Pirelli completa i test sul bagnato sul circuito Paul Ricard per scegliere la nuova FUll Wet 2016

Oltre 650 giri e più di 2300km percorsi dai 5 piloti al volante di Ferrari, Red Bull e McLaren. I molti dati raccolti verranno analizzati a Milano nei prossimi giorni.

Le Castellet, 26 gennaio 2016 – Si è conclusa alle 16 di oggi la due giorni di test sul bagnato svolta da Pirelli sul circuito francese Paul Ricard.rnVi hanno preso parte Ferrari, Red Bull e McLaren, che avevano accolto l’invito a partecipare indirizzato da Pirelli a tutti i team.rnrnL’impianto di innaffiamento computerizzato del circuito Paul Ricard ha consentito di provare con livelli diversi di acqua in pista. I piloti hanno potuto così testare alcuni prototipi di pneumatico da bagnato estremo, contraddistinti da novità di mescola e di disegno battistrada rispetto al Cinturato Blue utilizzato fino a tutto il Mondiale 2015.rnrnTrattandosi di “test ciechi”, i prototipi non presentavano scritte né colorazioni sul fianco.rnrnIl programma di valutazione e sviluppo è stato completato nell’arco dei due giorni, con 659 giri coperti dai cinque piloti impegnati in pista e per un totale di 2326 km. I piloti sono scesi in pista con monoposto 2015.rnrnTemperature abbastanza basse, mai oltre gli 11 gradi ambiente, hanno caratterizzato l’intero test: non la condizione ideale per il programma di lavoro, che ha comunque consentito un’ampia raccolta di dati.rnrnSoltanto Stoffel Vandoorne (McLaren) ha guidato entrambi i giorni. La Ferrari è scesa in pista con Kimi Raikkonen il primo giorno e con Sebastian Vettel il secondo. La Red Bull ha provato lunedì con Daniel Ricciardo e martedì con Daniil Kvyat.rnrnQuesti i migliori tempi e i giri effettuati nel corso dei due giorni:rn Vettel (Ferrari) 1.06″750 (134 giri)rn Kvyat (Red Bull) 1.06″833 (113)rn Vandoorne (McLaren) 1.07″758 (87 + 127)rn Ricciardo (Red Bull) 1.08″713 (99)rn Raikkonen (Ferrari) 1.09″637 (99)rnrnOra il programma tecnico prosegue a casa. Pirelli riceverà i dati della telemetria dei team e li incrocerà con i propri, per una lettura completa del lavoro effettuato.rnrnI prossimi test, con tutti i team, si terranno a Barcellona, dal 22 al 25 febbraio.