quarto appuntamento della stagione 2015-2016 del Challenge Raceday Terra e servirà a raccogliere punti preziosi in ottica campionato, ma anche divertirsi e far divertire il pubblico che usualmente segue numeroso questo imperdibile appuntamento veneto.rnrnLa gararnrnQuest’anno la prova speciale, da ripetere quattro volte, è lunga 11,42 km e terminerà in una cava, “Arena Edilscavi”, dove sono stati ricavati 950 metri di saliscendi, inversioni e tornanti spettacolari. Un percorso totale di 159,20 chilometri dei quali 45,68 cronometrati.rnrnLe verifiche sportive e tecniche inizieranno venerdì 11 dicembre in serata e si concluderanno sabato 12 dicembre nella mattinata. A seguire le ricognizioni del percorso (massimo tre passaggi) e lo Shakedown (1,68 km della prova speciale).rnrnDopo la cerimonia di partenza di sabato 12 dicembre alle ore 17.00, tutti i partecipanti sono invitati al “Rally Party” con la grigliata che ogni anno Gabriele Favero e il Motoring Club offrono a tutti i partecipanti.rnrnDomenica 13 dicembre dopo l’uscita dal parco chiuso notturno i 150 equipaggi in gara potranno sbizzarrirsi sulla nuova PS, che sicuramente raccoglierà, come in passato, moltissimi spettatori.rnrnLa gara si concluderà con la cerimonia di arrivo e premiazione alle 16.50 in Piazza del Municipio a Sernaglia della Battaglia.rnrnLo scorso anno la gara è stata vinta da Bertin/Zamboni (Citroen C4 WRC) seguiti da Trentin/De Marco (Ford Fiesta WRC) e Romagna/Lamonato (Ford Focus WRC)rnrnI TrofeirnrnI trofei proposti da Raceday (www.raceday.it): Pirelli, Sabelt, Repsol, il nuovo Peugeot Competition Raceday, Trofei Under 23, 25 e 28, Senior, Ultras Raceday, Piccoli Eroi Raceday, Epic Rally Tribe. Il premio Under 25 è stato assegnato dopo tre gare a Dalmazzini, Ciuffi e Tempestini, che passeranno un fine settimana sulla pista ghiacciata di Livigno insieme a Gigi Galli. rnrnIl Prealpi Master Show propone: il 4° Trofeo Attilio Bettega Under 25, per il pilota più veloce, più spettacolare e più giovane che termineranno la gara. Il 3° Vittorio Caneva Rally School Junior Challenge; 2° Memorial Gianfranco e Maurizio Casagrande; 1° Memorial Gianfranco Colferai, tutti i dettagli su: http://www.prealpimastershow.netrnrnI partecipantirnrnI 150 equipaggi che hanno aderito, il numero massimo consentito, riconfermano ancora una volta il gradimento dei piloti per questa gara, che ha il maggior numero di iscritti in Italia.rnrnTra i tanti iscritti al Challenge Raceday Terra troviamo: il trentino Luciano Cobbe (Ford Focus WRC), attuale leader della classifica assoluta Raceday, il modenese Andrea Dalmazzini (Peugeot 207) che nonostante la poca esperienza nei rally sta dimostrando di essere veloce e attento (terzo assoluto al Rally della Val d’Orcia e quarto alla Ronde Balcone delle Marche) ed è attualmente secondo in assoluta Raceday e con un buon punteggio nel Peugeot Competition, tallonato dal sempre arrembante romagnolo Bruno Bentivogli (Subaru Impreza Sti), il 21enne Simone Tempestini (Ford Fiesta R5) vincitore sino ad ora di due gare del Challenge (Rally della Val d’Orcia e Ronde Balcone delle Marche), il veloce sloveno Darko Peljhan (Mitsubishi Lancer Evo IX) sempre in lizza per la vittoria in Gruppo N, Tullio Versace (Ford Fiesta R5) sempre più a suo agio con la nuova vettura, l’umbro Francesco Fanari (Mitsubishi Lancer Evo IX R) in cerca di riscatto dopo il ritiro nelle Marche, Andrea Succi (Mitsubishi Lancer Evo IX), Michele Piccolotto (Subaru Impreza), e tanti altri protagonisti del Challenge Raceday terra, senza dimenticare le classi più piccole dove come sempre ci sarà battaglia anche per aggiudicarsi il nuovo premio in denaro “Piccoli Eroi Raceday”.rnrnNon potevano mancare gli amici finlandesi del Prealpi Master Show che, come di consueto, vengono a seguire questa ronde. Quest’anno il “finlandese speciale” sarà Jari-Matti Latvala che, terminati gli impegni nel Campionato del Mondo Rally si divertirà nel fango e tra la folla veneta con la sua Audi Quattro Gruppo B tra le auto storiche.rnrnTantissimi i piloti veneti che non vogliono perdersi questa spettacolare ronde tra i quali il Campione TRT 2015, Mauro Trentin (Ford Focus WRC).rnrn rnrnCome sempre tre saranno gli imperativi d’obbligo: divertimento, spettacolo e traversi a volontà.