Squadra Corse Isola Vicentina parte col piede giusto

Vittoria assoluta e di scuderia allo Snow Trophy e grande prestazione di “Lucky” al Cremona Rally Circuit. Gara conclusa anche per i due “deb” Battistolli e Cazzaro junior.

Isola Vicentina (VI), 02 febbraio 2016 – Primo fine settimana dedicato alle corse ed è subito protagonista la Squadra Corse Isola Vicentina sia nella regolarità quanto nella velocità.rnrnInizia nel migliore dei modi la lunga stagione delle per i regolaristi grazie alla bella vittoria ottenuta dal neo acquisto Leonardo Fabbri il quale, assoldato in extremis Piergiorgio Marzaro come navigatore, si è aggiudicato con la sua Volvo Amazon la 18° edizione dello Snow Trophy svoltosi a Fiera di Primiero sabato 30 gennaio scorso; molto positiva la prestazione di squadra grazie al quarto posto assoluto di Enzo Scapin ed Ivan Morandi in gara con la Lancia Beta Coupè e per l’inedita coppia Luigi Ferratello e Jenny Maddalozzo, settimi con la Fiat 128 Sport. Sono stati i loro risultati a portare anche la vittoria nella classifica delle Scuderie. Buoni gli esiti anche per gli equipaggi in gara con le auto moderne a partire dal secondo posto ottenuto da Stefano Adrogna e Andrea Della Valle con la Mazda MX-5; quarti assoluti concludono Lorenzo Franzoso e Sonia Cipriani su Subaru WRX Sti e sesti Ranieri Gnesotto e Lidia Marzaro su Alfa Romeo 156 Selespeed.rnrnNelle giornate di sabato e domenica si è anche corsa la seconda edizione del Cremona Rally Circuit, gara che si è svolta nell’Autodromo di San Martino del Lago. Grande prestazione per “Lucky” e Luigi Cazzaro i quali in scioltezza vincono la gara delle autostoriche e si piazzano al quarto posto nell’ipotetica classifica globale comprendente le moderne, preceduti solo da due WRC ed una Super 2000 con la soddisfazione ulteriore dello scratch realizzato nella penultima prova speciale!rnrnBuoni anche gli esiti per i due giovani “moderni” al via, entrambi su Peugeot 106 A6: Nicola Cazzaro e Riccardo Valente chiudono al secondo posto di classe e diciassettesimo assoluto grazie ad una gara accorta e priva di sbavature; molto bene si stavano comportando Alberto Battistolli e Margherita Ferraris Potino che viaggiavano ad un passo dalla top ten quando, in fase di sorpasso di un altro equipaggio, un errore ha fatto urtare loro un jersey danneggiando il radiatore dell’olio con la conseguente retrocessione in fondo alla classifica. Sistemato l’inconveniente, Alberto e Margherita hanno concluso la loro prima esperienza in terza posizione di classe.